Letteratura italiana moderna

A.A. 2015/2016
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-FIL-LET/10
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Conoscenze: conoscenza delle linee di sviluppo della letteratura italiana moderna sullo sfondo del contesto storico-culturale e delle peculiarità della storia letteraria e linguistica italiana e dei loro motivi, anche attraverso il richiamo e l'approfondimento critico delle conoscenze acquisite nel triennio.
Conoscenza approfondita degli strumenti e delle metodologie critiche per analizzare e interpretare i testi; di lineamenti di storia della critica relativa al periodo studiato, con evidenziazione di temi e problemi fondamentali, anche alla luce delle tendenze più aggiornate degli studi scientifici.
Conoscenza dei metodi di ricerca bibliografica.
Capacità: comprensione e analisi puntuale del testo letterario, sullo sfondo del contesto storico-culturale, utilizzando la letteratura critica e sviluppando capacità di selezione, confronto e giudizio autonomi. Individuazione e discussione dei problemi interpretativi, con consapevolezza delle diverse prospettive metodologiche. Allestimento di una bibliografia scientifica, impostazione di un lavoro di ricerca.
Capacità di esprimersi con chiarezza e rigore, impiegando il linguaggio specifico della disciplina.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Mari Michele

Unita' didattica B
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Mari Michele

Unita' didattica C
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Il classicismo italiano (60 ore, 9 cfu)

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): Ugo Foscolo, "Le Grazie"
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): Vincenzo Monti, "Iliade di Omero"
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): Leopardi e i classici nelle "Operette morali"

Il corso è rivolto agli studenti della Laurea Magistrale in Lettere moderne.

Presentazione del corso
Durante il corso verranno introdotti, letti e commentati numerosi brani delle opere in programma, nell'intento di evidenziarne, oltre alle istanze ideologico-morali, le scelte linguistiche, stilistiche e metriche, e dunque il rapporto con la tradizione letteraria classica e moderna.

Indicazioni bibliografiche
Unità didattica A:
U. FOSCOLO, Poesie, a cura di M. Palumbo, Milano, Rizzoli
M.A. TERZOLI, Foscolo, Roma-Bari, Laterza
A. BRUNI, Belle vergini. "Le Grazie" tra Canova e Foscolo, Bologna, Il Mulino
Integrazione per non frequentanti:
J. WINCKELMANN, Il bello nell'arte, a cura di F. Pfister, Torino, Einaudi

Unità didattica B:
V. MONTI, Iliade di Omero, a cura di M. Mari, Milano, Rizzoli
W. BINNI, Vincenzo Monti poeta del consenso, Firenze, Sansoni
M. MARI, Eloquenza e letterarietà nell'Iliade di Vincenzo Monti, Milano, Ledizioni

Integrazione per non frequentanti:
F. FAVARO, Le rose còlte in Elicona. Studi sul classicismo di Vincenzo Monti, Ravenna, Longo

Unità didattica C:
G. LEOPARDI, Operette morali, a cura di L. Melosi, Milano, Rizzoli
AA.VV., Il riso leopardiano: comico, satira, parodia, Firenze, Olschki (i saggi di Cellerino, Blasucci, Sangirardi, Galimberti: pp. 289-392)
AA.VV., Sulle "Operette morali". Sette studi, a cura di A. Prete, Lecce, Manni, (i primi cinque, pp. 9-105)
Integrazione per non frequentanti:
AA.VV., Leopardi e il mondo antico, Firenze, Olschki (i saggi di Mattioli, Dolfi, Sacco Messineo, pp. 75-98; 397-427; 529-539)
L. CELLERINO, Operette morali di G. Leopardi, in AA.VV., Letteratura italiana. Le opere. III. Dall'Ottocento al Novecento, Torino, Einaudi, pp. 303-354
Ulteriori indicazioni saranno riportate sul portale Ariel (http://ariel.unimi.it), nel sito dedicato a questo insegnamento, unità didattica C.

11/08/2015
Prerequisiti e modalità di esame
Orale. La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare, oltre alla conoscenza dei testi e degli studi, la capacità di esegesi testuale e di argomentazione critica, nonché la proprietà di esposizione.
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
giovedì, dalle 14 alle 17. Per gli studenti del corso 2018-19 di Storia dei generi letterari il ricevimento si terrà, a seguito di richiesta, dopo le lezioni di martedì e mercoledì. Si vedano anche Avvisi per la didattica nel sito web del Dipartimento.
Dipartimento di Studi letterari, filologici, linguistici, secondo piano
Ricevimento:
mercoledì 15.30
Filologia moderna, I piano