Letteratura russa 1

A.A. 2017/2018
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-LIN/21
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Lo studente dimostra piena conoscenza dei fatti principali della storia russa e della periodizzazione della letteratura russa dalle origini alla prima metà dell'Ottocento. È in grado di cogliere l'evoluzione della rappresentazione di Pietroburgo nelle opere analizzate e di ricondurla sia al microcontesto della poetica del singolo autore sia al macrocontesto dei rapporti culturali tra la Russia e l'Europa. Raggiunge una buona competenza nelle tecniche di analisi degli elementi tematici e formali del testo e dimostra capacità di rielaborazione personale delle problematiche affrontate durante il corso e dei saggi critici presi in esame.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-LIN/21 - SLAVISTICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-LIN/21 - SLAVISTICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-LIN/21 - SLAVISTICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Spazio e identità nel testo letterario da Puškin a Gogol'

Breve presentazione del corso
Il corso è rivolto agli studenti del I anno di Lingue e Letterature Straniere. Durante il corso si prenderà in esame la categoria dello spazio nel testo narrativo russo della prima metà dell'Ottocento. Nella parte istituzionale si ripercorreranno le fasi salienti della letteratura russa dalle origini fino alla prima metà dell'Ottocento, rilevando di volta in volta il significato che lo spazio assume nello sviluppo dell'identità culturale russa. Durante questa parte del corso la docente fornirà le conoscenze di base, le categorie interpretative essenziali e gli elementi metodologici necessari per favorire il successivo approfondimento personale, che resta responsabilità dello studente. Nella parte monografica si prenderà in analisi la rappresentazione e il significato culturale dello spazio e del movimento attraverso di esso nelle opere di alcuni autori russi dell'Ottocento: particolare attenzione sarà prestata al topos del viaggio, al cronotopo della strada e alle contrapposizioni tra "spazio naturale" e "spazio artificiale", tra "spazio russo" e "spazio europeo", tra "spazio centrale" e "spazio periferico" o "spazio esotico". Il lavoro in aula sarà in parte dedicato anche alla lettura e all'analisi di brevi frammenti delle opere in lingua originale.

Prerequisiti
Nessuno

Obiettivi del corso (conoscenze e competenze)
Lo studente dimostra piena conoscenza dei fatti principali della storia russa e della periodizzazione della letteratura russa dalle origini alla prima metà dell'Ottocento. È in grado di cogliere l'evoluzione della rappresentazione dello spazio nelle opere analizzate e di ricondurla sia al microcontesto della poetica del singolo autore sia al macrocontesto dei rapporti geopolitici e culturali tra la Russia e altri spazi. Raggiunge una buona competenza nelle tecniche di analisi degli elementi tematici e formali del testo e dimostra capacità di rielaborazione personale delle problematiche affrontate durante il corso e dei saggi critici presi in esame.

Programma e indicazioni bibliografiche
Manuali per lo studio della storia della letteratura russa (parti relative al periodo trattato, ossia dalle origini al 1855):
Uno a scelta tra i seguenti (fuori commercio, reperibili nelle biblioteche):
- D. Mirskij, Storia della letteratura russa, qualsiasi edizione
- Lo Gatto E., Storia della letteratura russa, qualsiasi edizione
- Storia della civiltà letteraria russa, a cura di M. Colucci e R. Picchio, UTET, Torino 1997, vol. I
Per avere una panoramica più sintetica della storia letteraria russa è possibile anche consultare
- Letteratura russa. Sintesi. A cura di S. De Vidovich, Milano, Vallardi, 2011 (in commercio)
Si specifica tuttavia che questo volume è un aiuto allo studio del manuale, di cui non è in alcun modo sostitutivo.

Manuale per lo studio della storia russa (parti relative al periodo trattato, ossia dalle origini al 1855):
N.V. Riasanovsky, Storia della Russia, Bompiani

Testi letterari obbligatori relativi alla parte istituzionale (3 a scelta di almeno due autori diversi, almeno un'opera in versi, in qualsiasi edizione):
M.Ju. Lermontov, Il demone
M.Ju. Lermontov, Un eroe del nostro tempo
A.S. Puškin, Il prigioniero del Caucaso
A.S. Puškin, I racconti di Belkin
A.S. Puškin, La figlia del capitano
A.S. Griboedov, Che disgrazia l'ingegno (tradotto anche come La disgrazia di essere intelligente)
N.V. Gogol', Il revisore (trad. anche come L'ispettore generale)
F.M. Dostoevskij, Povera gente
F.M. Dostoevskij, Notti bianche

Testi letterari obbligatori relativi alla parte monografica:
A.S. Puškin: Evgenij Onegin
N.V. Gogol': La lettera smarrita e Il Vij (tratti rispettivamente dalla raccolta Veglie alla fattoria presso Dikan'ka e dalla raccolta Mirgorod)
Il cappotto (tratto dalla raccolta Racconti di Pietroburgo)
Le anime morte
F.M. Dostoevskij: Il sosia
Inoltre una dispensa di testi, che verrà resa disponibile sulla piattaforma Ariel all'inizio del corso.

Tutti i testi indicati sono disponibili presso la Biblioteca del Polo di Lingue e Letterature Straniere.

Testi critici obbligatori:
J. Lotman, Il problema dello spazio artistico in Gogol', in J. Lotman, B. Uspenskij, Tipologia della cultura, Bompiani, 1975, pp. 193-248
V. Strada, L'orizzonte perduto: spazio naturale e spazio artificiale nella letteratura russa, in EuroRussia. Letteratura e cultura da Pietro il Grande alla rivoluzione, Laterza, 2005, pp. 17-33

Programma per non frequentanti
Come per gli studenti frequentanti, e in più:
N.V. Gogol', Nevskij prospekt, Appunti di un pazzo (tratti dalla raccolta Racconti di Pietroburgo)
F.M. Dostoevskij, Notti bianche (qualsiasi edizione)
V. Strada, EuroRussia. Letteratura e cultura da Pietro il Grande alla rivoluzione, Laterza, 2005 (Introduzione e primi quattro capitoli)

Avvertenze: si considera frequentante chi ha almeno il 75% di presenze a lezione
La versione definitiva del programma sarà reperibile alla pagina web del corso, sul portale per la didattica Ariel (http://ariel.unimi.it).

01/08/2017
Prerequisiti e modalità di esame
La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti in programma, volto ad accertare le conoscenze storiche e letterarie dello studente relative al periodo preso in esame e le sue capacità di sintesi e rielaborazione personale delle tematiche affrontate. Rispetto ai testi letterari in programma lo studente dovrà dimostrare di conoscere approfonditamente il profilo biografico di ciascun autore, i tratti distintivi della sua opera, le linee tematiche e le particolarità stilistiche del testo letto, e in generale il contesto storico-letterario di riferimento. Una parte dell'esame sarà dedicata alla prova di lettura e analisi di uno dei testi in originale affrontati in aula.
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
I semestre: Giovedì h. 11,30. La settimana prima della pausa natalizia ricevo lunedì h. 13,30
Sezione di Slavistica