Letterature scandinave 2

A.A. 2015/2016
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-LIN/15
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'unità A vuole avvicinare gli studenti alla storia delle letterature scandinave del Novecento. L'unità B affronterà i diversi modi di intendere l'impressionismo letterario e rifletterà sull'utilità del concetto stesso. Nell'unità C, attraverso letture, approfondimenti e analisi di testi si vogliono fornire agli studenti le competenze specifiche studiare la rappresentazione dell'artista e la descrizione ecfrastica nelle letterature scandinave.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-LIN/15 - LINGUE E LETTERATURE NORDICHE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-LIN/15 - LINGUE E LETTERATURE NORDICHE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-LIN/15 - LINGUE E LETTERATURE NORDICHE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

STUDENTI FREQUENTANTI
Informazioni sul programma
Arte e artisti nelle letterature scandinave (40/60 ore; 6/9 CFU).
Il corso è rivolto agli studenti del II anno del corso di laurea triennale in Lingue e Letterature Straniere con Lingue Scandinave come Lingua A o B (unità A+B+C; 9 cfu). Gli studenti del vecchio ordinamento che sostengono l'esame di Letterature Scandinave II per 6 cfu seguiranno le unità A e C (6 CFU).

L'unità A presenterà correnti, tendenze, autori e opere principali delle letterature scandinave del Novecento.

L'unità B presenterà le diverse interpretazioni del concetto di impressionismo letterario in Scandinavia sia nel discorso critico-teorico di autori come Hans Jæger, Christian Krohg e Herman Bang sia attraverso esempi di scrittura impressionista di Herman Bang, Stella Kleve, Helena Westermarck.

L'unità C verterà sulla rappresentazione di figure di artisti e sul discorso ecfrastico nelle opere di August Strindberg, Henrik Ibsen e Inger Christensen.


PROGRAMMA FREQUENTANTI
La bibliografia critica è generale. Le indicazioni di pagine verrano specificate in seguite e comunicate all'inizio del corso sul sito di didattica online (Ariel) di Lingue Scandinave.

Gli studenti del II anno potranno scegliere se leggere la letteratura primaria in lingua scandinava oppure in traduzione italiana a (qualunque edizione, purché integrale, va bene). L'apparato critico-didattico (introduzioni, prefazioni, postfazioni, note ecc.), se presente, è da considerare parte integrante della lettura del testo.

PROGRAMMA NON FREQUENTANTI
Lo stesso indicato per gli studenti frequentanti più le ulteriori letture indicate per le singole unità.
Prerequisiti e modalità di esame
Gli studenti dovranno dimostrare di conoscere approfonditamente i contenuti delle lezioni, di saper inquadrare le opere studiate all'interno del contesto storico-letterario e di saperne analizzare le componenti strutturali anche con l'aiuto della bibliografia critica indicata. Lo studente potrà scegliere liberamente se sostenere il colloquio d'esame in italiano o nella lingua scandinava studiata.
Per sostenere l'esame di Letterature scandinave II è necessario aver superato gli esami di lingue e letterature scandinave del I anno.
Unita' didattica A
Programma
Istituzioni di storia delle letterature scandinave nel Novecento.
Presso la copisteria di V. dell'Unione gli studenti troveranno un'antologia di poesie e testi in prosa, che sarà utilizzata a lezione già a partire dal primo incontro e una dispensa a cura del Prof. Massimo Ciaravolo sulla storia letteraria scandinava del Novecento. Inoltre, lo studente dovrà dimostrare di saper analizzare criticamente due delle seguenti tre opere, che verranno discusse a lezione: Pär Lagerkvist, Il nano, Milano, Iperborea, 1991 [1944]; Karen Blixen, Il pranzo di Babette, preferibilmente ed. trilingue Einaudi, 1997 [1950]; Tarjei Vesaas, Gli uccelli, Milano, Iperborea, 1990 [1957].
Unita' didattica B
Programma
L'impressionismo letterario
Hans Jæger: Albertine og naturalismen in Impressionisten 4, 1887; Christian Krohg [1886], Om den bildende kunst som ledd i kulturbevægelsen in Bohemene taler, red. H. Hansen, Oslo, Fjørtoft, 1995, pp. 77-121; Herman Bang, "Impressionisme". En lille Replik in Tilskueren 7, 1890, pp. 692-94 e Ved Vejen, København, Gyldendal, 1886 disponibile online su www.adl.dk, Helena Westermarck, Aftonstämning in Ur Studieboken: berättelser och utkast I, Borgå. Söderström, 1890, pp. 25-35; Stella Kleve Berta Funcke, Stockholm, Seligmann, 1885 (parti scelte) e Pyrrhussegrar in Framåt 15.10.1886 e Vid Beau-Rivage in Framåt 01.08.1886.

Bibliografia critica: Camilla Storskog, Literary Impressionism and Finland. A Critical Digest in Scandinavian Studies 83: 3, 2011, pp. 387-413 e Paris from a Window. Impressionism in Helena Westermarck's Short Story Aftonstämning (1890), in Scandinavica 51:1, 2012, pp. 6-33.
Parti scelte da Willy Dahl [1961], Stil og struktur. Utviklingslinjer i norsk prosa gjennom150 år, Bergen, J. W. Eide; Hans Lund, Impressionism och litterär text, Stockholm / Stehag, Symposion, Sven Møller Kristensen, Impressionismen i dansk prosa 1870-1900, København, Gyldendal, 1955.
Unita' didattica C
Programma
Gli artisti e il discorso sull'arte.
August Strindberg: Röda rummet (1879; La sala rossa) qualsialsi edizione svedese o italiana purché integrale va bene. Il testo svedese è disponibile online su http://litteraturbanken.se/#!/forfattare/StrindbergA/titlar/RodaRummet/…; Henrik Ibsen: Gengangere (1881; Spettri) e Vildanden (1884; L'anitra selvatica) qualsialsi edizione norvegese o italiana purché integrale va bene. Entrambi i drammi in lingua originale sono disponibili online su http://www.edd.uio.no/cocoon/ibsen01_01/DRVIT_Ge%7CGeht.xhtml e http://www.edd.uio.no/cocoon/ibsen01_01/DRVIT_Vi%7CViht.xhtml; Inger Christensen, Det malede værelse (1976; La stanza dipinta) qualsialsi edizione danese o italiana purché integrale va bene.

Bibliografia critica: Parti scelte da Theodore R. Bowie, The Painter in French Fiction. A Critical Essay. Chapel Hill, University of North Carolina, 1950; Hans Lund, Litterär ekfras, in Intermedialitet. Ord, bild och ton i samspel, Lund, Studentlitteratur, 2002, pp. 183-192; Conny Svensson, Bröderna Goncourt i Röda rummet, i Svensk Litteraturtidskrift 44:2, 1981, pp. 26-43; parti scelte da Paul Binding, With Wine-Leaves in his Hair. The Role of the Artist in Ibsen's Plays, Norwich, Norvik Press. 2006; Anna Estera Mrozewicz, Ekphrasis in the Presence of the Image: Inger Christensen on Painting and Jørgen Leth on Film, in Avant-Garde Critical Studies 26, 2011, pp. 129-144.
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Unita' didattica A
Programma
Oltre a quanto indicato per gli studenti frequentanti, gli studenti non frequentanti leggeranno tutte e tre le opere letterarie indicate.
Unita' didattica B
Programma
Oltre a quanto indicato per gli studenti frequentanti, anche: Calvin Brown, How Useful is the Concept of Impressionism?, in Symposium in Literary Impressionism, Yearbook of Comparative and General Literature, ed. H. H. H. Remak, U. Weisstein, 17, 1968, Bloomington, Indiana University Press, pp. 53-59. Disponibile online su https://archive.org/details/yearbookofcompar017776mbp
Unita' didattica C
Programma
Oltre a quanto indicato per gli studenti frequentanti, anche la lettura di un romanzo a scelta tra i seguenti, qualsiasi edizione in lingua originale oppure in traduzione italiana, purché integrale, va bene: Herman Bang, Mikaël (1904; Mikael. Desiderio del cuore) oppure Sigrid Undset, Jenny (1911; Jenny) oppure Tove Jansson, Bildhuggarens dotter (1968; Il libro dell'inverno).


13/11/2015
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
In congedo per motivi scientifici nel 2019. Per informazioni: camilla.storskog@unimi.it
Piazza Sant'Alessandro 1, Germanistica