Medicina del lavoro

A.A. 2015/2016
Insegnamento per
6
Crediti massimi
48
Ore totali
Lingua
Italiano

Struttura insegnamento e programma

Polo Centrale
Edizione attiva
Informazioni sul programma
Corso Integrato di Medicina del Lavoro 2015

(programma valevole per tutte le linee - Policlinico, San Giuseppe, San Donato)


OBIETTIVI GENERALI

Il corso integrato di Medicina del Lavoro ha come oggetto le analisi dei rapporti tra salute e lavoro. Oltre a fornire conoscenze nuove su patologie direttamente o indirettamente causate dalle attività lavorative, il corso si propone anche di organizzare e di indirizzare il patrimonio conoscitivo acquisito negli anni precedenti verso una chiave interpretativa della Medicina basata sulla conoscenza dei fattori di rischio, sulla prevenzione ambientale e sullo studio epidemiologico della popolazione.
Numerosi obiettivi didattici qui di seguito elencati riconoscono contributi derivanti da discipline apprese negli anni precedenti, e possono pertanto essere raggiunti con dei semplici accenni che potranno poi essere sviluppati dallo studente. I contributi principali delle aree didattiche del primo triennio derivano soprattutto dai Corsi Integrati di Fisica Medica e Chimica Biologica per quanto riguarda le nozioni di base relative agli inquinanti fisici e chimici degli ambienti di lavoro, mentre il Corso Integrato di Statistica Medica fornisce un importante bagaglio conoscitivo che lo studente potrà utilizzare per raggiungere gli obiettivi didattici dell'Epidemiologia Professionale e la Tossicologia del Corso Integrato di Farmacologia sarà il punto di partenza per lo sviluppo degli obiettivi concernenti la Tossicologia Industriale. E' appena il caso di accennare, in quanto ovvi, ai contributi conoscitivi derivanti un po' da tutte le aree del secondo ciclo triennale per quanto riguarda gli obiettivi relativi alla funzione di diagnostico-curativa della patologia del lavoro.

OBIETTIVI DIDATTICI: (generali e specifici)
Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di:

1. Conoscere i principali fattori di rischio per la salute connessi con le attività lavorative.
Conoscere l'evoluzione, le finalità e gli obiettivi della Medicina del Lavoro intesa come l'insieme delle tre discipline: Medicina del Lavoro, Medicina Preventiva e Igiene Industriale.
Conoscere la definizione di fattore di rischio, rischio, infortunio, malattia professionale, malattia correlata al lavoro.
Conoscere le principali condizioni di rischio (di natura chimica, fisica, biologica, psicosociale) per la salute associate alle attività lavorative.
Valutare la diffusione dei principali fattori di rischio e la loro modificazione in relazione all'evoluzione recente delle attività lavorative e delle condizioni socio-economiche.
Descrivere sinteticamente i fattori di rischio presenti nei principali settori lavorativi: dell'agricoltura, industria e servizi.
Conoscere i principi generali di epidemiologia applicata alla Medicina del Lavoro.

2. Conoscere le modalità di valutazione dell'esposizione ai principali fattori di rischio lavorativo e dei loro effetti.
Elencare i principali metodi in uso per quantificare l'esposizione a polveri, gas vapori, fibre, rumore e vibrazioni, radiazioni ionizzanti e non ionizzanti, microclima, luce, posture incongrue e movimentazione manuale dei gravi.
Illustrare il significato di monitoraggio ambientale, monitoraggio biologico e sorveglianza sanitaria.

3. Conoscere il meccanismo di azione e gli effetti sulla salute dei principali fattori di rischio lavorativo quali:
· polveri inorganiche e organiche
· metalli (Piombo, Mercurio, Cromo, metalli duri)
· gas (Cloro, CO) e solventi
· pesticidi
· rumore e vibrazione
· microclima, illuminazione
· radiazioni ionizzanti e non ionizzanti
· eccessivi carichi di lavoro da posture incongrue e da movimenti ripetuti
· agenti cancerogeni
· agenti dermolesivi
· rischi connessi con il lavoro a turni e notturno
· rischi connessi con il lavoro d'ufficio
· lo stress lavorativo

4. Formulare un sospetto di malattia professionale.
Saper raccogliere una completa anamnesi lavorativa con particolare riferimento ai seguenti aspetti: compiti lavorativi; sostanze usate, durata e caratteristiche dell'esposizione; condizioni generali dell'ambiente di lavoro, mezzi di protezione.
Formulare un sospetto di malattia professionale e indicare gli opportuni accertamenti diagnostici.
Formulare il quesito diagnostico allo specialista di Medicina del Lavoro.
Ipotizzare l'eventuale ruolo concausale dell'attività lavorativa nella genesi di malattie comuni quali broncopneumopatie, osteoatropie, gastroenteropatie, cardiopatie, malattie neurologiche, psichiatriche e psicosomatiche, ecc.
Elencare gli obblighi di legge relativi alla denuncia di malattia professionale.
Saper compilare la denuncia di malattia professionale per l'Azienda Sanitaria Locale.
Discutere il significato e le modalità di compilazione dei seguenti documenti medici: referto, denuncia, rapporto.
Conoscere l'attuale aspetto della Medicina del Lavoro in Italia e i percorsi per l'accesso alle strutture specialistiche, pubbliche e private.

5. Enunciare i principi generali delle principali norme di legge e i compiti delle strutture in tema di Medicina del Lavoro, e Sicurezza nei luoghi di lavoro.
Tabella delle malattie professionali (G.U. 21.7.2018 Serie Generale n. 169); Malattie per le quali è obbligatoria la denuncia contro gli infortuni e le malattie professionali (DM 10.06.2014); Sistema assicurativo contro gli infortuni e le malattie professionali (DPR 1124/65).


OBIETTIVI ATTIVITÀ' PROFESSIONALIZZANTI
Raccolta anamnesi professionale.
30 ore di frequenza di reparti in Medicina del Lavoro e/o in altri reparti generali per lo studio della patologia di eventuale origine professionale.


TESTI CONSIGLIATI
PA Bertazzi "Medicina del Lavoro. Lavoro - Ambiente - Salute". Raffaello Cortina Editore, 2013.


PROGRAMMA CORSO DI MEDICINA DEL LAVORO (Linea Svolta presso Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico - Prof.ssa Pesatori)
· Medicina del Lavoro: concetti fondamentali, legislazione, strutture operative
· Anamnesi lavorativa - Assicurazioni INAIL
· Monitoraggio biologico e sorveglianza sanitaria
· Classificazione degli agenti di rischio
· I valori limite di esposizione
· Agenti irritanti: cute, apparato respiratorio, occhio
· Dermatopatie allergiche
· Broncopneumopatie allergiche
· Pneumoconiosi
· Patologie da solventi
· Agenti cancerogeni
· Stress e lavoro; lavoro a turni
· Agenti fisici: patologie da radiazioni, vibrazioni e rumore
· Patologie muscolo-scheletriche
· Principali patologie da metalli


PROGRAMMA CORSO DI MEDICINA DEL LAVORO (Linea Svolta presso Policlinico San Donato - Prof. Bertazzi)
Medicina del Lavoro, di che si tratta?
Amianto: rischi, patologie, prevenzione
Tossicità di agenti chimici e loro prevenzione
Patologie Muscoloscheletriche
Casi Clinici. Patologie Respiratorie e Pneumoconiosi
Inquinamento atmosferico e rischi per la salute
Patologie da agenti fisici
Lavoro, ambiente, tumori
Rischio cancerogeno: prevenzione, screening, sorveglianza sanitaria


PROGRAMMA CORSO DI MEDICINA DEL LAVORO (Linea Svolta presso Ospedale San Giuseppe - Prof. Costa)
Inquadramento dei fattori di rischio e delle patologie connesse con le attività lavorative. Concetti di prevenzione, fattori di rischio, infortunio, malattia professionale e malattia correlata al lavoro
Il rischio biologico negli operatori sanitari
L'anamnesi lavorativa. Compiti del medico di medicina generale nei riguardi di patologie riferibili alle attività lavorative. La legislazione in tema di salute e sicurezza sul lavoro
Patologie muscolo-scheletriche e lavoro
Il rischio da movimentazione dei pazienti nelle strutture sanitarie
I fattori psico-sociali. Lo stress lavorativo
La violenza e il Disturbo Post Traumatico da Stress
Invecchiamento e lavoro
Gli orari di lavoro: il lavoro a turni e notturno
Cancerogenesi professionale
Principi generali di tossicologia industriale. Il monitoraggio ambientale e biologico
Il Burnout
Il disagio psichico nel mondo del lavoro e il Mobbing
Disabilità e lavoro
Le dermatiti di origine professionale
Il rumore e il microclima
San Donato
Edizione attiva
Lezioni: 48 ore
Docenti: Bertazzi Pietro Alberto, Fustinoni Silvia, Pesatori Angela Cecilia
Informazioni sul programma
Corso Integrato di Medicina del Lavoro 2015

(programma valevole per tutte le linee - Policlinico, San Giuseppe, San Donato)


OBIETTIVI GENERALI

Il corso integrato di Medicina del Lavoro ha come oggetto le analisi dei rapporti tra salute e lavoro. Oltre a fornire conoscenze nuove su patologie direttamente o indirettamente causate dalle attività lavorative, il corso si propone anche di organizzare e di indirizzare il patrimonio conoscitivo acquisito negli anni precedenti verso una chiave interpretativa della Medicina basata sulla conoscenza dei fattori di rischio, sulla prevenzione ambientale e sullo studio epidemiologico della popolazione.
Numerosi obiettivi didattici qui di seguito elencati riconoscono contributi derivanti da discipline apprese negli anni precedenti, e possono pertanto essere raggiunti con dei semplici accenni che potranno poi essere sviluppati dallo studente. I contributi principali delle aree didattiche del primo triennio derivano soprattutto dai Corsi Integrati di Fisica Medica e Chimica Biologica per quanto riguarda le nozioni di base relative agli inquinanti fisici e chimici degli ambienti di lavoro, mentre il Corso Integrato di Statistica Medica fornisce un importante bagaglio conoscitivo che lo studente potrà utilizzare per raggiungere gli obiettivi didattici dell'Epidemiologia Professionale e la Tossicologia del Corso Integrato di Farmacologia sarà il punto di partenza per lo sviluppo degli obiettivi concernenti la Tossicologia Industriale. E' appena il caso di accennare, in quanto ovvi, ai contributi conoscitivi derivanti un po' da tutte le aree del secondo ciclo triennale per quanto riguarda gli obiettivi relativi alla funzione di diagnostico-curativa della patologia del lavoro.

OBIETTIVI DIDATTICI: (generali e specifici)
Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di:

1. Conoscere i principali fattori di rischio per la salute connessi con le attività lavorative.
Conoscere l'evoluzione, le finalità e gli obiettivi della Medicina del Lavoro intesa come l'insieme delle tre discipline: Medicina del Lavoro, Medicina Preventiva e Igiene Industriale.
Conoscere la definizione di fattore di rischio, rischio, infortunio, malattia professionale, malattia correlata al lavoro.
Conoscere le principali condizioni di rischio (di natura chimica, fisica, biologica, psicosociale) per la salute associate alle attività lavorative.
Valutare la diffusione dei principali fattori di rischio e la loro modificazione in relazione all'evoluzione recente delle attività lavorative e delle condizioni socio-economiche.
Descrivere sinteticamente i fattori di rischio presenti nei principali settori lavorativi: dell'agricoltura, industria e servizi.
Conoscere i principi generali di epidemiologia applicata alla Medicina del Lavoro.

2. Conoscere le modalità di valutazione dell'esposizione ai principali fattori di rischio lavorativo e dei loro effetti.
Elencare i principali metodi in uso per quantificare l'esposizione a polveri, gas vapori, fibre, rumore e vibrazioni, radiazioni ionizzanti e non ionizzanti, microclima, luce, posture incongrue e movimentazione manuale dei gravi.
Illustrare il significato di monitoraggio ambientale, monitoraggio biologico e sorveglianza sanitaria.

3. Conoscere il meccanismo di azione e gli effetti sulla salute dei principali fattori di rischio lavorativo quali:
· polveri inorganiche e organiche
· metalli (Piombo, Mercurio, Cromo, metalli duri)
· gas (Cloro, CO) e solventi
· pesticidi
· rumore e vibrazione
· microclima, illuminazione
· radiazioni ionizzanti e non ionizzanti
· eccessivi carichi di lavoro da posture incongrue e da movimenti ripetuti
· agenti cancerogeni
· agenti dermolesivi
· rischi connessi con il lavoro a turni e notturno
· rischi connessi con il lavoro d'ufficio
· lo stress lavorativo

4. Formulare un sospetto di malattia professionale.
Saper raccogliere una completa anamnesi lavorativa con particolare riferimento ai seguenti aspetti: compiti lavorativi; sostanze usate, durata e caratteristiche dell'esposizione; condizioni generali dell'ambiente di lavoro, mezzi di protezione.
Formulare un sospetto di malattia professionale e indicare gli opportuni accertamenti diagnostici.
Formulare il quesito diagnostico allo specialista di Medicina del Lavoro.
Ipotizzare l'eventuale ruolo concausale dell'attività lavorativa nella genesi di malattie comuni quali broncopneumopatie, osteoatropie, gastroenteropatie, cardiopatie, malattie neurologiche, psichiatriche e psicosomatiche, ecc.
Elencare gli obblighi di legge relativi alla denuncia di malattia professionale.
Saper compilare la denuncia di malattia professionale per l'Azienda Sanitaria Locale.
Discutere il significato e le modalità di compilazione dei seguenti documenti medici: referto, denuncia, rapporto.
Conoscere l'attuale aspetto della Medicina del Lavoro in Italia e i percorsi per l'accesso alle strutture specialistiche, pubbliche e private.

5. Enunciare i principi generali delle principali norme di legge e i compiti delle strutture in tema di Medicina del Lavoro, e Sicurezza nei luoghi di lavoro.
Tabella delle malattie professionali (G.U. 21.7.2018 Serie Generale n. 169); Malattie per le quali è obbligatoria la denuncia contro gli infortuni e le malattie professionali (DM 10.06.2014); Sistema assicurativo contro gli infortuni e le malattie professionali (DPR 1124/65).


OBIETTIVI ATTIVITÀ' PROFESSIONALIZZANTI
Raccolta anamnesi professionale.
30 ore di frequenza di reparti in Medicina del Lavoro e/o in altri reparti generali per lo studio della patologia di eventuale origine professionale.


TESTI CONSIGLIATI
PA Bertazzi "Medicina del Lavoro. Lavoro - Ambiente - Salute". Raffaello Cortina Editore, 2013.


PROGRAMMA CORSO DI MEDICINA DEL LAVORO (Linea Svolta presso Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico - Prof.ssa Pesatori)
· Medicina del Lavoro: concetti fondamentali, legislazione, strutture operative
· Anamnesi lavorativa - Assicurazioni INAIL
· Monitoraggio biologico e sorveglianza sanitaria
· Classificazione degli agenti di rischio
· I valori limite di esposizione
· Agenti irritanti: cute, apparato respiratorio, occhio
· Dermatopatie allergiche
· Broncopneumopatie allergiche
· Pneumoconiosi
· Patologie da solventi
· Agenti cancerogeni
· Stress e lavoro; lavoro a turni
· Agenti fisici: patologie da radiazioni, vibrazioni e rumore
· Patologie muscolo-scheletriche
· Principali patologie da metalli


PROGRAMMA CORSO DI MEDICINA DEL LAVORO (Linea Svolta presso Policlinico San Donato - Prof. Bertazzi)
Medicina del Lavoro, di che si tratta?
Amianto: rischi, patologie, prevenzione
Tossicità di agenti chimici e loro prevenzione
Patologie Muscoloscheletriche
Casi Clinici. Patologie Respiratorie e Pneumoconiosi
Inquinamento atmosferico e rischi per la salute
Patologie da agenti fisici
Lavoro, ambiente, tumori
Rischio cancerogeno: prevenzione, screening, sorveglianza sanitaria


PROGRAMMA CORSO DI MEDICINA DEL LAVORO (Linea Svolta presso Ospedale San Giuseppe - Prof. Costa)
Inquadramento dei fattori di rischio e delle patologie connesse con le attività lavorative. Concetti di prevenzione, fattori di rischio, infortunio, malattia professionale e malattia correlata al lavoro
Il rischio biologico negli operatori sanitari
L'anamnesi lavorativa. Compiti del medico di medicina generale nei riguardi di patologie riferibili alle attività lavorative. La legislazione in tema di salute e sicurezza sul lavoro
Patologie muscolo-scheletriche e lavoro
Il rischio da movimentazione dei pazienti nelle strutture sanitarie
I fattori psico-sociali. Lo stress lavorativo
La violenza e il Disturbo Post Traumatico da Stress
Invecchiamento e lavoro
Gli orari di lavoro: il lavoro a turni e notturno
Cancerogenesi professionale
Principi generali di tossicologia industriale. Il monitoraggio ambientale e biologico
Il Burnout
Il disagio psichico nel mondo del lavoro e il Mobbing
Disabilità e lavoro
Le dermatiti di origine professionale
Il rumore e il microclima
San Giuseppe
Edizione attiva
Responsabile
Lezioni: 48 ore
Docente: Costa Giovanni
Informazioni sul programma
Corso Integrato di Medicina del Lavoro 2015

(programma valevole per tutte le linee - Policlinico, San Giuseppe, San Donato)


OBIETTIVI GENERALI

Il corso integrato di Medicina del Lavoro ha come oggetto le analisi dei rapporti tra salute e lavoro. Oltre a fornire conoscenze nuove su patologie direttamente o indirettamente causate dalle attività lavorative, il corso si propone anche di organizzare e di indirizzare il patrimonio conoscitivo acquisito negli anni precedenti verso una chiave interpretativa della Medicina basata sulla conoscenza dei fattori di rischio, sulla prevenzione ambientale e sullo studio epidemiologico della popolazione.
Numerosi obiettivi didattici qui di seguito elencati riconoscono contributi derivanti da discipline apprese negli anni precedenti, e possono pertanto essere raggiunti con dei semplici accenni che potranno poi essere sviluppati dallo studente. I contributi principali delle aree didattiche del primo triennio derivano soprattutto dai Corsi Integrati di Fisica Medica e Chimica Biologica per quanto riguarda le nozioni di base relative agli inquinanti fisici e chimici degli ambienti di lavoro, mentre il Corso Integrato di Statistica Medica fornisce un importante bagaglio conoscitivo che lo studente potrà utilizzare per raggiungere gli obiettivi didattici dell'Epidemiologia Professionale e la Tossicologia del Corso Integrato di Farmacologia sarà il punto di partenza per lo sviluppo degli obiettivi concernenti la Tossicologia Industriale. E' appena il caso di accennare, in quanto ovvi, ai contributi conoscitivi derivanti un po' da tutte le aree del secondo ciclo triennale per quanto riguarda gli obiettivi relativi alla funzione di diagnostico-curativa della patologia del lavoro.

OBIETTIVI DIDATTICI: (generali e specifici)
Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di:

1. Conoscere i principali fattori di rischio per la salute connessi con le attività lavorative.
Conoscere l'evoluzione, le finalità e gli obiettivi della Medicina del Lavoro intesa come l'insieme delle tre discipline: Medicina del Lavoro, Medicina Preventiva e Igiene Industriale.
Conoscere la definizione di fattore di rischio, rischio, infortunio, malattia professionale, malattia correlata al lavoro.
Conoscere le principali condizioni di rischio (di natura chimica, fisica, biologica, psicosociale) per la salute associate alle attività lavorative.
Valutare la diffusione dei principali fattori di rischio e la loro modificazione in relazione all'evoluzione recente delle attività lavorative e delle condizioni socio-economiche.
Descrivere sinteticamente i fattori di rischio presenti nei principali settori lavorativi: dell'agricoltura, industria e servizi.
Conoscere i principi generali di epidemiologia applicata alla Medicina del Lavoro.

2. Conoscere le modalità di valutazione dell'esposizione ai principali fattori di rischio lavorativo e dei loro effetti.
Elencare i principali metodi in uso per quantificare l'esposizione a polveri, gas vapori, fibre, rumore e vibrazioni, radiazioni ionizzanti e non ionizzanti, microclima, luce, posture incongrue e movimentazione manuale dei gravi.
Illustrare il significato di monitoraggio ambientale, monitoraggio biologico e sorveglianza sanitaria.

3. Conoscere il meccanismo di azione e gli effetti sulla salute dei principali fattori di rischio lavorativo quali:
· polveri inorganiche e organiche
· metalli (Piombo, Mercurio, Cromo, metalli duri)
· gas (Cloro, CO) e solventi
· pesticidi
· rumore e vibrazione
· microclima, illuminazione
· radiazioni ionizzanti e non ionizzanti
· eccessivi carichi di lavoro da posture incongrue e da movimenti ripetuti
· agenti cancerogeni
· agenti dermolesivi
· rischi connessi con il lavoro a turni e notturno
· rischi connessi con il lavoro d'ufficio
· lo stress lavorativo

4. Formulare un sospetto di malattia professionale.
Saper raccogliere una completa anamnesi lavorativa con particolare riferimento ai seguenti aspetti: compiti lavorativi; sostanze usate, durata e caratteristiche dell'esposizione; condizioni generali dell'ambiente di lavoro, mezzi di protezione.
Formulare un sospetto di malattia professionale e indicare gli opportuni accertamenti diagnostici.
Formulare il quesito diagnostico allo specialista di Medicina del Lavoro.
Ipotizzare l'eventuale ruolo concausale dell'attività lavorativa nella genesi di malattie comuni quali broncopneumopatie, osteoatropie, gastroenteropatie, cardiopatie, malattie neurologiche, psichiatriche e psicosomatiche, ecc.
Elencare gli obblighi di legge relativi alla denuncia di malattia professionale.
Saper compilare la denuncia di malattia professionale per l'Azienda Sanitaria Locale.
Discutere il significato e le modalità di compilazione dei seguenti documenti medici: referto, denuncia, rapporto.
Conoscere l'attuale aspetto della Medicina del Lavoro in Italia e i percorsi per l'accesso alle strutture specialistiche, pubbliche e private.

5. Enunciare i principi generali delle principali norme di legge e i compiti delle strutture in tema di Medicina del Lavoro, e Sicurezza nei luoghi di lavoro.
Tabella delle malattie professionali (G.U. 21.7.2018 Serie Generale n. 169); Malattie per le quali è obbligatoria la denuncia contro gli infortuni e le malattie professionali (DM 10.06.2014); Sistema assicurativo contro gli infortuni e le malattie professionali (DPR 1124/65).


OBIETTIVI ATTIVITÀ' PROFESSIONALIZZANTI
Raccolta anamnesi professionale.
30 ore di frequenza di reparti in Medicina del Lavoro e/o in altri reparti generali per lo studio della patologia di eventuale origine professionale.


TESTI CONSIGLIATI
PA Bertazzi "Medicina del Lavoro. Lavoro - Ambiente - Salute". Raffaello Cortina Editore, 2013.


PROGRAMMA CORSO DI MEDICINA DEL LAVORO (Linea Svolta presso Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico - Prof.ssa Pesatori)
· Medicina del Lavoro: concetti fondamentali, legislazione, strutture operative
· Anamnesi lavorativa - Assicurazioni INAIL
· Monitoraggio biologico e sorveglianza sanitaria
· Classificazione degli agenti di rischio
· I valori limite di esposizione
· Agenti irritanti: cute, apparato respiratorio, occhio
· Dermatopatie allergiche
· Broncopneumopatie allergiche
· Pneumoconiosi
· Patologie da solventi
· Agenti cancerogeni
· Stress e lavoro; lavoro a turni
· Agenti fisici: patologie da radiazioni, vibrazioni e rumore
· Patologie muscolo-scheletriche
· Principali patologie da metalli


PROGRAMMA CORSO DI MEDICINA DEL LAVORO (Linea Svolta presso Policlinico San Donato - Prof. Bertazzi)
Medicina del Lavoro, di che si tratta?
Amianto: rischi, patologie, prevenzione
Tossicità di agenti chimici e loro prevenzione
Patologie Muscoloscheletriche
Casi Clinici. Patologie Respiratorie e Pneumoconiosi
Inquinamento atmosferico e rischi per la salute
Patologie da agenti fisici
Lavoro, ambiente, tumori
Rischio cancerogeno: prevenzione, screening, sorveglianza sanitaria


PROGRAMMA CORSO DI MEDICINA DEL LAVORO (Linea Svolta presso Ospedale San Giuseppe - Prof. Costa)
Inquadramento dei fattori di rischio e delle patologie connesse con le attività lavorative. Concetti di prevenzione, fattori di rischio, infortunio, malattia professionale e malattia correlata al lavoro
Il rischio biologico negli operatori sanitari
L'anamnesi lavorativa. Compiti del medico di medicina generale nei riguardi di patologie riferibili alle attività lavorative. La legislazione in tema di salute e sicurezza sul lavoro
Patologie muscolo-scheletriche e lavoro
Il rischio da movimentazione dei pazienti nelle strutture sanitarie
I fattori psico-sociali. Lo stress lavorativo
La violenza e il Disturbo Post Traumatico da Stress
Invecchiamento e lavoro
Gli orari di lavoro: il lavoro a turni e notturno
Cancerogenesi professionale
Principi generali di tossicologia industriale. Il monitoraggio ambientale e biologico
Il Burnout
Il disagio psichico nel mondo del lavoro e il Mobbing
Disabilità e lavoro
Le dermatiti di origine professionale
Il rumore e il microclima
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Ricevimento:
Clinica del Lavoro, Via S. Barnaba, 8
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Clinica Del Lavoro, II piano ala nuova