Medicina nucleare

A.A. 2018/2019
8
Crediti massimi
80
Ore totali
SSD
BIO/12 FIS/07 ING-INF/07 MED/36 MED/50
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Descrivere le caratteristiche e fornire le basi teoriche per la preparazione e l'impiego dei radiofarmaci. Formare lo studente all'utilizzo dei radiofarmaci in diagnostica ed in terapia. Acquisizione delle conoscenze relative alle nozioni di base di biodistribuzione dei radiofarmaci.
Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito i concetti riguardanti i princìpi del decadimento radioattivo e le sue implicazioni nell'attività medico nucleare, l'origine dei radionuclidi, con particolare riguardo per i generatori e i controlli di qualità in Medicina Nucleare e le relative tecniche di esecuzione. Dovrà dimostrare di aver acquisito la capacità di gestire situazioni critiche relative ai problemi protezionistici. Infatti particolare approfondimento è riservato alla radioprotezione del Paziente con riferimenti alla legislazione italiana e alle raccomandazioni in ambito europeo. Saranno forniti i fondamenti teorici su cui si basa il funzionamento delle apparecchiature di rilevazione della radioattività utilizzati in medicina nucleare in vitro e in vivo e descritte le modalità di conteggio di campioni radioattivi in relazione alla "statistica di conteggio.
Fornire nozioni circa le apparecchiature utilizzate nella medicina nucleare. Fornire i concetti generali sui princìpi fisici alla base della produzione delle immagini diagnostiche con tecniche di medicina nucleare a fotone singolo (planarie e tomografiche) e a emissione di positroni. Fornire le nozioni fondamentali relative a: 1) modalità di acquisizione ed elaborazione delle immagini; 2) analisi ed interpretazione delle immagini, nell'ottica che ogni indagine, specie di carattere funzionale, può essere eseguita al meglio solo conoscendo quali informazioni, a seconda delle diverse condizioni, si vogliano ottenere. Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito il concetto di digitalizzazione di segnali analogici e di aver compreso le caratteristiche delle immagini digitali ed il loro impiego in medicina nucleare. Fornire le basi teoriche per l'impiego di apparecchiature informatiche dedicate all'acquisizione ed elaborazione di dati in medicina nucleare. Fornire le basi teorico-pratiche dei controlli di qualità in medicina nucleare e relative simulazioni. Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito il concetto di digitalizzazione di segnali analogici e di aver compreso le caratteristiche delle immagini digitali ed il loro impiego in medicina nucleare.
Il corso ha lo scopo di orientare lo studente riguardo le più comuni tecniche diagnostiche di imaging medico-nucleare in ambito cardiologico, oncologico e nella diagnostica dei processi infettivi; particolare approfondimento è riservato alle tecniche di imaging integrato (per esempio SPET e PET-CT). Riguardo alla terapia radiometabolica, il corso ha lo scopo di fornire le nozioni fondamentali relative a: 1) terapia radiometabolica del carcinoma differenziato della tiroide; 2) altre molteplici indicazioni legate alla possibilità di utilizzare radiofarmaci dotati di particolari tropismi per determinati organi.
Al termine del corso lo studente dovrà aver acquisito la conoscenza relativa all'attività propria del TSRM in un Servizio di Medicina Nucleare. Dovrà essere in grado di descrivere le tecniche di utilizzo delle apparecchiature in relazione alle tipologie di indagine da eseguire. Dovrà conoscere ed essere in grado di descrivere ed applicare i protocolli di esecuzione d'esame in medicina nucleare. Dovrà dimostrare di aver acquisito le conoscenze tecniche di base relative alla gestione delle apparecchiature, all'elaborazione ed alla produzione delle immagini.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Prerequisiti e modalità di esame
Modalità di svolgimento dell'esame di profitto:
Scritto con domande a scelta multipla.
Radiofarmaci
Programma
Programma del modulo:
Introduzione generale sui radio-farmaci
Princìpi generali di distribuzione e localizzazione dei radio-farmaci. Il Tecnezio-99m nella diagnostica medico-nucleare
Le principali caratteristiche dei radionuclidi più frequentemente impiegati
Esempi di radio-farmaci diagnostici convenzionali
Radiofarmaci per Tomografia ad Emissione di Positroni
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
VOLTERRANI, ERBA, MARIANI - Fondamenti di Medicina Nucleare; tecniche e applicazioni - Springer, 2010
Fisica atomica, radioprotezione e dosimetria
Programma
Programma del modulo:
Interazione delle radiazioni ionizzanti con la materia
Grandezze di campo di radiazione
Interazioni di particelle cariche (direttamente ionizzanti) con la materia
Interazioni di particelle non direttamente ionizzanti
Fotoni
Attenuazione di un fascio di fotoni nella materia
Interazione di neutroni con la materia
Dosimetria delle radiazioni ionizzanti
Esposizione
Energia impartita
Dose assorbita
Kerma
Relazione tra dose assorbita ed esposizione (in aria e per fotoni)
Relazione tra dose assorbita in diversi materiali e tessuti (fotoni)
Radioattività e sorgenti radioattive
Decadimento radioattivo alfa e beta, radiazioni gamma ed x
Attività ed unità di misura
Serie radioattive
Costante di decadimento radioattivo e tempo di dimezzamento
Dosimetria applicata alle sorgenti radioattive: sorgente puntiforme
Rivelatori di radiazione e strumentazione nucleare e dosimetrica
Strumentazione attiva e passiva
Rivelatori a gas: camera di ionizzazione, camera proporzionale e contatore Geiger-Muller
Rivelatori a stato solido
Rivelatore a fosforescenza
Altre tipologie di rivelatori: rivelatori a traccia ed emulsioni fotografiche
Applicazioni: spettrometria gamma
Radioprotezione
Grandezze dosimetriche di radioprotezione
Dose efficace collettiva e calcolo del rischio da radiazioni
Tipi di esposizione: occupazionale, medica e della popolazione. Esposizione occupazionale
La radioprotezione operativa nell'esposizione in ambienti medici
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
POLVANI: Elementi di radioprotezione - Ed. ENEA
PELLICCIONI: Fondamenti fisici della radioprotezione - Pitagora Editrice, Bologna, 1993
MARENGO: La fisica in medicina nucleare - ed. Patron Editore, Bologna
LEO: Tecniques for nuclear and particle physics experiments - Springer-Verlag
Apparecchiature di medicina nucleare, formazione ed elaborazione delle immagini e controlli di qualità
Programma
Programma del modulo:
La gammacamera: elementi costitutivi
La gamma camera: elettronica e processazione dell'immagine
La tomografia ad emissione di fotone singolo (SPECT e SPECT/CT)
La tomografia ad emissione di positroni (PET e PET/CT)
Imaging multimodale
I controlli di qualità delle apparecchiature medico nucleari
Imaging "metabolico" dello scheletro: scintigrafia ossea, SPECT, PET
Imaging della funzionalità renale
Imaging PET/CT non-FDG
L'esposizione del paziente in medicina nucleare
Modelli metabolici per il calcolo della dose efficace
Controlli di qualità in medicina nucleare e strumentazione
LDR in medicina nucleare
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
METTLER JR., GUIBERTEAU: Instrumentation & Quality Control in Essential of Nuclear Medicine - Elsevier Saunders, Philadelphia 2012, 6th edition, chap. 2
LIN, ALAVI: PET and PET/CT, A Clinical Guide - Thieme, New York 2008, 2nd edition
GOLDFARD, PARMETT, ZUCKIER, ONGSENG, KARAM, COOPER: Nuclear Medicine Board Review -Thieme, New York, 2007, 2nd edition
JUWEID, HOEKSTRA: Positron Emission Tomography - Springer Protocols, Humana Press, 2011
SCHOBER, HEINDEL: PET-CT Hybrid Imaging - Thieme, Stuttgart-New York, 2010
CHERRY, SORENSON, PHELPS: Physics in Nuclear Medicine - PA. Saunders, an imprint of Elsevier Science, Philadelphia, 2003, 3rd edition
Diagnostica convenzionale in medicina nucleare e terapia radiometabolica
Programma
Programma del modulo:
Introduzione alla diagnostica di medicina nucleare
Applicazioni nello studio dell'apparato cardiovascolare e polmonare
Applicazioni nello studio dell'apparato urogenitale e gastroenterico; applicazioni in pediatria
Applicazioni nello studio dell'apparato endocrino ed applicazioni in oncologia
Applicazioni nello studio dell'apparato osteoarticolare
Applicazioni nello studio del sistema nervoso centrale e nelle infezioni
Applicazioni della PET in ambito oncologico; altre applicazioni della PET
Richiami di radiobiologia
Richiami su modalità di decadimento radioattivo ed effetti sulla materia dei vari tipi di particelle
Richiami sui radiofarmaci (e concetti in generale)
Concetti generali di terapia radiometabolica e radioimmunoterapia
Generalità della stima della dose in terapia radiometabolica (accenni di dosimetria)
Aspetti normativi e logistici, concetti di radioprotezione in terapia
Aspetti organizzativi
Studi scintigrafici per valutazione di dose, pianificazione e controllo della terapia: scintigrafia total body con 131I, scintigrafia scheletrica, altre scintigrafie
Applicazioni oncologiche: tumori differenziati della tiroide, neuroblastoma, feocromocitoma, terapia palliativa delle metastasi scheletriche, terapie recettoriali, terapie con anticorpi monoclonali
Applicazioni non oncologiche: terapia degli ipertiroidismi, radiosinoviortesi
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
FANTI, LOPCI, MONETTI: Compendio di Diagnostica Medico-Nucleare - Soc. Editrice Esculapio (2a edizione)
VOLTERRANI, ERBA, MARIANI: Fondamenti di Medicina Nucleare - Springer
Tecniche di medicina nucleare
Programma
Programma del modulo:
Introduzione alle tecniche di diagnostica per immagini in medicina nucleare
Caratteristiche tecniche degli studi dedicati all'apparato cardiovascolare e polmonare
Caratteristiche tecniche degli studi dedicati all'apparato urogenitale e gastroenterico; applicazioni in pediatria
Caratteristiche tecniche degli studi dedicati all'apparato endocrino ed applicazioni in oncologia
Caratteristiche tecniche degli studi dedicati all'apparato osteoarticolare
Caratteristiche tecniche degli studi PET in ambito oncologico
Caratteristiche tecniche degli studi PET con 68Ga e altri radio farmaci
Aspetti tecnici in Medicina Nucleare inerenti alle terapie con radiofarmaci (cenni introduttivi)
La gamma camera
Cenni sui radio farmaci
Tecniche di acquisizione
Tecniche d'acquisizione in diagnostica tradizionale
Scintigrafia ossea e trattamento delle metastasi scheletriche
Scintigrafia tiroide
Scintigrafia renale e surrenale
Scintigrafia con traccianti recettoriali
Scintigrafia di controllo post-terapia
Metodiche d'acquisizione degli esami in diagnostica PET-CT
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
TAYLOR, SCHUSTER, ALAZRAKI: Medicina Nucleare - Manuale - Edizioni Minerva Medica
LYNCH: PET-TC nella pratica clinica - Edizioni Springer
Linee guida AIMN - Procedure di Medicina Nucleare (www.aimn.it)
LAGALLA: Radiologia (D.U. per TSRM) - Idelson-Gnocchi
AA.VV.: Manuale per TSRM - Ambrosiana
DONDI: Manuale per TSRM - Medicina Nucleare nella pratica clinica - Patron
Moduli o unità didattiche
Apparecchiature di medicina nucleare, formazione ed elaborazione delle immagini e controlli di qualità
ING-INF/07 - MISURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE - CFU: 1
Lezioni: 10 ore

Diagnostica convenzionale in medicina nucleare e terapia radiometabolica
MED/36 - DIAGNOSTICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA - CFU: 3
Lezioni: 30 ore

Fisica atomica, radioprotezione e dosimetria
FIS/07 - FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA) - CFU: 1
Lezioni: 10 ore

Radiofarmaci
BIO/12 - BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA - CFU: 1
Lezioni: 10 ore
Docente: Maioli Claudio

Tecniche di medicina nucleare
MED/50 - SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE - CFU: 2
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
Da concordare telefonicamente o tramite posta elettronica
Medicina Nucleare - Polo San Paolo
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail