Psicologia del lavoro

A.A. 2014/2015
6
Crediti massimi
40
Ore totali
SSD
M-PSI/06
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso presenterà i principali approcci teorici e metodologici elaborati dalla psicologia del lavoro per comprendere le dinamiche che caratterizzano l'interazione tra lavoratori e contesto organizzativo. L'obiettivo è di favorire l'acquisizione di conoscenze che consentano agli studenti di:
- identificare indizi di condizioni lavorative insoddisfacenti e differenziare i contesti lavorativi ad alta performance da quelli a bassa performance e socialmente insostenibili;
- evidenziare i fattori personali e situazionali che influenzano i processi motivazionali e i processi stressogeni al lavoro;
- progettare percorsi di valutazione della qualità della vita organizzativa, scegliendo disegni di ricerca e metodi di indagine coerenti con gli obiettivi di analisi e con il contesto di attuazione;
- identificare le aree di intervento per promuovere benessere organizzativo e per prevenire condotte lavorative controproducenti.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo trimestre
STUDENTI FREQUENTANTI
Informazioni sul programma
Gli studenti interessati a sostenere l'esame da 3 crediti dovranno portare il programma indicato nel PRIMO modulo (Sarchielli G., Fraccaroli F., 2010).
A partire dalla secondo settimana di lezione, il materiale del corso (per es. slides, articoli di approfondimento, casi di studio), sarà disponibile presso la piattaforma Ariel http://ariel.ctu.unimi.it

ATTENZIONE: Al termine delle lezioni dell'a.a. 2014/2015 tutti gli studenti dovranno portare i testi d'esame indicati in questo programma.
I programmi d'esame degli anni precedenti NON saranno accettati.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame è organizzato in una prova scritta finalizzata a verificare l'acquisizione di conoscenze sui principali modelli teorici della disciplina e sui loro risvolti applicativi.
La prova comprenderà domande a risposta aperta.
Gli studenti che avranno partecipato ad almeno il 70% delle lezioni potranno sostituire la prova scritta con la preparazione e discussione di una relazione su un tema/problema concordato con la docente.
Eventuali informazioni aggiuntive sulle modalità di valutazione saranno illustrate durante il corso.
Metodi didattici
La didattica prevede, oltre a lezioni frontali, analisi di casi e testimonianze.
Unità didattica 1
Programma
Introduzione alla psicologia del lavoro: storia, oggetto di studio, metodi di ricerca, campi di indagine e di intervento.
Il significato psicologico del lavorare.
I fattori personali e situazionali che attivano il processo motivazionale, la soddisfazione lavorative e l'engagement.
Come si genera il processo stressogeno.
I comportamenti controproducenti.
Metodi didattici
La didattica prevede, oltre a lezioni frontali, analisi di casi e testimonianze.
Materiale didattico e bibliografia
Sarchielli G., Fraccaroli F. (2010). Introduzione alla psicologia del lavoro. Il Mulino, Bologna.

Durante le lezioni saranno fornite indicazioni sul materiale di studio e di approfondimento per i frequentanti.
Unità didattica 2
Programma
Approcci, metodi e strumenti per la valutazione dei fattori di rischio psicosociale nelle organizzazioni.
Metodi di analisi del lavoro.
Tipi di intervento per prevenire il malessere lavorativo e per promuovere un ambiente organizzativo umanamente sostenibile.
La formazione-ricerca come strumento di potenziamento dell'employability individuale e dell'efficacia organizzativa.
Metodi didattici
La didattica prevede, oltre a lezioni frontali, analisi di casi e testimonianze.
Materiale didattico e bibliografia
Converso D. (2012). Benessere e qualità della vita organizzativa in sanità. Espress Edizioni, Torino.
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame è organizzato in una prova scritta finalizzata a verificare l'acquisizione di conoscenze sui principali modelli teorici della disciplina e sui loro risvolti applicativi
La prova comprenderà domande a risposta aperta.
Unità didattica 1
Programma
Introduzione alla psicologia del lavoro: storia, oggetto di studio, metodi di ricerca, campi di indagine e di intervento.
Il legame psicologico tra individuo e lavoro: approcci allo studio del processo motivazionale, della soddisfazione lavorativa e dell'engagement.
Divenire lavoratori: i processi di socializzazione al lavoro.
Concetti e metodi per l'analisi dell'attività lavorativa: il contributo della psicologia.
La sicurezza al lavoro come prodotto organizzativo
Condotte lavorative controproducenti.
Materiale didattico e bibliografia
Sarchielli G., Fraccaroli F. (2010). Introduzione alla psicologia del lavoro. Il Mulino, Bologna.
Unità didattica 2
Programma
Approcci per la valutazione dei fattori di rischio psicosociale nelle organizzazioni.
Metodi di analisi del lavoro.
Vantaggi e svantaggi dei diversi metodi di valutazione dello stress al lavoro.
Tipi di intervento per prevenire il malessere lavorativo e per promuovere un ambiente organizzativo umanamente sostenibile.
Materiale didattico e bibliografia
Converso D. (2012). Benessere e qualità della vita organizzativa in sanità. Espress Edizioni, Torino.
Moduli o unità didattiche
Unità didattica 1
M-PSI/06 - PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unità didattica 2
M-PSI/06 - PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
Lunedì: 16,00 - 19,00 (consigliato appuntamento via email). Causa esami, il ricevimento del 13 gennaio è spostato al 17 genn h. 14-17
studio 11 - 2° piano palazzina nuova