Psicologia e pedagogia applicate

A.A. 2016/2017
Insegnamento per
5
Crediti massimi
40
Ore totali
SSD
M-PED/01 M-PSI/08
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
- Discutere gli elementi fondamentali della relazione terapeutica in ambito sanitario assistenziale;
- Discutere i principali elementi che costituiscono un'efficace comunicazione in ambito clinico assistenziale;
- Discutere le principali strategie che guidano le comunicazioni difficili in medicina;
- Indicare le caratteristiche fondamentali dei processi di educazione degli adulti, considerando le esigenze e le peculiarità delle organizzazioni sanitarie;
- Discutere le caratteristiche della formazione permanente nei contesti sanitari, con particolare attenzione ai processi di formazione sul campo e di sviluppo professionale continuo;
- Analizzare criticamente e indicare come gestire un intervento formativo, dalla fase di analisi del bisogno formativo alla valutazione dei risultati.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Pedagogia generale e sociale
M-PED/01 - PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE - CFU: 3
Lezioni: 24 ore
Docente: Zannini Lucia

Psicologia clinica
M-PSI/08 - PSICOLOGIA CLINICA - CFU: 2
Lezioni: 16 ore
Docente: Cassardo Claudio Walter

Prerequisiti e modalità di esame
MODULO DI PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE:
Modalità didattiche:
Il corso prevede l'alternanza di lezioni ed esercitazioni individuali, a coppie o in piccolo gruppo.
Le attività didattiche sono supportate dalla piattaforma Ariel dell'Università di Milano (http://www.elearning.unimi.it). All'interno del sito di "Progettazione e gestione dei sistemi formati-vi", gli studenti troveranno: gli avvisi, i lucidi delle lezioni, le pubblicazioni scientifiche, i materiali cartacei (griglie, schemi ecc.), che verranno analizzati in aula. Gli studenti sono pregati di visitare il sito prima di ogni lezione e di scaricare i materiali didattici che in essa verranno utilizzati.

Esercitazioni on-line:
A partire da Gennaio 2016, gli studenti del CdLM in Scienze della Riabilitazione dovranno discute-re, attraverso dei blog, un caso relativo a un corso ECM (1 credito ulteriore).

Modalità d'esame:
L'esame sarà costituito da un test scritto con domande a scelta multipla sulla bibliografia sopra indi-cata e sui materiali discussi a lezione (argomenti 1-21) e con domande aperte e/o chiuse a partire da un caso ECM.
Gli scritti si svolgeranno negli appelli previsti dagli Ordinamenti nelle tre sessioni (invernale, estiva e autunnale), che saranno comunicati 60 giorni prima degli stessi. I risultati verranno pubblicati sul sito Ariel della docente.
Per il CdLM in Scienze infermieristiche e ostetriche, la parte dell'esame con domande a scelta mul-tipla (3 crediti) darà luogo a un voto in trentesimi che, unito a quello di psicologia clinica, darà luogo al voto finale (media ponderata) dell'esame del corso integrato (5 crediti). Verranno inoltre sommi-nistrate domande aperte e/o chiuse scritte a partire da un caso ECM. Questa parte dell'esame servirà per la valutazione della parte laboratoriale (interattiva) del corso (1 credito) e darà luogo a un giudi-zio (approvato/non approvato).
Pedagogia generale e sociale
Programma
PROGRAMMA DEL MODULO:
1. Introduzione ai concetti fondamentali della pedagogia;
2. L'apprendimento degli adulti e l'andragogia;
3. L''importanza del concetto di esperienza nella formazione;
4. La formazione sul campo e le comunità di pratiche;
5. L'analisi del bisogno formativo: bisogni generali e specifici delle aziende. I bisogni aziendali espliciti, impliciti e latenti. I soggetti coinvolti nell'analisi dei bisogni formativi;
6. Metodi per l'analisi dei bisogni formativi e caratteristiche del focus group;
7. Dai bisogni formativi agli obiettivi didattici. Le tassonomie degli obiettivi;
8. Dagli obiettivi alle competenze: come si definiscono, come s'implementano e come si valutano;
9. La progettazione formativa: piano, progetto, programma o planning di formazione?;
10. La scelta dei metodi della formazione;
11. Il problema della coerenza tra competenze da sviluppare e metodologie formative;
12. Le metodologie formative frontali: per quali obiettivi utilizzarle. Diverse tipologie di lezione frontale. Come preparare una buona lezione universitaria;
13. Le metodologie formative interattive (analisi di casi, problem based learning, laboratori per le skills pratiche, role palying);
14. Esempi di strumenti per l'apprendimento sul campo: il portfolio;
15. Diversi significati di "valutazione" a confronto;
16. Le componenti della valutazione e il concetto di feedback;
17. Diversi disegni di valutazione nei processi di assessment;
18. Scegliere gli strumenti di valutazione per la valutazione delle conoscenze, per valutare la capacità di "saper fare", per valutare abilità comunicativo-relazionali e per la valutazione sul campo;
19. La complessità della valutazione dei risultati della formazione. Aspetti etici;
20. Aspetti normativi e organizzativi della formazione continua (ECM) in Italia;
21. La formazione sul campo nell'ECM e le metodologie accreditate: il caso della Regione Lombardia.
Materiale didattico e bibliografia
BIBLIOGRAFIA:
- Zannini L. Fare formazione nei contesti di prevenzione e cura, Brescia-Lecce: Pensa Multimedia, 2015;
- Guilbert JJ., Guida Pedagogica. Organizzazione Mondiale della Sanità, Ginevra, 2001. IV edi-zione italiana a cura di G. Palasciano e A. Lotti, Bari. Edizioni dal Sud, 2002, cap. 1.

Verranno inoltre utilizzati articoli tratti dalla letteratura internazionale, che saranno caricati sul sito del corso (in Ariel) durante il semestre.
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
su appuntamento
Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute