Relazioni industriali

A.A. 2019/2020
6
Crediti massimi
40
Ore totali
SSD
SPS/09
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso intende fornire allo studente le conoscenze e gli strumenti analitici di base per comprendere la natura e il funzionamento dei sistemi di relazioni industriali. Particolare attenzione sarà dedicata allo studio della rappresentanza collettiva del lavoro e dei datori di lavoro, della contrattazione collettiva, della partecipazione e delle concertazione sociale, al fine di contribuire alla formazione delle competenze specifiche necessarie nelle associazioni degli interessi economici, per l'amministrazione e lo sviluppo delle risorse umane nelle organizzazioni produttive (profit e non profit), nonché nella progettazione, implementazione e gestione di politiche del lavoro e dell'occupazione al di fuori delle imprese.
Risultati apprendimento attesi
Al termine del corso, lo studente dovrà conoscere e sapere presentare le caratteristiche essenziali delle organizzazioni di rappresentanza degli interessi, sindacali e datoriali, i loro dilemmi organizzativi (chi rappresentare e come) e strategici (quali obiettivi perseguire, con quali implicazioni). Saprà distinguere i diversi livelli di contrattazione collettiva e valutare la struttura contrattuale in merito al grado di centralizzazione/decentramento e la presenza di forme di coordinamento. Conoscerà le diverse modalità di intervento dello stato nelle relazioni industriali. Sarà in grado di presentare le linee generali di trasformazione delle relazioni industriali negli ultimi decenni in Italia e nei principali paesi europei.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo trimestre
Programma
MODULO 1
Le relazioni industriali
1.1. Un oggetto, tante discipline
1.2. Uno schema: attori, contesto, metodo, regole

Gli attori delle relazioni industriali
1.3. La questione della rappresentanza
1.4. Il sindacato e la rappresentanza del lavoro.
1.5. La rappresentanza datoriale.

I rapporti tra gli attori
1.6. La conflittualità
1.7. La contrattazione collettiva

MODULO 2
Il ruolo dello Stato
2.1. Il terzo attore: lo Stato nelle relazioni industriali.
2.2. Concertazione e patti sociali
2.3. Le relazioni di lavoro nel settore pubblico

Le relazioni di lavoro nell'impresa
2.4. Le relazioni di lavoro nell'impresa

Oltre la dimensione nazionale
2.5. Diversi modelli di relazioni industriali
2.6. Le relazioni industriali a livello europeo
2.7. Le relazioni industriali a livello globale
2.8. Globalizzazione e regolazione del lavoro
Prerequisiti e modalità di esame
Test scritto
Materiale didattico e bibliografia
L. Bordogna e R. Pedersini. 2019. Relazioni industriali. L'esperienza italiana nel contesto internazionale: Bologna: Il Mulino
V. Borghi, L. Dorigatti, e L. Greco. 2017. Il lavoro e le catene globali del valore. Roma: Ediesse (cap. 3-5)
L. Bordogna e G.P. Cella. 2000. Stato e relazioni industriali: ammissione, esclusione, correzione. Stato e Mercato. 1: 25-52.
SPS/09 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO - CFU: 6
Lezioni: 40 ore
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Mercoledì 11.00-13.00
Stanza 11 - 2° piano lato Conservatorio
Ricevimento:
Il ricevimento studenti nel mese di gennaio 2020 si terrà nei seguenti giorni ed orari: mercoledì 8, ore 09.30-12.30; lunedì 13, ore 13.00-14.30; martedì 14, ore 13.00-14.30; mercoledì 22, ore 10.00-13.00; mercoledì 29, ore 10.00-13.00.
Dipartimento di Scienze sociali e politiche - stanza 311 - 3° piano - via Conservatorio 7