Sistema politico e modello sociale europeo

A.A. 2016/2017
9
Crediti massimi
60
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di fornire una preparazione mirata rispetto al funzionamento del sistema politico europeo e del suo modello sociale. A partire dall'esame delle caratteristiche delle principali istituzioni - Commissione Europea, Consiglio dei Ministri, Parlamento Europeo, Consiglio Europeo, Corte di Giustizia - e dello spazio politico europeo, gli studenti e le studentesse acquisiscono una conoscenza approfondita dei diversi processi politico-istituzionali che regolano il funzionamento dell'Unione Europea, con particolare attenzione alle dinamiche multi-livello e ai rapporti tra gli stati membri. Il corso mira altresì a far acquisire agli studenti la capacità di impiegare tali conoscenze per inquadrare in modo critico fatti e fenomeni politici attuali legati allo sviluppo del processo di integrazione europea, anche ove questi non siano stati direttamente affrontati durante le lezioni.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Terzo trimestre
STUDENTI FREQUENTANTI
Programma
La prima parte del corso è dedicata all'esame in profondità delle caratteristiche e del funzionamento delle principali istituzioni europee e alla ricostruzione dello spazio politico europeo.
La seconda parte del corso ripercorre i principali approcci concettuali e teorici sviluppati dalla scienza politica in relazione al processo di integrazione europea.
Nella parte finale, il corso si confronta con l'analisi del modello sociale europeo, esaminandone le componenti e le sfide di natura politica e istituzionale emerse dal processo di integrazione.
Propedeuticità
Scienza politica
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame è organizzato in una prova scritta, che prevede da 6 a 8 domande a risposta aperta sull'intero programma d'esame, volta ad accertare l'acquisizione dei concetti di base e degli argomenti affrontati durante il corso. Attraverso le domande aperte vengono verificate anche le abilità comunicative e la capacità di esprimere le conoscenze conseguite in modo chiaro e preciso, impiegando la corretta terminologia.
Eventuali informazioni aggiuntive sulle modalità di valutazione riservate agli studenti frequentanti saranno illustrate durante il corso.
Metodi didattici
Lezioni frontali e lavori in piccoli gruppi.
Materiale didattico e bibliografia
N. Nugent (2011) Organizzazione politica europea. Istituzioni e attori. Il Mulino, Bologna (ad esclusione dei capitoli 6 e 8).
M. Ferrera, M. Giuliani (a cura di) (2008), Governance e politiche nell'Unione europea, Il Mulino, solo i capp. I, II.
M. Ferrera, (2016), Rotta di collisione. Euro contro welfare. Bari, Laterza (escluso il capitolo 2).
Eventuali variazioni e materiali didattici integrativi per gli studenti frequentanti verranno segnalati all'inizio del corso.
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Programma
La prima parte del corso è dedicata all'esame in profondità delle caratteristiche e del funzionamento delle principali istituzioni europee e alla ricostruzione dello spazio politico europeo.
La seconda parte del corso ripercorre i principali approcci concettuali e teorici sviluppati dalla scienza politica in relazione al processo di integrazione europea.
Nella parte finale, il corso si confronta con l'analisi del modello sociale europeo, esaminandone le componenti e le sfide di natura politica e istituzionale emerse dal processo di integrazione.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame è organizzato in una prova scritta, che prevede da 6 a 8 domande a risposta aperta sull'intero programma d'esame, volta ad accertare l'acquisizione dei concetti e degli argomenti affrontati durante il corso. Attraverso la prova viene verificata anche la capacità di esprimere le conoscenze conseguite in modo chiaro e preciso, impiegando la corretta terminologia.
Materiale didattico e bibliografia
N. Nugent (2011) Organizzazione politica europea. Istituzioni e attori. Il Mulino, Bologna.
M. Ferrera, M. Giuliani (a cura di) (2008), Governance e politiche nell'Unione europea, Il Mulino, Bologna (solo i capp. I, II, VI).
M. Ferrera, (2016), Rotta di collisione. Euro contro welfare, Bari, Laterza (escluso il capitolo 2).
Lezioni: 60 ore
Docente: Madama Ilaria
Docente/i
Ricevimento:
martedì, h. 10-13. martedì 14 gennaio 2020, con orario 11:00-13:00.
Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche - Stanza 17 - 2° piano (lato via Mascagni)