Sociologia del diritto (of2)

A.A. 2019/2020
6
Crediti massimi
42
Ore totali
SSD
IUS/20
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti concettuali e metodologici della sociologia del diritto, cioè la scienza che studia i fenomeni giuridici con i metodi delle scienze della realtà; ciò, al fine di sviluppare buone competenze di analisi dei fenomeni giuridici in una prospettiva non-dogmatica. In questa cornice, ampio spazio verrà dedicato all'analisi di alcuni concetti fondamentali, tra i quali il concetto di agire sociale e di interazione sociale, di norma, di diritto oggettivo e soggettivo (compresi il concetto di diritto fondamentale), di mutamento sociale e giuridico.
Risultati apprendimento attesi
- la conoscenza dei concetti fondamentali e dei metodi di ricerca empirica propri della sociologia del diritto;
- la capacità di applicare le competenze acquisite all'analisi di fenomeni giuridici;
- la capacità di interpretare criticamente e con autonomia fenomeni giuridici in modo sociologico-giuridico (anziché dogmatico-giuridico);
- la capacità di esprimere le conoscenze acquisite con coerenza argomentativa e proprietà di linguaggio;
- la capacità di intraprendere, in modo il più possibile autonomo, studi più approfonditi sul diritto come fenomeno sociale, attraverso l'acquisizione di un metodo di studio che sappia coniugare riflessione teorica e osservazione critica.
Programma e organizzazione didattica

Cognomi A-L

Cognomi A-L
Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Programma
Il corso è diviso in due parti. La prima parte è volta ad inquadrare la disciplina e ad analizzare alcuni temi fondamentali; la seconda parte è dedicata al rapporto tra diritto e diversità culturale nella prospettiva della sociologia.
Syllabus:
Il diritto come fenomeno sociale
La sociologia del diritto tra teoria e ricerca
Norme sociali e norme giuridiche
Il concetto di sistema giuridico
Funzioni del diritto
Monismo e pluralismo giuridico
L'azione giuridica
Effetti dell'azione giuridica (impatto ed efficacia, conformità e devianza)
Le istituzioni tra diritto e società
Diritto e opinioni
Mutamento sociale e mutamento giuridico
Il concetto di diversità culturale
La diversità culturale nelle società contemporanee
Diversità culturale, diritto e diritti
Diversità culturale e professioni giuridiche
Prerequisiti e modalità di esame
Non sono richieste conoscenze preliminari.
Propedeuticità: diritto privato e diritto costituzionale
Metodi didattici
Lezioni frontali, seminari di approfondimento con partecipazione di esperti.
È previsto l'utilizzo di slides in Power point che verranno caricate sulla piattaforma Ariel.
Materiale didattico e bibliografia
Studenti frequentanti:
1. V. Ferrari, Diritto e società. Elementi di sociologia del diritto, Laterza, Roma-Bari 2012 (o ed. successive) (escluso cap. V).
2. L. Mancini, La diversità culturale tra diritto e società, Franco Angeli, Milano 2018.
3. Appunti e materiale fornito durante il corso

Studenti non frequentanti:
1. V. Ferrari, Diritto e società. Elementi di sociologia del diritto, Laterza, Roma-Bari 2012 (o ed. successive)
2. M.R. Ferrarese "La globalizzazione del diritto: dalla 'teologia politica' al 'diritto utile'", in Il tramonto della modernità giuridica. Un percorso interdisciplinare, a cura di M. Vogliotti, Giappichelli, Torino 2008 (il saggio è disponibile su ARIEL).
3. L. Mancini, La diversità culturale tra diritto e società, Franco Angeli, Milano 2018.

Studenti Erasmus Vengono forniti materiali specifici se richiesti.
Modalità esame
Studenti frequentanti: l'esame consiste in una prova orale unica oppure in una prova scritta, intermedia, sui temi trattati nella prima parte del corso, e in una prova orale finale sui temi trattati nella seconda parte. La prova scritta è articolata sotto forma di questionario contenente domande a risposta aperta.
La frequenza è documentata e per risultare frequentanti è necessario avere partecipato al 70% delle lezioni. La valutazione è espressa con un voto in trentesimi, con eventuale lode.
Studenti non frequentanti: l'esame consiste in una prova orale. La valutazione è espressa con un voto in trentesimi, con eventuale lode.
I criteri di valutazione tengono conto della conoscenza dei temi fondamentali della sociologia del diritto, delle capacità di analisi critica e di rielaborazione e della chiarezza dell'esposizione
IUS/20 - FILOSOFIA DEL DIRITTO - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Docente: Mancini Letizia

Cognomi M-Z

Cognomi M-Z
Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Materiale didattico e bibliografia
(1). Obbligatorio per tutti gli studenti non-frequentanti:
Edoardo Fittipaldi, Psicologia giuridica e realismo: Leon Petrażycki. Milano: LED (pp. 9-148: 140 pagine).
In funzione delle loro preferenze i non-frequentanti devono scegliere tra i seguenti programmi alternativi (2.1 oppure 2.2), i quali, una volta scelti, debbono essere stu-diati nella loro interezza e in aggiunta a (1) che, come detto, è obbligatorio per tutti gli studenti.
(2.1). Opzione uno:
Vincenzo Ferrari, Prima lezione di sociologia del diritto. Roma-Bari: Laterza (pp. 1-177, 178 pagine; l'introduzione può essere omessa).
alternativa
(2.2). Opzione due:
Morris L. Ghezzi, Il diritto come estetica. Milano: Mimesis (pp. 13-111, 99 pagine)
Edoardo Fittipaldi, Convergenze. Disponibile su ARIEL (4 pagine)
Simonetta Balboni Ghezzi, Due pensatori a confronto. Disponibile su ARIEL (7 pa-gine)
IUS/20 - FILOSOFIA DEL DIRITTO - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Docente/i
Ricevimento:
riceve il mercoledì alle ore 15.00, previa conferma con email inviata a edoardo.fittipaldi@gmail.com
Dipartimento Cesare Beccaria, Sezione di Filosofia e Sociologia del diritto
Ricevimento:
Nei mesi di gennaio e febbraio la professoressa Mancini riceve gli studenti su appuntamento. Scrivere una mail a letizia.mancini@unimi.it
Dipartimento di Scienze Giuridiche 'Cesare Beccaria', Sezione di Filosofia e Sociologia del diritto