Didattica in presenza e certificazione verde Covid 19

Con il Decreto rettorale del 23 agosto e la Circolare operativa del 30 agosto si forniscono le indicazioni sui riflessi applicativi delle nuove disposizioni del Governo che – vista la necessità di ritornare  con urgenza alla programmazione delle attività didattiche e curriculari in presenza - rafforzano le norme di sicurezza e di tutela della salute pubblica integrando le misure ormai note con l’obbligo per tutto il personale universitario e per gli studenti di possedere e, ove richiesto, di esibire la "certificazione verde Covid 19", attraverso il Decreto legge n. 111 del 6 agosto.

L’obbligo di possesso della “certificazione verde Covid 19” è previsto, ai sensi di legge dall’1 settembre al 31 dicembre 2021, termine attuale di cessazione dello stato di emergenza, per:

  • tutto il personale universitario sia docente che tecnico amministrativo e bibliotecario
  • tutti gli studenti - compresi specializzandi, dottorandi, assegnisti, borsisti, tirocinanti, tesisti, laureati frequentatori - con la sola eccezione dei soggetti esenti dalla campagna vaccinale, sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri determinati dal Ministero della Salute.

Nel decreto n. 111/21 è riportata la previsione che il mancato possesso ed esibizione della certificazione verde Covid-19 comporta come conseguenza che "il personale scolastico e universitario è considerato assente ingiustificato e a decorrere dal quinto giorno di assenza il rapporto di lavoro è sospeso e non sono dovuti  la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominato” (art. 1 comma 6 DL 111/21, che introduce un nuovo articolo, l'art. 9-ter, al DL n. 52/21).


Vaccinazioni anti Covid 19 per studenti universitari - Regione Lombardia

Circolare operativa sull'obbligo di green pass

Decreto rettorale sulla didattica del 23 agosto

Circolare ministeriale del 7 agosto

Decreto legge del 6 agosto