Didattica in presenza

Il primo semestre del nuovo anno accademico 2020/21 ha inizio lunedì 14 settembre, con la ripresa, seppure parziale, delle attività didattiche in presenza, come previsto dalla programmazione disponibile sui siti dei singoli corsi di studio, e con l’obbligo di prenotare il posto in aula e, a partire dal 15 settembre, anche in biblioteca.

Per garantire la sicurezza di tutti, nel rispetto delle norme previste per la prevenzione e contenimento del contagio da Covid-19, gli studenti che tornano a frequentare gli spazi dell’Università Statale di Milano hanno a disposizione:

  • Le nuove funzionalità del Portale orari e della app lezioniUnimi per prenotare il posto in aula o in biblioteca. Il servizio, accessibile con le credenziali di Ateneo, dà anche la possibilità di visualizzare, modificare o annullare le prenotazioni già effettuate
     
  • Il video corso “Conoscere il Covid-19 e tornare in Università" focalizzato sull’importanza delle regole da osservare nelle aule, nei laboratori, nelle biblioteche e in tutti gli altri spazi universitari. Accessibile con le credenziali di Ateneo, il corso fornisce anche informazioni sulla natura, e l’evoluzione del virus, sulle modalità di trasmissione e le cure disponibili ed è corredato da un questionario di gradimento finale
     
  • Un kit diagnostico pungidito, con cui poter prendere parte – su base volontaria -  allo studio di Sorveglianza Sierologica dell’infezione da SARS-CoV-2 realizzato dall’Ospedale Buzzi (ASST Fatebenefratelli Sacco).
    • Punti di distribuzione e contenuto del kit 
      Disponibili dal 21 settembre nei punti Caslod allestiti nelle varie sedi didattiche e nelle residenze universitarie, i kit contengono il materiale e le indicazioni per eseguire da soli il prelievo di una piccola goccia di sangue dal polpastrello e il modulo del consenso informato.
       
    • Punti di riconsegna  
      Una volta raccolto il campione di sangue, il kit va riconsegnato usando i contenitori sterili disponibili in Ateneo. 
       
    • Metodo di analisi e procedure in caso di positività
      Le analisi sui campioni vengono eseguite dal Laboratorio di Riferimento Regionale per lo Screening Neonatale dell’ospedale Buzzi con metodo immunoenzimatico (ELISA), utilizzato per le comuni serologie da laboratorio che si effettuano su prelievo di sangue venoso.
      In caso di positività, si viene contattati da un operatore dell’ASST Fatebenefratelli - Sacco per l’esecuzione del tampone diagnostico rinofaringeo.