Diritto processuale civile comparato

A.A. 2014/2015
Insegnamento per
6
Crediti massimi
45
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso, di carattere seminariale, ha per oggetto la riflessione critica su alcuni temi della teoria generale del processo, sulla base di testi e fonti non giuridici, ma lato
sensu narrativi.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Lezioni: 45 ore
Docente: Saletti Achille
Programma
Contenuto e finalità della disciplina
La disciplina ha ad oggetto lo studio dell'istituto del processo civile francese del référé, esaminato in una prospettiva comparata con il sistema processuale civile italiano; essa mira a fornire una visione critica delle varie forme di tutela giurisdizionale.
L'insegnamento della materia si svolgerà in maniera seminariale, mediante la comparazione tra il sistema francese e quello italiano.

Programma del corso
1. Il référé nel sistema del processo civile francese;
2. Gli istituti similari del processo civile italiano.
3. Altri casi di giurisdizione senza giudicato nel processo civile italiano.
Informazioni sul programma
Avvertenze pratiche
La frequenza è obbligatoria, dato il carattere seminariale del corso e l'assenza di testi che ne riproducano integralmente lo svolgimento.
È indispensabile la conoscenza della lingua francese ed è opportuno che lo studente abbia già sostenuto gli esami di diritto processuale civile, base e progredito.

Il prof. Saletti riceve gli studenti il martedì alle ore 11.30.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame è orale e consiste in un colloquio sui temi svolti a lezione, volto ad accertare il livello di preparazione dello studente.
Materiale didattico e bibliografia
Libri di testo consigliati per la preparazione dell'esame:
SILVESTRI, Il référé nell'esperienza giuridica francese, Torino 2005, Giappichelli editore.
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi