Organizzazione internazionale

A.A. 2014/2015
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
IUS/13
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti di base per una lettura dei fenomeni di globalizzazione in chiave giuridica. Saranno analizzati i caratteri fondamentali dell'ordinamento giuridico internazionale e i principali strumenti di cooperazione fra gli Stati, con particolare attenzione alle organizzazioni internazionali intergovernative.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unità didattica 1
IUS/13 - DIRITTO INTERNAZIONALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unità didattica 2
IUS/13 - DIRITTO INTERNAZIONALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unità didattica 3
IUS/13 - DIRITTO INTERNAZIONALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

STUDENTI FREQUENTANTI
Informazioni sul programma
Saranno oggetto di studio le caratteristiche dell'ordinamento giuridico internazionale e i principali strumenti giuridici della cooperazione tra Stati. Particolare attenzione sarà riservata alle organizzazioni internazionali intergovernative (tra queste, in primo luogo, le Nazioni Unite e i suoi istituti specializzati). Gli approfondimenti tematici potranno essere dedicati 1) al sistema di sicurezza collettiva delle Nazioni Unite; 2) all'azione delle organizzazioni internazionali finanziarie in relazione alla crisi economica attuale; 3) alla tutela internazionale dei diritti umani; 4) alla cooperazione per lo sviluppo.
Propedeuticità
Gli studenti che, per ragioni particolari [esame a scelta, esame fuori piano etc.], sostengono l'esame per soli 3 CFU dovranno preparare il programma (frequentanti o non frequentanti) relativo alla unità didattica 1.
Gli studenti che, per ragioni particolari [esame a scelta, esame fuori piano etc.], sostengono l'esame per soli 6 CFU dovranno preparare il programma (frequentanti o non frequentanti) relativo alle unità didattiche 1 e 2.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consiste in una prova orale che mira ad accertare la conoscenza degli aspetti teorici della materia. Durante il corso potranno essere organizzate prove intermedie riservate agli studenti frequentanti per verificare le competenze progressivamente acquisite.
Unità didattica 1
Programma
Caratteri e struttura della Comunità internazionale. Lo Stato come soggetto dell'ordinamento giuridico internazionale. Altri soggetti di diritto internazionale. Le fonti del diritto internazionale: la consuetudine; i trattati; le fonti previste da accordo. L'efficacia, l'emendamento e l'interpretazione dei trattati.
Materiale didattico e bibliografia
A. GIOIA, Manuale breve. Diritto internazionale, Milano (Giuffrè), 2013, capitoli I, II, III, IV, VI, VIII, XIV.
Lo studio del manuale dovrà essere integrato con quello dei materiali presentati a lezione.
Unità didattica 2
Programma
I rapporti tra le fonti del diritto internazionale. L'adattamento dell'ordinamento interno al diritto internazionale. Le organizzazioni internazionali: struttura istituzionale e procedure decisionali. La soluzione delle controversie internazionali e l'accertamento del diritto. La Corte Internazionale di Giustizia.
Materiale didattico e bibliografia
A. GIOIA, Manuale breve. Diritto internazionale, Milano (Giuffrè), 2013, capitoli XV, XVII, XVIII, XXII.
Lo studio del manuale dovrà essere integrato con quello dei materiali presentati a lezione.
Unità didattica 3
Programma
L'illecito internazionale dello Stato. L'attuazione coercitiva del diritto. Il sistema di sicurezza collettiva delle Nazioni Unite. L'individuo nel diritto internazionale.
Materiale didattico e bibliografia
A. GIOIA, Manuale breve. Diritto internazionale, Milano (Giuffrè), 2013, capitoli XVI, XIX, XX, XXI.
Lo studio del manuale dovrà essere integrato con quello dei materiali presentati a lezione.
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consiste in una prova orale che mira ad accertare la conoscenza degli aspetti teorici della materia.
Unità didattica 1
Programma
L'ordinamento giuridico internazionale. La consuetudine internazionale. La codificazione del diritto internazionale generale. L'accordo internazionale: nozione e procedimento di formazione. Le riserve nei trattati. L'efficacia, l'emendamento e l'interpretazione dei trattati. Cause di invalidità, estinzione e sospensione dei trattati. Gli Stati sovrani. Il territorio e la sovranità territoriale. Il mare e lo spazio aereo territoriale. Le zone marine adiacenti al mare territoriale. L'alto mare e lo spazio aereo internazionale. Le immunità giurisdizionali degli Stati e dei loro organi.
Materiale didattico e bibliografia
A. GIOIA, Manuale breve. Diritto internazionale, Milano (Giuffrè), 2013, capitoli I, II, III, IV, V, VI, VII, IX, X, XI, XII, XIII.
Unità didattica 2
Programma
I soggetti internazionali diversi dagli Stati sovrani. Le organizzazioni internazionali. L'individuo nel diritto internazionale. La soluzione delle controversie e l'accertamento del diritto. La Corte internazionale di giustizia.
Materiale didattico e bibliografia
A. GIOIA, Manuale breve. Diritto internazionale, Milano (Giuffrè), 2013, capitoli XIV, XV, XVI, XVII, XVIII.
Unità didattica 3
Programma
La responsabilità internazionale per fatti illeciti. L'attuazione coercitiva del diritto. Il sistema di sicurezza collettiva delle Nazioni Unite. L'applicazione del diritto internazionale all'interno dello Stato.
Materiale didattico e bibliografia
A. GIOIA, Manuale breve. Diritto internazionale, Milano (Giuffrè), 2013, capitoli XIX, XX, XXI, XXII.
Periodo
Secondo trimestre
Periodo
Secondo trimestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Martedì, ore 15.00. Non è necessario fissare un appuntamento. Eventuali variazioni sono previamente comunicate su questa pagina.
Dipartimento di Studi Internazionali, Giuridici e Storico-Politici - Via Conservatorio n. 7, terzo piano, stanza 24