Clinica medica 5 anno

A.A. 2014/2015
Insegnamento per
9
Crediti massimi
72
Ore totali
SSD
M-EDF/01 MED/06 MED/09 MED/17
Lingua
Italiano

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Moduli o unità didattiche
Malattie Infettive
MED/17 - MALATTIE INFETTIVE - CFU: 1
Lezioni: 8 ore
Docente: Galli Massimo

Medicina Interna
MED/09 - MEDICINA INTERNA - CFU: 6
Lezioni: 48 ore

Metodi e didattiche delle attività motorie
M-EDF/01 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA MOTORIE - CFU: 1
Lezioni: 8 ore
Docente: Lucini Daniela

Oncologia Medica
MED/06 - ONCOLOGIA MEDICA - CFU: 1
Lezioni: 8 ore
Docente: Cattaneo Maria Teresa

Informazioni sul programma
PROGRAMMA PER 5° E 6° ANNO
L'insegnamento della Clinica Medica si situa strategicamente negli ultimi due anni di formazione, e
rappresenta quindi il coronamento del percorso formativo degli studenti, in vista delle successive tappe
della professione; e tra queste la formazione specialistica rappresenta un completamento ineludibile.
L'importanza di un armonico sviluppo delle conoscenze teoriche e pratiche nell'ambito della Clinica
Medica non puo' limitarsi agli ultimi anni del corso di laurea, ma deve integrarsi fortemente con gli
insegnamenti che la precedono, ed in particolar modo con i corsi di Semeiotica e Patologia degli apparati
1 e 2, che da un punto di vista formativo formano un unicum inscindibile con la Clinica Medica.
Nel 2010 il Collegio dei Docenti di Medicina Interna (COLMED), in collaborazione con la Societa' Italiana
di Medicina Interna (SIMI) ha pubblicato un documento che affronta in maniera moderna nell'ambito
della complessita' clinica della Medicina interna "Il Percorso Formativo di Medicina Interna nel Corso di
Laurea in Medicina e Chirurgia". In tale documento si affrontano in maniera sistematica i principali temi
di una moderna formazione medica, considerando la necessita' di armonizzare i vari aspetti della
professione nella sua attuale complessita' in un'ottica che tenga conto delle prospettive a breve e medio
termine. Tra queste in particolare il passaggio ad una didattica che rifletta il cambiamento dello
2
UOC Telematica per la Medicina e Medicina dello Sport. Dipartimento Scienze Cliniche L Sacco. Universita' Milano
scenario operativo, dettato dal crescente invecchiamento della popolazione, la presenza di
polipatologie, e la necessita' di affrontare patologie complesse e di lunga durata, tra cui quelle Croniche-
Non-Trasmissibili (soprattutto nel settore cardiometabolico e oncologico) rappresentano una quota
dominante, per le quali la prevenzione sembra essere arma assai piu' efficace della terapia. In questo
contesto va inquadrato la crescente attenzione agli stili di vita corretti (alimentazione e attivita' motoria)
visti come formale elemento della terapia e della prevenzione, affiancati alla nota interazione con
patologie infettive ormai rese croniche dall'efficacia delle nuove terapie.
La formazione dovra' quindi bilanciare queste novita' con la tradizione e con l'emergere di approcci
sempre piu' concreti della medicina molecolare.
Il format delle lezioni frontali sara' avvicinato alla prassi attraverso la presentazione e discussione di casi
clinici paradigmatici e reali, inquadrati nel contesto nelle emergenti conoscenze, delle linee guida
internazionali e nazionali piu' recenti, affidandosi a libri di testo moderni, ed anche ai documenti delle
società' scientifiche piu' accreditate. In tale percorso il docente avra' anche il ruolo di facilitatore alla
personale esplorazione della letteratura da parte degli studenti, eventualmente accompagnato da
esperti del settore specifico, secondo una presentazione seminariale. Sara' obiettivo formativo
principale "l'educazione all'apprendimento della complessita' clinica e alla definizione di priorita' di
intervento", secondo una logica per problemi. Enfasi sara' data alla decisione terapeutica, al follow-up
integrando opportunamente didattica formale e non-formale, considerando sempre il paziente nella sua
"totalita' di soma e psiche, in relazione con l'ambiente".
Obiettivi formativi
I principali obiettivi formativi del Corso integrato di Clinica Medica sono elencati in tabella 2.
Tabella 2 ARGOMENTI di CLINICA MEDICA (MED/09)
1 Approccio al paziente con nuovo problema, non noto precedentemente
2 Approccio al paziente con malattie note, di cui una e' la dominante
3 La complessita' clinica e assistenziale in Medicina Interna
4 Infarto miocardico acuto
5 Insufficienza renale acuta e malattia renale cronica
6 Patologie neoplastiche comuni (MED/06)
7 Broncopneumopatie cronico-ostruttive (BPCO)
8 Diabete mellito
9 Dislipidemie-aterosclerosi
10 Insufficienza cardiaca
11 Ipertensione arteriosa
12 Malattie epatiche
13 Stato depressivo-sindromi funzionali
14 Infezioni in ambiente ospedaliero (MED/17)
15 Obesita'-nutrizione-sindrome metabolica-rischio cardiometabolico
16 Polmonite
3
UOC Telematica per la Medicina e Medicina dello Sport. Dipartimento Scienze Cliniche L Sacco. Universita' Milano
17 Malattie reumatologiche-immunologiche
18 Tromboembolia venosa-DIC
19 Aspetti clinici delle piu' frequenti aritmie cardiache
20 Aspetti clinici delle patologie ematologiche e coagulative
21 Abuso di sostanze
Saranno inoltre affrontate tematiche di Geriatria (MED/09) e di Attivita' Motorie e Benessere (MEDF/
01), secondo quanto indicato nelle tabelle 3 e 4.
Tabella 3 ARGOMENTI di GERIATRIA (MED/09)
1 Valutazione multidimensionale geriatrica
2 Continuita' delle cure
3 Riabilitazione- Cure palliative
4 Principi di terapia farmacologica in geriatria
5 Approccio al paziente anziano fragile
6 Sindromi e piu' frequenti patologie geriatriche
Tabella 4 ARGOMENTI DI MEDICINA DELLE ATTIVITA' MOTORIE E BENESSERE (M-EDF/01)
1 Stili di vita, prevenzione e benessere
2 Clinica e Diagnostica strumentale nella medicina delle attivita' motorie
3 Esercizio come terapia: benefici, rischi e sistematica
4 Prescrivere l'esercizio
5 Valutazione, mantenimento e miglioramento del benessere
6 Integrare l'esercizio con la terapia farmacologica
Resta inteso comunque che la formazione prevede una generale capacita' di gestire, in autonomia, la
totalita' dei problemi clinici di natura internistica, in armonia con il dm 16.3.2007, che (vedi tabella
allegata, LM-41) in estrema sintesi afferma: " I laureati nei corsi di laurea magistrale in medicina e
chirurgia dovranno essere dotati delle basi scientifiche e della preparazione teorico-pratica necessarie ai
sensi della direttiva 75/363/CEE all'esercizio della professione medica e della metodologia e cultura
necessarie per la pratica della formazione permanente, nonché di un livello di autonomia professionale,
decisionale ed operativa derivante da un percorso formativo caratterizzato da un approccio
olistico ai problemi di salute, delle persone sane o malate anche in relazione all'ambiente
chimico-fisico, biologico e sociale che le circonda." Pertanto saranno argomento di interesse anche i
temi e problemi elencati in tabella 5.
Tabella 5 ARGOMENTI DI MEDICINA INTERNA PER PROBLEMI (MED/09)
1 Interpretazione dati clinici e di diagnostica
2 Approccio al paziente con dolore addominale
3 Approccio al paziente con alterato stato mentale
4 Approccio al paziente con anemia
5 Approccio al paziente con dolore dorsale
6 Approccio al paziente con dolore toracico
7 Approccio al paziente con tosse
8 Approccio al paziente con dispnea
4
UOC Telematica per la Medicina e Medicina dello Sport. Dipartimento Scienze Cliniche L Sacco. Universita' Milano
9 Approccio al paziente con disuria
10 Approccio al paziente con febbre
11 Approccio al paziente con disturbi elettrolitici e dell'equilibrio acido-base
12 Approccio al paziente con emorragia gasrto-intestinale
13 Approccio al paziente con dolore articolare
14 Approccio al paziente con eruzione cutanea
15 Approccio al paziente con disturbi vie aeree superiori
La didattica non formale prevede attivita' clinica a piccoli gruppi nei reparti, negli studi dei medici di
famiglia oltre a discussioni su argomenti di professione e pratica tenute in aula in gruppo (anche
allargato a tutti gli iscritti al corso).
Testi
Non vi e' un testo specifico, si consiglia comunque di utilizzare testi consolidati nelle edizioni piu' recenti
(Harrison's Priciples of Internal Medicine; Cecil Medicine; Swartz Textbook of Physiacl Diagnosis) che
offrono in rete aggiornamenti, e di fare riferimento per approfondire i principali argomenti alle linee
guida delle Societa' Scientifiche di maggiore rilievo, o a specifiche pubblicazioni che potranno essere di
volta in volta indicate a lezione. Tra le riviste ricche in Review articles (assai utili come riferimento per
approfondimenti particolari) si ricordano soprattutto: New England Journal of Medicine; Lancet.
Consigliabile anche fare riferimento ai siti web delle suddette riviste, ormai molti ricchi in materiale
grafico, e multimediale, inclusi casi clinici esemplari.
Valutazione
La valutazione al termine del corso terra' conto, in maniera integrata, della frequenza in reparto
(didattica non formale, valutazione del Tutor), della frequenza alle lezioni formali (didattica formale,
verificata dalla segreteria) e dell'esame orale. L'esame orale, orientato da casi clinici esemplari, vertera'
usualmente sui temi principali indicati nelle tabelle 2-5 e potra' essere integrato da domande scritte o
valutazione di documenti clinici.
Prerequisiti e modalità di esame
PROVA ORALE (CASO CLINICO)
Periodo
annuale
Modalità di valutazione
Esame alla fine del gruppo
Giudizio di valutazione
Inserire codice AF
Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Pio Albergo trivulzio, Reparto Ronzoni
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Pad. 56 piano terra - AO 'Luigi Sacco' Via GB Grassi, 74 Milano
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
UOs Medicina Esercizio - Istituto Clinico Humanitas
Ricevimento:
Dalle ore 11.30 alle 13.00 previo appuntamento via email
Reparto di Medicina Interna - Ospedale Maggiore Policlinico