Statistica medica e fisica applicata

A.A. 2014/2015
Insegnamento per
6
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
FIS/07 MED/01
Lingua
Italiano

Struttura insegnamento e programma

Sezione: Policlinico
Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Fisica applicata
FIS/07 - FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA) - CFU: 2
Lezioni: 20 ore

Statistica medica
MED/01 - STATISTICA MEDICA - CFU: 2
Lezioni: 20 ore

Statistica per la ricerca clinica
MED/01 - STATISTICA MEDICA - CFU: 2
Lezioni: 20 ore
Docente: Biganzoli Elia

Informazioni sul programma
Gli obbiettivi generali del corso riguardano l'integrazione di aspetti di valutazione quantitativa di pertinenza alle materie di base e di applicazione della Statistica Medica e Fisica Applicata.
Lo studente dovrà quindi maturare un approccio globale all'applicazione dei metodi presentati nel corso integrato e alla valutazione critica dei risultati ottenuti e/o pubblicati in letteratura.
L'enfasi sarà quindi sullo sviluppo di competenze tecniche pratiche insieme alla cultura scientifica di base orientata alla valutazione dell'evidenza su base quantitativa biostatistica.
I valori etici e sociali della ricerca sulla prevenzione e cura della patologie in oftalmologia sono fondanti per il corso integrato.
Prerequisiti e modalità di esame
Prova scritta:

L'esame consiste nella valutazione guidata con un questionario di un testo scientifico per l'evidenza statistica dei risultati clinici/epidemiologici
Testo d'esame con domande teoriche ed esercizi da svolgere
Statistica medica
Programma
Il modulo si propone di introdurre lo studente: 1) a comprendere il ruolo della statistica nell'ambito delle principali tipologie di studi clinici, illustrandone preliminarmente alcuni esempi nell'ambito delle patologie oculari 2) ad analizzare criticamente le varie fasi della programmazione di uno studio relativamente alla peculiarità della rilevazione dei dati, ai metodi di descrizione del campione, alle principali tecniche di inferenza 3) ad interpretare i risultati dei test diagnostici mediante gli indici che caratterizzano la loro utilità clinica 4) ad attuare semplici tecniche di statistica descrittiva ed inferenziale.

IL RUOLO DELLA STATISTICA NELLE TIPOLOGIE DI STUDIO IN AMBITO CLINICO
-studi per la stima della prevalenza e dell'incidenza
- studi per i fattori di rischio (caso- controllo e coorte)
-studi sperimentali per la valutazione di un trattamento (osservazionali, sperimentali (fase I, II, III)
- cenni sulla banca dati PubMed
ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA
- Scale di misura delle variabili
- Rappresentazioni grafiche (diagrammi a barre, a torta, istogrammi, box-plot)
- Misure di sintesi numerica (in funzione della scala di misura e della forma della distribuzione) media, mediana, moda, deviazione standard range interquartile
CENNI DI CALCOLO DELLE PROBABILITA'
Caso di eventi dipendenti ed indipendenti
Probabilità congiunta e condizionata
Distribuzioni Binomiale e Gaussiana (utilizzo delle tavole)
TEST DIAGNOSTICI
- Sensibilità, specificità
- Likelihood Ratio (positivo e negativo)
- Valori predittivi (positivi e negativi)
CENNI DI INFERENZA
- Distribuzioni campionarie di medie e proporzioni
- terorema centrale del limite
- intervallo di confidenza per medie e proporzioni (caso di un singolo campione e due campioni)
- test di ipotesi su medie e proporzioni
Materiale didattico e bibliografia
Copia del materiale presentato durante le lezioni
Articoli: understanding diagnostic tests I e II (forniti in PDF durante il corso)

Testo di consultazione:
· Titolo: Biostatistica
· Autori: Marcello Pagano, Kimberlee Gauvreau
· Editore: Idelson-Gnocchi
________________________________________
Statistica per la ricerca clinica
Programma
Statistica e Metodo Scientifico: la statistica per la misura
Errori di misura
Fonti di variabilità: variabilità biologica ed analitica
Accuratezza e precisione.
Misure di laboratorio e modelli statistici

Studio dell'associazione tra fattori di rischio e malattia.
Associazione statistica e causalità degli effetti.
Studi di osservazione e sperimentali
Piani di studio in epidemiologia/clinica: studi di coorte e caso-controllo.
Confondimento ed assegnazione casuale ai trattamenti.
Misure di prevalenza e incidenza e loro stima.
Rischio relativo e rapporto degli odds tra esposti e non esposti ai fattori di rischio.

Lo studio dell'associazione tra variabili quantitative
Associazione e dipendenza
Calibrazione di metodi di misura e Regressione
Piano sperimentale e Analisi della Varianza
Concordanza tra metodi di misura.

Applicazione del test statistico per il confronto tra gruppi con diverso trattamento.
Significatività e potenza del test statistico
Confronto tra significatività statistica e rilevanza clinica.

Studio dell'efficacia di un intervento preventivo/terapeutico.
Le basi etiche della ricerca clinica/epidemiologica.
Sperimentazioni cliniche di fase I, II e III.
Popolazione obbiettivo e criteri di inclusione.
Misure di efficacia dei trattamenti.
Interazione statistica e risposta al trattamento
Materiale didattico e bibliografia
Statistica medica : intervalli di confidenza nella ricerca biomedica / D. G. Altman ... [et al.] ; edizione italiana a cura di F. Cavallo. - 2. ed.-Torino : Minerva medica, 2004. - , 238 p..

Biostatistica clinica : una introduzione alla evidence-based medicine / Graham Dunn, Brian Everitt ; edizione italiana a cura di Annibale Biggeri, Marco Marchi e Piergiorgio Duca ; presentazione dell'edizione italiana di Gian Franco Gensini. - Roma : Il pensiero scientifico, 1999, 117 p.

La medicina basata sulle evidenze scientifiche: come praticare e insegnare l'EBM / D. L. Sackett °et al. - 2. ed. riv. e ampliata, ed. italiana / a cura di Marco Bobbio. - Torino : Centro scientifico, °2002. - XVI, 248 p.
Sezione: San Giuseppe
Edizione attiva
Moduli o unità didattiche
Fisica applicata
FIS/07 - FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA) - CFU: 2
Lezioni: 20 ore

Statistica medica
MED/01 - STATISTICA MEDICA - CFU: 2
Lezioni: 20 ore

Statistica per la ricerca clinica
MED/01 - STATISTICA MEDICA - CFU: 2
Lezioni: 20 ore
Docente: Biganzoli Elia

Informazioni sul programma
Gli obbiettivi generali del corso riguardano l'integrazione di aspetti di valutazione quantitativa di pertinenza alle materie di base e di applicazione della Statistica Medica e Fisica Applicata.
Lo studente dovrà quindi maturare un approccio globale all'applicazione dei metodi presentati nel corso integrato e alla valutazione critica dei risultati ottenuti e/o pubblicati in letteratura.
L'enfasi sarà quindi sullo sviluppo di competenze tecniche pratiche insieme alla cultura scientifica di base orientata alla valutazione dell'evidenza su base quantitativa biostatistica.
I valori etici e sociali della ricerca sulla prevenzione e cura della patologie in oftalmologia sono fondanti per il corso integrato.
Prerequisiti e modalità di esame
Prova scritta:

L'esame consiste nella valutazione guidata con un questionario di un testo scientifico per l'evidenza statistica dei risultati clinici/epidemiologici
Testo d'esame con domande teoriche ed esercizi da svolgere
Statistica medica
Programma
Il modulo si propone di introdurre lo studente: 1) a comprendere il ruolo della statistica nell'ambito delle principali tipologie di studi clinici, illustrandone preliminarmente alcuni esempi nell'ambito delle patologie oculari 2) ad analizzare criticamente le varie fasi della programmazione di uno studio relativamente alla peculiarità della rilevazione dei dati, ai metodi di descrizione del campione, alle principali tecniche di inferenza 3) ad interpretare i risultati dei test diagnostici mediante gli indici che caratterizzano la loro utilità clinica 4) ad attuare semplici tecniche di statistica descrittiva ed inferenziale.

IL RUOLO DELLA STATISTICA NELLE TIPOLOGIE DI STUDIO IN AMBITO CLINICO
-studi per la stima della prevalenza e dell'incidenza
- studi per i fattori di rischio (caso- controllo e coorte)
-studi sperimentali per la valutazione di un trattamento (osservazionali, sperimentali (fase I, II, III)
- cenni sulla banca dati PubMed
ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA
- Scale di misura delle variabili
- Rappresentazioni grafiche (diagrammi a barre, a torta, istogrammi, box-plot)
- Misure di sintesi numerica (in funzione della scala di misura e della forma della distribuzione) media, mediana, moda, deviazione standard range interquartile
CENNI DI CALCOLO DELLE PROBABILITA'
Caso di eventi dipendenti ed indipendenti
Probabilità congiunta e condizionata
Distribuzioni Binomiale e Gaussiana (utilizzo delle tavole)
TEST DIAGNOSTICI
- Sensibilità, specificità
- Likelihood Ratio (positivo e negativo)
- Valori predittivi (positivi e negativi)
CENNI DI INFERENZA
- Distribuzioni campionarie di medie e proporzioni
- terorema centrale del limite
- intervallo di confidenza per medie e proporzioni (caso di un singolo campione e due campioni)
- test di ipotesi su medie e proporzioni
Materiale didattico e bibliografia
Copia del materiale presentato durante le lezioni
Articoli: understanding diagnostic tests I e II (forniti in PDF durante il corso)

Testo di consultazione:
· Titolo: Biostatistica
· Autori: Marcello Pagano, Kimberlee Gauvreau
· Editore: Idelson-Gnocchi
________________________________________
Statistica per la ricerca clinica
Programma
Statistica e Metodo Scientifico: la statistica per la misura
Errori di misura
Fonti di variabilità: variabilità biologica ed analitica
Accuratezza e precisione.
Misure di laboratorio e modelli statistici

Studio dell'associazione tra fattori di rischio e malattia.
Associazione statistica e causalità degli effetti.
Studi di osservazione e sperimentali
Piani di studio in epidemiologia/clinica: studi di coorte e caso-controllo.
Confondimento ed assegnazione casuale ai trattamenti.
Misure di prevalenza e incidenza e loro stima.
Rischio relativo e rapporto degli odds tra esposti e non esposti ai fattori di rischio.

Lo studio dell'associazione tra variabili quantitative
Associazione e dipendenza
Calibrazione di metodi di misura e Regressione
Piano sperimentale e Analisi della Varianza
Concordanza tra metodi di misura.

Applicazione del test statistico per il confronto tra gruppi con diverso trattamento.
Significatività e potenza del test statistico
Confronto tra significatività statistica e rilevanza clinica.

Studio dell'efficacia di un intervento preventivo/terapeutico.
Le basi etiche della ricerca clinica/epidemiologica.
Sperimentazioni cliniche di fase I, II e III.
Popolazione obbiettivo e criteri di inclusione.
Misure di efficacia dei trattamenti.
Interazione statistica e risposta al trattamento
Materiale didattico e bibliografia
Statistica medica : intervalli di confidenza nella ricerca biomedica / D. G. Altman ... [et al.] ; edizione italiana a cura di F. Cavallo. - 2. ed.-Torino : Minerva medica, 2004. - , 238 p..

Biostatistica clinica : una introduzione alla evidence-based medicine / Graham Dunn, Brian Everitt ; edizione italiana a cura di Annibale Biggeri, Marco Marchi e Piergiorgio Duca ; presentazione dell'edizione italiana di Gian Franco Gensini. - Roma : Il pensiero scientifico, 1999, 117 p.

La medicina basata sulle evidenze scientifiche: come praticare e insegnare l'EBM / D. L. Sackett °et al. - 2. ed. riv. e ampliata, ed. italiana / a cura di Marco Bobbio. - Torino : Centro scientifico, °2002. - XVI, 248 p.
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Da concordare
Campus Cascina Rosa, Via Vanzetti, 5 Città Studi
Ricevimento:
Su appuntamento da concordare via e-mail
Ricevimento:
previo appuntamento