Diritto europeo, legislazione e orientamento professionale per le biotecnologie

A.A. 2014/2015
Insegnamento per
7
Crediti massimi
64
Ore totali
SSD
VET/08
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di fornire allo studente la conoscenza della legislazione che disciplina la professione del biotecnologo a indirizzo veterinario, con particolare riferimento alle connessioni con l'esercizio professionale.
Dopo un'introduzione ai principi base del diritto, utili per comprendere i criteri sottesi all'impostazione della norma, il corso individua in prospettiva pratica l'approccio legislativo, nazionale comunitario inerente al settore delle biotecnologie

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Modulo: Le Biotecnologie Veterinarie nel diritto dell'Unione Europea (I semestre)
VET/08 - CLINICA MEDICA VETERINARIA - CFU: 3
Lezioni: 24 ore
Docente: Ruffo Giancarlo

Modulo: Legislazione e orientamento professionale (II semestre)
VET/08 - CLINICA MEDICA VETERINARIA - CFU: 4
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 24 ore
Docente: Fossati Paola

STUDENTI FREQUENTANTI
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame verrà articolato in una prova orale di verifica della preparazione dello studente sugli argomenti in programma
Modulo: Le Biotecnologie Veterinarie nel diritto dell'Unione Europea (I semestre)
Programma
Il Libro bianco della Unione Europea e i Regolamenti comunitari in materia di sicurezza alimentare sottolineano il legame imprescindibile tra ricerca e valutazione scientifica con la conoscenza dei comportamenti giuridici e l'analisi critica sulla validità della norma di legge, sia per quanto riguarda la giustificazione per l'adozione del provvedimento, sia nell'efficacia della norma sotto il profilo pratico applicativo sul territorio.
Lo studente in Biotecnologie veterinarie deve necessariamente conoscere i principi base delle Istituzioni comunitarie, degli atti normativi dell'Unione Europea, nonché i principi fondamentali della Legislazione Alimentare e della legislazione comunitaria in materia di biotecnologie, con particolare riguardo ai rapporti tra commercializzazione di alimenti OGM di origine animali / mangimi OGM e le questioni sottese ai principi di precauzione e di valutazione di rischio e di conoscenza delle procedure di tracciabilità e di etichettatura degli alimenti e dei mangimi OGM.
ARTICOLAZIONE DEL CORSO
-Le biotecnologie e la Comunità Europea
-L'Unione Europea: le istituzioni comunitarie in generale
-La Costituzione Europea, i principi fondamentali
-L'Unione Europea: gli atti normativi e loro efficacia negli Stati membri
-L'Unione Europea: gli organismi competenti in materia di OGM e MGM
-L'Unione Europea: la Corte di Giustizia
-L'Unione Europea e gli accordi internazionali
-Analisi degli organismi internazionali che riguardano direttamente o indirettamente le scienze delle biotecnologie veterinarie (OMS, FAO, OIE ecc.)
-Le basi per lo sviluppo di una politica di controllo a livello Comunitario sulle scienze della vita e le biotecnologie
-Etica e orientamenti dell'opinione pubblica europea: verso i principi informatori della norma comunitaria
-La scienza come uno dei principi informatori della norma comunitaria
-Il Protocollo di Cartagena sulla biosicurezza della convenzione sulla diversità biologica
-Rapporto tra Unione Europea e Paesi terzi e/o in via di sviluppo per le questioni e le problematiche relative alla produzione e al trasporto dei prodotti OGM
-Il Centro di scambio di informazioni sulla biosicurezza
-La cooperazione e la solidarietà nello sviluppo legislativo dei vari stati
-Movimenti transfrontalieri accidentali o illegali
-Movimenti di OGM con Paesi che non hanno sottoscritto il Protocollo
-Manipolazione, trasporto, imballaggio e identificazione
-La Legislazione Alimentare introdotta con Reg. CE n. 178/2002 e implicazioni di interesse biotecnologico.
-Le norme comunitarie di diretta applicazione in materia di OGM e MGM
-Gli alimenti OGM e MGM di origine animale e la sicurezza alimentare: il principio di precauzione, il principio di rischio, il principio di innocuità, il principio di nocività di un alimento in generale
-Tracciabilità e HACCP nelle produzioni alimentari con OGM.
-Gli alimenti OGM e MGM di origine animale e la tutela del consumatore: il concetto di informazione e di scelta consapevole
-I mangimi OGM e MGM: alimentazione animale e problematiche legate alla sicurezza alimentare nell'analisi della legislazione comunitaria
-Ruolo dell'EFSA nella valutazione scientifica degli OGM ai fini autorizzativi.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia: Testo di riferimento: F. Pezza, G.C. Ruffo, P. Fossati, DIRITTO E LEGISLAZIONE VETERINARIA, Trattato in volume unico, 412 pagine, Le Point Veterinaire Italie, Milano, 2008. Testo qualificato edito da Casa editrice specializzata in materia medico-scientifica. ISBN 978-88-95995-46-5
Modulo: Legislazione e orientamento professionale (II semestre)
Programma
Didattica frontale
Introduzione alla conoscenza del diritto
- la civiltà del diritto
- fonti del diritto
- i poteri dello Stato (legislativo, esecutivo, giudiziario)
Elementi di diritto positivo
- le cose e i beni materiali
- i beni immateriali, le opere d'ingegno, il diritto d'autore
- i diritti di proprietà intellettuale: il caso dei brevetti biotecnologici
I diritti reali
- la proprietà e il possesso
Il negozio giuridico e il contratto
- la compravendita
- l'inadempimento e le azioni di garanzia
L'apporto del biotecnologo veterinario nell'ambito del contenzioso in materia civile e penale
- le procedure giudiziarie ed extragiudiziarie
- le procedure di consulenza tecnica d'ufficio (CTU) e di parte (CTP)
La normativa in materia di maltrattamento e benessere animale
- i comportamenti anti-giuridici che integrano i reati contro gli animali
La protezione degli animali nella sperimentazione
L'obiezione di coscienza alla sperimentazione animale
Cenni sul rapporto tra legge ad etica
La normativa nazionale inerente a OGM e MOGM
La riproduzione animale "biotecnologica"
- clonazione e produzione di animali transgenici

Esercitazioni:
Ricerca delle leggi
Ricerca giurisprudenziale e dibattito
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia consigliata:
Diritto e Legislazione Veterinaria, ed. Le Point Veterinaire 2008, Parte Prima (cap. da 1 a 7); Parte Quarta (Cap. 2.10); Parte Sesta; Parte Settima.
Il Diritto degli animali da esperimento, ed. C.G. Edizioni Medico Scientifiche 2010, Cap. 3, 6, 7 e 8
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Prerequisiti e modalità di esame
Esame orale
Periodo
annuale
Docente/i
Ricevimento:
giovedì dalle ore 10'00 alle ore 16'00
Ufficio via celoria 10 Milano