Corso integrativo: "diritto canonico penale"

A.A. 2014/2015
Insegnamento per
3
Crediti massimi
20
Ore totali
Lingua
Italiano

Struttura insegnamento e programma

Integrativo a Diritto canonico
Edizione attiva
Responsabile
Programma
La Chiesa cattolica, oltre a disporre di misure prettamente pastorali e spirituali, ha un diritto nativo e proprio di costringere con sanzioni penali i fedeli che hanno commesso delitti. In tal modo la Chiesa, che esercita la sua potestà punitiva sempre come extrema ratio, persegue lo scopo di infrangere la volontà illecita del reo, ottenendone la conversione e il pentimento, ma anche di riparare lo scandalo che il delitto ha prodotto e di ristabilire la giustizia nella comunità ecclesiale; la condotta delittuosa e la conseguente pena, in ogni caso, dovranno rispettare i principi di materialità, di legalità e di grave imputabilità giuridica dell'autore dell'illecito, come definiti dal diritto canonico.
Il presente modulo intende trattare la parte generale del diritto penale canonico (elementi costitutivi del delitto, sistema sanzionatorio, meccanismi di inflizione e di applicazione della pena) e la parte speciale; sarà qui data particolare attenzione alla disciplina prevista per i delicta graviora (delitti contro la fede e l'unità della Chiesa, quali apostasia, eresia e scisma, delitti contro i sacramenti e quelli commessi dai chierici a danno di minori, ecc.), alla luce delle recenti modifiche normative.
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Attestato frequenza
Giudizio di valutazione
con verifica abilita
Docente/i
Ricevimento:
Mercoledì ore 15.00