Scienza delle finanze

A.A. 2015/2016
Insegnamento per
6
Crediti massimi
45
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso ha per oggetto la teoria economica del settore pubblico dell'economia con riferimento soprattutto agli strumenti di intervento di natura finanziaria come le entrate e le spese pubbliche. Nonostante l'impostazione di base del corso sia teorica, l'attenzione ai problemi istituzionali assume un peso rilevante.
Le finalità principali del corso sono, per un verso, quella di fornire allo studente una formazione economica utile a interpretare criticamente i dati fondamentali relativi ai grandi programmi di intervento pubblico nelle economie moderne (imposte, sanità, pensioni, ecc.) e, per altro verso, quella di fornire schemi concettuali utili a meglio interpretare le norme giuridiche positive e le sottostanti ragioni di ordine economico e sociale.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Lezioni: 45 ore
Docente: Micheletto Luca
Programma
L'economia del benessere e la teoria degli interventi pubblici: beni pubblici, esternalità, mercati non perfettamente competitivi, asimmetrie informative e mercati incompleti. Ragioni distributive degli interventi pubblici. Entrate e spese pubbliche. Elementi costitutivi delle imposte e classificazione delle imposte. La progressività delle imposte. Il sistema tributario italiano: aspetti teorici e istituzionali. Le grandi aree di spesa pubblica (sanità e pensioni): aspetti teorici e istituzionali. Teoria della finanza locale e del federalismo fiscale. La dinamica del debito pubblico.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consiste unicamente in una prova scritta.
Materiale didattico e bibliografia
R. Artoni, Elementi di scienza delle finanze, 8ª ed., Bologna, Il Mulino, 2015.
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
giovedì 14.30-16.00