Diritto amministrativo

A.A. 2015/2016
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
- Conoscenza e capacità di comprensione. Lo studente deve dimostrare di avere acquisito una conoscenza di base dell'organizzazione amministrativa e delle principali modalità di esplicazione del pubblico potere.
- Capacità applicative. Lo studente deve dimostrare di sapere applicare le nozioni apprese a contesti concreti e casi specifici concernenti la struttura organizzativa della Pubblica Amministrazione e l'azione dalla stessa posta in essere.
- Autonomia di giudizio. Lo studente deve dimostrare di sapere assumere posizioni argomentate e giuridicamente sostenibili con riferimento alle tematiche oggetto del corso.
- Abilità nella comunicazione. Lo studente deve dimostrare di saper esprimere le nozioni acquisite con coerenza argomentativa, rigore sistematico e proprietà di linguaggio.
- Capacità di apprendere. Lo studente deve dimostrare di sapere ricostruire i profili storici ed evolutivi del diritto amministrativo sostanziale, applicando, ove necessario, il quadro normativo di riferimento.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Programma
Nella prima parte del corso saranno illustrati i profili generali e salienti dell'organizzazione amministrativa. Si tratterà successivamente della nozione di potere amministrativo e delle situazioni giuridiche a esso correlate (interessi legittimi, collettivi, diffusi), al fine di far emergere la costante ricerca del delicato equilibrio tra autorità e libertà, e cioè tra perseguimento degli interessi generali e garanzia degli interessi individuali antagonisti.
Nella seconda parte del corso verrà analizzato il procedimento amministrativo; e cioè, il potere nel suo divenire e il provvedimento nel suo 'farsi'. Cenni verranno riservati anche ai moduli alternativi di esercizio della pubblica funzione: si pensi ai fenomeni di liberalizzazione delle attività economiche, agli istituti di semplificazione del rapporto tra amministrazione e amministrati, nonché alla contrattualizzazione dell'agire amministrativo. Sarà quindi dedicato un apposito spazio alla patologia della funzione amministrativa e, per brevi cenni, ai profili essenziali degli istituti di giustizia, ossia dei rimedi tesi a garantire la tutela giurisdizionale nei confronti di atti e comportamenti delle pubbliche amministrazioni.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consisterà unicamente in una prova orale: non sono previste prove scritte.
Materiale didattico e bibliografia
V. Cerulli Irelli, Lineamenti del diritto amministrativo, Torino, Giappichelli, ultima edizione disponibile.
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Mercoledì ore 11,45-12,30 Non saranno fornite via posta elettronica informazioni sul programma d'esame e sull'assegnazione delle tesi. Tali temi saranno affrontati durante l'orario di ricevimento, senza necessità di previo appuntamento.
Dipartimento - Piano Terra