Valutazione dei risultati e ricerca sociale

A.A. 2015/2016
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
SECS-P/07 SPS/07
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Dagli inizi degli anni Novanta la valutazione è diventata un esercizio fondamentale per amministrazioni e organizzazioni. Le ragioni di questa nuova esigenza sono molteplici.

In primo luogo, mentre in precedenza si tendeva maggiormente a porre l'accento sulla necessità di riforme, innovazioni, ristrutturazioni, nuovi servizi, pian piano ci si è accorti che (senza nulla togliere all'importanza vitale delle innovazioni) spesso i cambiamenti non ottengono gli effetti desiderati e, a volte, producono più disagi che benefici (conseguenze inattese, effetti perversi, ecc.). In secondo luogo negli anni Ottanta, a fronte di una generale scarsità di risorse per gli investimenti strutturali, si è fatta strada la necessità di monitorare maggiormente le prestazioni delle organizzazioni e amministrazioni al fine di ridurre gli sprechi, le ridondanze, i costi. Infine la qualità di un servizio e di una prestazione (e quindi non più soltanto la qualità del prodotto) sono sempre al centro delle richieste dei clienti/utenti, e il loro miglioramento non può prescindere da un'attività di valutazione.

E' quindi cresciuta negli anni la consapevolezza che (proprio per non sprecare risorse) l'introduzione di un'innovazione dovrebbe prevedere due fasi: da una parte essere preceduta da un'analisi dei bisogni e da uno studio della fattibilità e dell'impatto che essa potrebbe avere sui dipendenti, clienti/utenti e fornitori (valutazione ex ante); dall'altra accompagnata da un'analisi dei suoi effetti e dei risultati (valutazione ex post). Ecco quindi la necessità di controllare, esaminare, monitorare, misurare, stimare valutare, tutte attività che sono anche di sostegno alle decisioni

Le pratiche di valutazione sono oggi sempre più necessarie e si diffondono rapidamente in diversi settori: nelle politiche pubbliche, nelle attività imprenditoriali, nelle attività formative, nei servizi socio-assistenziali e nelle organizzazioni in genere.

Il corso intende offrire diversi approcci metodologici e differenti strumenti operativi per poter fare valutazione in modo rigoroso, fondato ed efficace.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unità didattica di Performance evaluation
SECS-P/07 - ECONOMIA AZIENDALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Turri Matteo

Unità didattica di Valutazione e ricerca sociale 1
SPS/07 - SOCIOLOGIA GENERALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Gobo Giampietro

Unità didattica di Valutazione e ricerca sociale 2
SPS/07 - SOCIOLOGIA GENERALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Gobo Giampietro

STUDENTI FREQUENTANTI
Informazioni sul programma
Gli studenti frequentanti parteciperanno attivamente a 6 esercitazioni di gruppo, che si svolgeranno periodicamente durante il corso. Al termine di ciascuna esercitazione verrà assegnato un valore (0,5 nel caso di esercitazione con esito, a parere del docente, soddisfacente; 0 in caso contrario).
Le esercitazioni si terranno tutte il classe, durante le lezioni.

Nel terzo modulo gli studenti frequentanti avranno l'occasione di prendere in esame l'esperienza concreta in materia di controllo e valutazione di un'amministrazione pubblica complessa. Sono previsti incontri con dirigenti e operatori impiegati nelle attività di valutazione e controllo.

E' molto importante consultare il sito prima di venire a lezione dove si possono trovare comunicazioni urgenti come ad esempio la sospensione della lezione causa imprevisti, scioperi dei mezzi pubblici, malattia del docente, ecc
Propedeuticità
Metodologia della ricerca sociale
Tecniche della ricerca sociale
Statistica per la ricerca sociale
Prerequisiti e modalità di esame
Prerequisiti e modalità di esame frequentanti

L'esame consisterà in una prova scritta di complessivamente 4 domande (cioè 1 domanda per ciascun testo): 3 domande per le unità del prof. Gobo (per l'esame da 6 crediti) + 1 domanda per l'unità del prof. Turri (per l'esame da 3 crediti). Al superamento dell'intero esame si conseguiranno 9 crediti.

La durata dell'intera prova sarà di 80 minuti (20' a domanda).

Per passare l'esame occorre ottenere la sufficienza in tutte e 4 le domande. In caso contrario si ripete tutto l'esame.

Essendo l'esame costituito da tre unità (due insegnate dal prof. Gobo e una dal prof. Turri), esso può essere superato, a scelta dello studente, tutto in una sola volta oppure per unità separate, sempre però in relazione al docente (quindi l'insieme delle unità relative al prof. Gobo e l'unità relativa al prof. Turri).
Nel caso lo studente scelga quest'ultima opzione (quella disgiunta), le unità dovranno comunque essere superate (con esito positivo) entro l'anno accademico in corso (che inizia il 1 ottobre 2015 e si conclude il 30 settembre 2016).

All'esito della prova scritta verrà aggiunto il punteggio totale derivante dalle tre esercitazioni (per i frequentanti), determinando così il voto finale.

Ad esempio:
punteggio totale delle esercitazioni 3 + voto scritto 24 = voto finale Gobo 27.
Per essere considerato frequentante lo studente dovrà partecipare a tutte e 6 le esercitazioni.

Infine il voto piene ponderato con il voto del prof. Turri:
(voto Gobo + ex) x 6 + (voto Turri x 3) : 9 = voto finale



Prerequisiti e modalità di esame non frequentanti

L'esame consisterà in una prova scritta, con 1 domanda per ciascun testo (3 delle unità Gobo per l'esame da 6 crediti, + 1 dell'unità di Turri per l'esame da 9 crediti).

La durata della prova sarà rispettivamente di 80 minuti (20' a domanda).

Per passare l'esame occorre ottenere la sufficienza in tutte le domande. In caso contrario si ripete tutto l'esame. Non è quindi ammesso superare la prova per moduli separati.

Il voto piene ponderato con il voto del prof. Turri:
(voto Gobo x 6) + (voto Turri x 3) : 9 = voto finale
Metodi didattici
- Le lezioni in classe sono sia audio-registrate (e trasformate in files formato Mp3) sia video-registrate.
- Insieme ai materiali presentati a lezione in ppt., esse saranno quindi disponibili sul sito del corso:
http://ggoboRS.ariel.ctu.unimi.it
- Potranno così essere ascoltate dal vostro pc oppure dal vostro iPod.
Unità didattica di Valutazione e ricerca sociale 1
Programma
La valutazione di servizi, amministrazioni e organizzazioni

1. I molteplici oggetti della valutazione:
· le risorse umane,
· l'apprendimento,
· la sicurezza,
· la didattica,
· le politiche pubbliche,
· il servizio,
· le politiche sociali,
· l'impatto ambientale,
· la fattibilità,
· la qualità della vita, ecc.

2. La qualità totale (TQM): cenni su un paradigma sottostante al processo di valutazione.
3. Il concetto di servizio pubblico
4. Il concetto di cliente/utente
5. La relazione cliente/fornitore
6. Il cliente interno (i colleghi) e il cliente esterno (gli utenti e clienti) + esercitazione

7. Gli approcci alla valutazione:
ingegneristico
economico (costi-benefici)
modello basato sulla persona
modello socio-tecnico
modello centrato sull'utente

8. La progettazione della ricerca valutativa (libro di Bezzi)
Materiale didattico e bibliografia
L'esame verterà su:
· Appunti e documenti digitali presentati a lezione.
· Bezzi, Claudio (2010), Il nuovo disegno della ricerca valutativa, Milano, Angeli.
Unità didattica di Valutazione e ricerca sociale 2
Programma
9. Progettare servizi, amministrazioni e organizzazioni centrati sull'utente (user's centered design)

10. Culture della sicurezza negli ambienti di lavoro:
- l'approccio normativo,
- l'approccio tecnologico,
- l'approccio pedagogico,
- l'approccio dell'apprendimento organizzativo ed ergonomico

11. Gli incidenti organizzativi
12. La valutazione delle risorse umane e delle loro prestazioni
13. La valutazione delle procedure: l'analisi dei flussi (workflow) + esercitazione
14. La valutazione del servizio
15. Il miglioramento continuo (kaizen) + esercitazione

16. Case studies
Materiale didattico e bibliografia
L'esame verterà su:

· Appunti e documenti digitali presentati a lezione.
· Catino, Maurizio (2006), Da Chernobyl a Linate. Incidenti tecnologici o errori organizzativi? Milano, Bruno Mondatori, 2006.
Unità didattica di Performance evaluation
Programma
La rilevanza della valutazione e del controllo nelle amministrazioni pubbliche.
Il concetto di valore pubblico
Un modello per l'analisi dei sistemi di valutazione e controllo. Il tema dell'impatto.
I controlli interni
Il ciclo della performance
I controlli esterni: la Corte dei Conti e gli audit esterni
Il fallimento dei sistemi di controllo
Esame di esperienze di valutazione e controllo nelle PA italiane
Linee evolutive per la valutazione e il controllo nelle PA italiane
Materiale didattico e bibliografia
Materiali segnalati dal docente in aula.
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Prerequisiti e modalità di esame
Prerequisiti e modalità di esame non frequentanti

L'esame consisterà in una prova scritta di complessivamente 4 domande (cioè 1 domanda per ciascun testo): 3 domande per le unità del prof. Gobo (per l'esame da 6 crediti) + 1 domanda per l'unità del prof. Turri (per l'esame da 3 crediti). Al superamento dell'intero esame si conseguiranno 9 crediti.

La durata dell'intera prova sarà di 80 minuti (20' a domanda).

Per passare l'esame occorre ottenere la sufficienza in tutte e 4 le domande. In caso contrario si ripete tutto l'esame.

Essendo l'esame costituito da tre unità (due insegnate dal prof. Gobo e una dal prof. Turri), esso può essere superato, a scelta dello studente, tutto in una sola volta oppure per unità separate, sempre però in relazione al docente (quindi l'insieme delle unità relative al prof. Gobo e l'unità relativa al prof. Turri).
Nel caso lo studente scelga quest'ultima opzione (quella disgiunta), le unità dovranno comunque essere superate (con esito positivo) entro l'anno accademico in corso (che inizia il 1 ottobre 2015 e si conclude il 30 settembre 2016).
Unità didattica di Valutazione e ricerca sociale 1
Programma
La valutazione di servizi, amministrazioni e organizzazioni

1. I molteplici oggetti della valutazione (libro di Bezzi)
2. La progettazione della ricerca valutativa (libro di Bezzi)
3. Gli approcci teorici principali alla valutazione (libro di Moro)
Materiale didattico e bibliografia
L'esame verterà su:
· Giuseppe, Moro (2005), La valutazione delle politiche pubbliche, Roma, Carocci.
· Bezzi, Claudio (2010), Il nuovo disegno della ricerca valutativa, Milano, Angeli.
Unità didattica di Valutazione e ricerca sociale 2
Programma
1. Culture della sicurezza negli ambienti di lavoro (libro di Catino):
- l'approccio normativo,
- l'approccio tecnologico,
- l'approccio pedagogico,
- l'approccio dell'apprendimento organizzativo ed ergonomico
2. Gli incidenti organizzativi (libro di Catino)
Materiale didattico e bibliografia
· Catino, Maurizio (2006), Da Chernobyl a Linate. Incidenti tecnologici o errori organizzativi? Milano, Bruno Mondatori, 2006.
Unità didattica di Performance evaluation
Materiale didattico e bibliografia
In vigore dal 1 ottobre 2015 - Sostituisce e annulla le precedenti
La bibliografia definitiva è disponibile presso la segreteria didattica del Dipartimento di Economia, Management e Metodi Quantitativi (DEMM) - Università degli Studi di Milano. Rivolgersi alla segreteria in orario di ufficio.

Metodo - letture metodologiche
Rebora, G. (2007) . Una traccia per l'analisi dei sistemi di controllo in diversi contesti aziendali In Rebora, G. (a cura di) La crisi dei controlli: imprese e istituzioni a confronto (pp. 279-323). Milano: Pearson Education Italia
Pollitt C. (2009), «Bureaucracies Remember, Post-bureaucratic Organizations Forget?», Public Administration, vol. 87, n. 2, pp. 198-218

Esperienze di controllo - esperienze di controllo nelle amministrazioni centrali e presso la corte dei conti
Turri, M. (2008) Il controllo successivo sulla gestione della corte dei conti: esame di un referto (la gestione dell'emergenza rifiuti effettuata dai commissari del governo) in ottica economico aziendale, Rivista della Corte dei Conti, n. 1/2008
Turri (2014) L'università dopo gli esami. Lettura dal volume Reinventare il Pubblico (a cura di sergio Levi) Pearson 2014
Barbato e Turri (2015) Il pluralismo teorico per esaminare la valutazione della performance nei ministeri italiani. Liuc Papers Numero 284

Il fallimento dei controlli - analisi delle cause di fallimento dei sistemi di controllo
Minelli E., Rebora G., Turri M. (2009) Why do controls fail? Results of an Italian survey, Critical Perspectives on Accounting 20 (2009) 933-943 , DOI 10.1016/j.cpa.2009.04.002
Periodo
Primo trimestre
Periodo
Primo trimestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
1 luglio ore 15-16 aula 25 via conservatorio 7; 9 luglio ore 14-15; 26 luglio 17-18 aula 435; 13 settembre 17-18 aula 435; 19 settembre 15.00-16.00;
via Festa del Perdono 7, II piano, cortile Ghiacciaia
Ricevimento:
9/9/2019 h.8.15-11.15; 16/9/2019 h.8.15-11.15;25/9/2019 h.12.00-15.00; 2/10/2019 h.12.00-15.00; Per verificare gli orari basarsi esclusivamente su sito web CHI E DOVE UNIMI
Dipartimento di Economia, Management e Metodi Quantitativi (DEMM) - Via Conservatorio 7 - 20122 Milano - stanza 20