Modelli di governance

A.A. 2015/2016
Insegnamento per
6
Crediti massimi
40
Ore totali
Lingua
Italiano

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Lezioni: 40 ore
Docente: Damonte Alessia
STUDENTI FREQUENTANTI
Programma
Blocco 1: Cosa studiamo?
Lezione 01 - introduzione: spiegare successi e fallimenti delle politiche pubbliche attraverso le caratteristiche del sistema politico.
Lezione 02 - il punto di partenza: il modello eastoniano delle performance di policy e l'ontologia implicita.
Lezione 03 - quando le cause prime classiche non spiegano più: dal 'government' alla 'governance', dalla gerarchica alla rete (...e il mercato?).
Lezione 04 - un framework analitico alternativo: la 'governance degli strumenti' - decisione e accountability.
Lezione 05 - verifica 1: dibattito, e test.

Blocco 2: Come lo studiamo?
Lezione 06 - causazione: come si cattura? I meccanismi generativi tra esperimenti e casi di studio, più una terza possibilità.
Lezione 07 - dai canoni di Mill alla QCA: il metodo congiunto di accordo e disaccordo, ma ribaltato - le minimizzazioni.
Lezione 08 - dalle proprietà causali alle condizioni - calibratura.
Lezione 09 - necessità e sufficienza secondo l'algebra booleana - parametri di fit.
Lezione 10 - specificazione del modello, analisi della tavola di verità, risoluzione delle contraddizioni, e rappresentazione delle soluzioni.
Lezione 11 - Verifica 2: test.

Blocco 3: Come si fa in pratica?
Lezione 12 - La corruzione: teorie sulle cause remote, e una sulle cause prossime.
Lezione 13 - la costruzione delle condizioni esplicative e identificazione della popolazione di riferimento.
Lezione 14 - analisi di necessità e specificazione del modello.
Lezione 15 - analisi di sufficienza e soluzione delle contraddizioni.
Lezione 16 - soluzioni e XY plot.

Blocco 4: Esercizio
Lezione 17 - replicazione: qual è il modello esplicativo? Che problemi presenta? Si poteva fare meglio?
Lezione 18 - replicazione: come viene reso operativo? Che problemi presenta? Si poteva fare meglio?
Lezione 19 - replicazione: il risultato dell'analisi di sufficienza è lo stesso? Perché? Si poteva fare meglio?
Lezione 20 - replicazione: che problemi evidenzia l'XY plot? Cosa si può concludere a proposito del modello iniziale?
Informazioni sul programma
- Il programma richiede una frequenza continuativa. La frequenza viene registrata ad ogni lezione attraverso le firme. Un eccesso di assenze (quantitativo, o concentrato su settimane particolarmente cruciali) porta lo studente a perdere lo status di frequentante.
- Contributi, presentazioni e saggi sono strettamente individuali e originali. Plagi, o eccessive somiglianze tra elaborati, portano ogni lavoro ad essere quantomeno considerato irricevibile.
- Il corso non ha pagine web dedicate. Durante la prima lezione, agli studenti che intendono frequentare sarà chiesto un indirizzo di posta elettronica funzionante. Nei giorni successivi, gli studenti frequentanti riceveranno un invito a condividere una cartella virtuale. La cartella costituirà il canale per tutti gli scambi di informazioni e di materiali.
- I software utilizzati durante il corso sono tutti disponibili gratuitamente in rete (collegamenti dal sito www.compasss.org).
Propedeuticità
Politiche pubbliche, sistemi politici comparati
Prerequisiti e modalità di esame
La valutazione dei frequentanti si basa su:
- partecipazione alle lezioni (0.20 pt). La partecipazione è intesa sia come frequenza che come contributo. La frequenza viene registrata attraverso le firme. Il contributo consiste in interventi pertinenti sia durante le spiegazioni, sia durante i dibattiti teorico e metodologico.
- presentazione alla classe (0.30 pt). Nelle due ultime settimane, ogni studente è tenuto a presentare alla classe un lavoro già pubblicato che applichi la QCA ad un tema di policy. La presentazione deve contenere la domanda di ricerca, il criterio di selezione della popolazione, il modello esplicativo e i suoi fondamenti teorici, la tavola di verità, le analisi di necessità e di sufficienza, l'XY plot. Ogni presentazione non può superare i 10 minuti.
- un saggio di max 4000 da consegnare entro due settimane dalla fine del corso (0.60 pt). Mantenendo contenuti e struttura della presentazione, il saggio deve replicare e -- dove sensato -- criticare i risultati pubblicati, quindi proporre i relativi adeguamenti teorici e/o metodologici.
Metodi didattici
Il corso si basa prevalentemente su lezioni frontali che riprendono e rielaborano i materiali di supporto. Gli studenti sono comunque coinvolti attraverso:
- dibattiti strutturati: alla fine della rassegna teorica, poi di quella metodologica, sulla base delle letture e delle lezioni sono tenuti a trovare argomenti per sostenere una delle posizioni significative che caratterizzano il relativo dibattito;
- presentazioni: nelle due ultime settimane del corso, sono tenuti a presentare la loro replica di un lavoro sviluppato con la Qualitative Comparative Analysis già pubblicato ma non trattato in classe.
Materiale didattico e bibliografia
Blocco 1
Roller E. (2005), "The Performance of Democracies", Oxford UP, cap.1-2.
Howlett, M. (2010), "Designing Public Policies", Taylor and Francis.

Blocco 2
Goertz, G. and Mahoney, J. (2012), "A Tale of Two Cultures", Princeton UP.
Ragin, C.C. (2008), "Redesigning Social Inquiry", University of Chicago Press.

Blocco 3
Damonte, A., Dunlop, C., Radaelli, C. (2015), Hindering Corruption. Paper APSA.

Blocco 4
Qualunque articolo pubblicato che usi la QCA per trovare spiegazioni a una performance di policy e riporti il dataset usato dagli autori (cercate con http://scholar.google.it/)
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Programma
I non frequentanti sono invitati a:
1. partire dall'articolo di Mackie e chiarirsi cosa sia un meccanismo
2. affrontare il volume sulla governance per identificare nel modello esplicativo lì proposto alcuni fattori chiave che, combinati, possano generare un meccanismo
3. passare a Ragin per comprendere come funziona una comparazione strutturata e logica tra casi
4. applicare il metodo (3) costruendo un modello che spieghi le differenze tra performance di sistema attraverso le differenze nella governance (2) con i dati resi disponibili da Bertelsmann Stiftung http://www.sgi-network.org/
Prerequisiti e modalità di esame
Due settimane prima dell'appello, i non frequentanti sono invitati a spedire via posta elettronica un elaborato di non più di 7000 parole basato sui testi d'esame. L'elaborato dovrà utilizzare i dati della Fondazione Bertelsmann secondo il metodo della Qualitative Comparative Analysis per rispondere ad una domanda di ricerca identificata dal candidato sulla base della teoria presentata nel volume di Ingrahm/Lynn. L'elaborato, redatto in inglese o in italiano, costituisce la base per l'esame orale.
Materiale didattico e bibliografia
Mackie, J. L. (1965), Causes and Conditions, American Philosophical Quarterly, Vol. 2, No. 4, pp. 245-264
Ingraham P.W., Lynn L.E. (eds), 2004, The Art of Governance: Analyzing Management and Administration, Georgetown University Press.
Ragin, C.C. (1987), "The Comparative Method", University of California Press.
Periodo
Secondo trimestre
Periodo
Secondo trimestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Giovedì 10.30-12.30 (tesisti e dottorandi) - 12.30-13.30 (studenti) | per impegni istituzionali il ricevimento del 18 luglio terminerà alle 12:00. Grazie per la pazienza.
sopralzo, II piano, stanza 12