Economia e politica regionale dell'unione europea

A.A. 2015/2016
Insegnamento per
6
Crediti massimi
40
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso è strutturato in due parti, ciascuna di 20 ore.
o L'obiettivo della I parte è quello di fornire una valutazione ragionata dei fondamenti e dell'evoluzione della politica regionale europea (principi, obiettivi, strumenti, metodi di azione, governance, ruolo delle istituzioni, ecc.). Questa parte includerà esempi reali di interventi finanziati dalla politica regionale europea.
o L'obiettivo della II parte è di inquadrare le politiche regionali europee alla luce delle teorie di economia regionale. Questa parte è completata da due esempi pratici di recenti politiche EU a livello urbano e regionale.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Lezioni: 40 ore
Docenti: Catalano Gelsomina, Del Bo Chiara Fernanda Maria
STUDENTI FREQUENTANTI
Programma
PARTE I:

1. Introduzione al corso: regole, modalità di sostenimento dell'esame. Origini e obiettivi della politica regionale Europea (rif. bibliografico: European Commission, 2014, Cap. 6).
2. La strategia Europe2020 (rif. bibliografico: European Commission, 2010 e European Commission, 2014, Cap. 1, 2, 3)
3. Gli Strumenti della politica regionale europea: Fondi strutturali e di investimento europei (ESI) (rif. bibliografico: European Commission, 2014, Cap. 6).
4. La politica regionale europea nel 2014-2020. Cambiamenti rispetto al periodo 2007-2013 (rif. bibliografico: European Commission, 2014, Cap. 8).
5. Il nuovo paradigma della politica regionale europea: place-based approach (rif. bibliografico: Barca, F., 2009)
6. Le determinanti della crescita economica: le iniziative della politica regionale europea (rif. bibliografico: European Commission, 2014, Cap. 6)
7. L'impatto della politica regionale europea nel 2007-2013. Impatti attesi nel periodo 2014-2020 (rif. bibliografico: European Commission, 2014, Cap. 7)
8. Il ruolo delle infrastrutture nella politica regionale europea: il caso Egnatia (rif. bibliografico: Egnatia Motorway, 2012)
9. Il ruolo delle infrastrutture nella politica regionale europea: il caso Superfast Cornwall (rif. bibliografico: Superfast Cornwall, 2013)
10. Presentazioni degli studenti

PARTE II:

1. Introduzione al corso: regole, modalità di sostenimento dell'esame. Fondamenti teorici delle politiche regionali: le disparità regionali. Alcune evidenze empiriche
2. La teoria dell'economia regionale: Il principio di agglomerazione (rif. bibliografico: Capello, 2015, cap. 1 e 8)
3. La teoria dell'economia regionale: Il principio di accessibilità (rif. bibliografico: Capello, 2015, cap. 2)
4. La teoria dell'economia regionale: Il principio di accessibilità generalizzata (i modelli di interazione spaziale) (rif. bibliografico: Capello, 2015, cap. 2)
5. La teoria dell'economia regionale: la gerarchia urbana (rif. bibliografico: Capello, 2015, cap. 3)
6. La crescita regionale: i modelli di sviluppo endogeno (rif. bibliografico: Capello, 2015, cap. 8)
7. La crescita regionale: la teoria della crescita neoclassica (rif. bibliografico: Capello 2015, cap. 7)
8. Le nuove teorie dell'economia urbana: Le Smart Cities (rif. bibliografico: Caragliu et al. 2011; Caragliu e Del Bo, 2012, 2015)
9. La nuova politica regionale Europea: la Smart Specialisation (rif. bibliografico: Mc Cann e Ortega-Argilés, 2015)
10. Presentazioni degli studenti
Informazioni sul programma
PARTE I: Prof.ssa Catalano Gelsomina
PARTE II: Prof.ssa Chiara Del Bo
Propedeuticità
Nessuna
Prerequisiti e modalità di esame
PARTE I:
Per gli studenti frequentanti, la valutazione viene effettuata sulla base di un elaborato di (5/6 pagine massimo) su un caso studio di politica regionale in Europa (da concordare con il docente). Gli Studenti potranno scegliere una regione tra una lista proposta dal docente e dovranno analizzare in maniera critica il Programma Operativo adottato dalla Regione per il Periodo 2014-2020, mettendo in evidenza gli aspetti affrontati durante il corso in termini di governance, concentrazione tematica dei fondi, place-based approach e contributo al raggiungimento degli obiettivi della strategia Europa 2020.
PARTE II:
Per gli studenti frequentanti, la valutazione viene effettuata sulla base di un elaborato di gruppo su un caso studio di una politica regionale realmente attuata (da concordare con la docente), da interpretare criticamente alla luce delle teorie sullo sviluppo regionale viste durante il corso. Il caso studio dovrà riguardare una regione diversa da quella considerata per il primo modulo.
Materiale didattico e bibliografia
PARTE I:
Barca, F. (2009), An Agenda for a Reformed Cohesion Policy: a place-based approach to meeting European Union challenges and expectations, disponibile al sito http://ec.europa.eu/regional_policy/archive/policy/future/pdf/report_ba…
European Commission (2010), Communication from the Commission Europe 2020: A strategy for smart, sustainable and inclusive growth, COM(2010) 2020 final, disponibile al seguente link http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=COM:2010:2020:FIN…
European Commission (2014) Investment for jobs and growth, Promoting development and good governance in EU regions and cities: Sixth report on economic, social and territorial cohesion. http://ec.europa.eu/regional_policy/sources/docoffic/official/reports/c…
European Commission (2015), European Structural and Investment Funds 2014-2020: official texts and commentaries disponibile al seguente link: http://ec.europa.eu/regional_policy/sources/docgener/guides/blue_book/b…
Regolamenti (UE) n. 1303/2013, n. 1301/2013, n. 1299/2013, n. 1300/2013, n. 1305/2013 disponibili al seguente link: http://ec.europa.eu/regional_policy/it/information/legislation/regulati…
Catalano, G., 2013, Superfast Cornwall (Cornwall and Isles Of Scilly, UK), disponibile al seguente link: http://www.europarl.europa.eu/RegData/etudes/etudes/join/2013/513970/IP…
Catalano, G. and Sartori, D., 2012, The Egnatia Motorway, disponibile al seguente link: http://ec.europa.eu/regional_policy/sources/docgener/evaluation/pdf/pro…

PARTE II:
Capello, Roberta (2015). "Economia Regionale", Bologna: Il Mulino. ISBN 978-88-15-25912-7.
Caragliu, A., Del Bo, C., e Nijkamp, P. "Smart cities in Europe", Journal of Urban Technology, 18 (2): 65-82.
Caragliu, A., e Del Bo, C. (2012). "Smartness and European urban performance: assessing the local impacts of smart urban attributes", Innovation - The European Journal for Social Science Research, 25 (2): 97-113.
Caragliu, A., e Del Bo, C. (2015). "Do smart cities invest in smarter policies? Learning from the past, planning for the future", Social Science Computer Review. DOI: 10.1177/0894439315610843.
McCann, P., e Ortega-Argilés, R. (2015). "Smart Specialization, Regional Growth and Applications to European Union Cohesion Policy", Regional Studies, 49 (8):
1291-1302.
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Prerequisiti e modalità di esame
Per gli studenti non frequentanti, invece, l'esame finale è in forma scritta sugli argomenti coperti durante il corso.
Periodo
Terzo trimestre
Periodo
Terzo trimestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Il ricevimento è martedì dalle 10:30 solo previo appuntamento via mail (chiara.delbo@unimi.it).
via Conservatorio,7 st. 9 - 2° piano