Corso integrativo: "criminalistica"

A.A. 2015/2016
Insegnamento per
3
Crediti massimi
15
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
La Criminalistica, nella sua ampia accezione, ha per oggetto lo studio delle interconnessioni esistenti tra le discipline giuridiche penalistiche e quelle sperimentali criminologiche, soprattutto laddove, in ambito giudiziario, è necessario effettuare valutazioni sulla personalità dell'autore di reato, sull'eziologia del suo comportamento e sulla sussistenza di elementi di pericolosità sociale.
In modo particolare, la finalità del presente insegnamento è quella di prestare attenzione allo specifico contributo che alcune discipline sperimentali possono fornire in sede giudiziaria e, nello specifico, nell'ambito dell'indagine criminale, ossia nel momento primario in cui occorre rilevare il reato, ricostruire le sue modalità esecutive, effettuare la tipizzazione dello stesso, consentire l'identificazione della vittima e dell'autore del gesto.
A. Conoscenza e capacità di comprensione. Lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza degli elementi di base di tale disciplina, delle principali scienze applicabili, dei momenti giudiziari in cui essa può essere impiegata.
B. Capacità applicative. Lo studente deve dimostrare di sapere applicare le nozioni apprese a contesti concreti e a situazioni specifiche anche mediante l'esemplificazione casistica.
C. Autonomia di giudizio. Lo studente deve dimostrare di sapere effettuare ragionamenti complessi e deve essere in grado di assumere posizioni che siano argomentate dal punto di vista scientifico e giuridico.
D. Abilità nella comunicazione. Lo studente deve dimostrare di saper esprimere le nozioni acquisite con coerenza logica ed argomentativa, rigore sistematico e proprietà di linguaggio.
E. Capacità di apprendimento. Lo studente deve dimostrare di sapere ricostruire i profili storici ed evolutivi della disciplina, di saper descrivere le modalità attraverso le quali si può procedere per rilevare il reato commesso, effettuare la tipizzazione dello stesso, consentire l'identificazione della vittima e dell'autore dell'illecito.

Struttura insegnamento e programma

Integrativo a Criminologia
Edizione attiva
Lezioni: 15 ore
Docente: Bianchetti Raffaele
Programma
Aspetti definitori della criminalistica. Oggetto di studio e campo di applicazione della materia. Rapporto tra discipline giuridiche penalistiche e discipline sperimentali criminologiche. Discipline, strumenti e tecniche di indagine criminale. Attività di sopralluogo giudiziario. Utilità delle banche dati. Utilità degli studi statistici ed empirici in tema di contrasto alla criminalità.
Prerequisiti e modalità di esame
Si avvertono gli studenti di Giurisprudenza che per essere ammessi a sostenere l'esame è necessario avere frequentato le lezioni del modulo ed avere superato gli esami di Diritto penale e di Criminologia.

L'esame si svolgerà in forma orale, previa verifica dell'avvenuta partecipazione al corso da parte del candidato.
Metodi didattici
N.B.: Il Corso integrativo di Criminalistica si svilupperà consequenzialmente al Corso di Criminologia.
Materiale didattico e bibliografia
Dispense didattiche scaricabili gratuitamente dal Portale Ariel 2.0 - Sezione Criminalistica dell'Università degli Studi di Milano.

Avvertenze
Per una migliore fruizione dei temi trattati è consigliabile l'ausilio di un codice penale e di un codice di procedura penale aggiornato. Tra molti, si segnalano:
Codice penale e leggi complementari (a cura di Basile F.), Maggioli Editore, 2016.
Codice di procedura penale e leggi complementari, Maggioli Editore, 2016.

Lo studio di saggi monografici aggiuntivi è ammissibile e dovrà essere concordato, a seguito di esplicita richiesta dello studente, con il titolare dell'insegnamento.
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Attestato frequenza
Giudizio di valutazione
con verifica abilita