Diritto privato comparato (of2)

A.A. 2015/2016
Insegnamento per
9
Crediti massimi
63
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Conoscenza e capacità di comprensione. Lo studente deve dimostrare di avere acquisito una conoscenza di base del metodo comparatistico e dei lineamenti fondamentali delle grandi tradizioni giuridiche nella loro evoluzione storica e contemporanea.
Capacità applicative. Lo studente deve dimostrare di sapere applicare il metodo comparatistico e di avere acquisito consapevolezza dei risultati attuali raggiunti dalla scienza comparatistica in ordine alle divergenze e convergenze delle grandi tradizioni giuridiche e dei principali sistemi giuridici contemporanei.
Autonomia di giudizio. Lo studente deve dimostrare di avere acquisito capacità di analisi e di argomentazione originale in ordine alle tematiche affrontate nel corso, con particolare riferimento a casi e materiali discussi in aula.
Abilità nella comunicazione. Lo studente deve saper esprimere concetti giuridici e utilizzare le categorie giuridiche con capacità argomentativa e proprietà di linguaggio, forte consapevolezza dei problemi di traduzione giuridica.
Capacità di apprendere. Lo studente deve dimostrare di avere compreso le caratteristiche principali delle differenti tradizioni giuridiche, le loro similitudini e differenze.

Struttura insegnamento e programma

Cognomi A-L
Edizione attiva
Responsabile
Lezioni: 63 ore
Docente: Candian Albina
Programma
Nell'a.a. 2015-2016 il corso è dedicato ai grandi sistemi giuridici contemporanei e allo studio della western legal tradition nelle due tradizioni di common law e di civil law. Cenni verranno altresì dedicati al diritto dei paesi islamici, al diritto indiano e ai diritti nell'estremo oriente.
Informazioni sul programma
Corso integrativo
Si avvisano gli studenti che il corso di diritto privato comparato ha attivato il seguente modulo integrativo a carattere seminariale: I fatti illeciti negli Stati Uniti.
La frequenza al corso dà diritto all'attribuzione di 3 crediti formativi.

Tesi di laurea
Per l'assegnazione della tesi di laurea in Diritto privato comparato è necessario presentare domanda scritta indicando: nome e cognome e numero di matricola; numero esami mancanti al completamento dei corsi; votazione ottenuta in diritto privato comparato; lingue e livello di conoscenza. Le assegnazioni avvengono tre volte l'anno nei mesi di: novembre, febbraio, luglio. Le domande dovranno essere presentate entro il: 20 ottobre, 20 febbraio, 20 giugno.
Propedeuticità
Diritto privato I, diritto privato II, diritto costituzionale.
Prerequisiti e modalità di esame
Gli esami si svolgono secondo il calendario programmato in un'unica prova orale.
Materiale didattico e bibliografia
Testi per la preparazione dell'esame (crediti 9)
A. Candian - A. Gambaro, Casi e materiali per un corso di diritto privato comparato, 2ª edizione, Torino, Giappichelli, 2014;
A. Gambaro - R. Sacco, Sistemi giuridici comparati, 3ª ed., Torino, Utet, 2008.

Lettura consigliata
R. Sacco, Che cos'è il diritto comparato, Milano, Giuffrè, 1992.

Testi per la preparazione dell'esame (crediti 6)
A. Candian - A. Gambaro, Casi e materiali per un corso di diritto privato comparato, 2ª edizione, Torino, Giappichelli, 2014: limitatamente ai materiali sui sistemi di common law inglese ed americano.
A. Gambaro - R. Sacco, Sistemi giuridici comparati, 3ª ed., Torino, Utet, 2008: pp.1-180; 209-287, 341-362.

Lettura consigliata
R. Sacco, Che cos'è il diritto comparato, Milano, Giuffrè, 1992.
Periodo
Primo semestre
Cognomi M-Z
Edizione attiva
Programma
Nell'a.a. 2015-2016 il corso è dedicato ai grandi sistemi giuridici contemporanei e allo studio della western legal tradition nelle due tradizioni di common law e di civil law. Cenni verranno altresì dedicati al diritto dei paesi islamici, al diritto indiano e ai diritti nell'estremo oriente.
Informazioni sul programma
Corso integrativo
Si avvisano gli studenti che il corso di diritto privato comparato ha attivato il seguente modulo integrativo a carattere seminariale: I fatti illeciti negli Stati Uniti.
La frequenza al corso dà diritto all'attribuzione di 3 crediti formativi.

Tesi di laurea
Per l'assegnazione della tesi di laurea in Diritto privato comparato è necessario presentare domanda scritta indicando: nome e cognome e numero di matricola; numero esami mancanti al completamento dei corsi; votazione ottenuta in diritto privato comparato; lingue e livello di conoscenza. Le assegnazioni avvengono tre volte l'anno nei mesi di: novembre, febbraio, luglio. Le domande dovranno essere presentate entro il: 20 ottobre, 20 febbraio, 20 giugno.
Propedeuticità
Diritto privato I, diritto privato II, diritto costituzionale.
Prerequisiti e modalità di esame
Gli esami si svolgono secondo il calendario programmato in un'unica prova orale.
Materiale didattico e bibliografia
Testi per la preparazione dell'esame (crediti 9)
A. Candian - A. Gambaro, Casi e materiali per un corso di diritto privato comparato, 2ª edizione, Torino, Giappichelli, 2014;
A. Gambaro - R. Sacco, Sistemi giuridici comparati, 3ª ed., Torino, Utet, 2008.

Lettura consigliata
R. Sacco, Che cos'è il diritto comparato, Milano, Giuffrè, 1992.

Testi per la preparazione dell'esame (crediti 6)
A. Candian - A. Gambaro, Casi e materiali per un corso di diritto privato comparato, 2ª edizione, Torino, Giappichelli, 2014: limitatamente ai materiali sui sistemi di common law inglese ed americano.
A. Gambaro - R. Sacco, Sistemi giuridici comparati, 3ª ed., Torino, Utet, 2008: pp.1-180; 209-287, 341-362.

Lettura consigliata
R. Sacco, Che cos'è il diritto comparato, Milano, Giuffrè, 1992.
Periodo
Primo semestre
Docente/i
Ricevimento:
Martedì alle 14:30. Eventuali variazioni di orario verranno pubblicate sul sito del Dipartimento alla pagina http://www.dpsd.unimi.it/ecm/home/didattica/didattica-nelle-sezioni/diritto-civile.
Dipartimento di Diritto Privato e Storia del Diritto - Sezione di Diritto Civile
Ricevimento:
I corsi di Diritto Privato Comparato e Dir. Priv. Comp. Progredito inizieranno rispettivamente il 9 e il 10 ottobre 2019. Il modulo Diritto Privato Angloamericano dal 15 ottobre 2019 (martedì alle 12.30 aula 302)
Dipartimento di diritto privato e storia del diritto