Diritto parlamentare

A.A. 2016/2017
Insegnamento per
6
Crediti massimi
45
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso ha per oggetto lo studio del diritto costituzionale parlamentare, e mira all'approfondimento dei principi costituzionali che regolano l'organizzazione, il funzionamento e l'attività delle Camere. Si propone di fornire allo studente le nozioni giuridiche fondamentali e gli strumenti per comprendere il complesso dei rapporti politico-istituzionali che si sviluppano all'interno delle assemblee legislative, tra queste e gli altri organi dello Stato.
Il corso si propone:
a) di fornire allo studente le nozioni giuridiche fondamentali e gli strumenti per comprendere il complesso dei rapporti politico-istituzionali che si sviluppano all'interno delle Assemblee legislative, tra queste e gli altri organi dello Stato;
b) di far acquisire:
- capacità di rielaborazione dei principi e delle regole oggetto di studio e di applicazione di tali conoscenze ai casi concreti;
- capacità di interpretazione e di lettura sistematica delle norme giuridiche (costituzionali, legislative e parlamentari) e della giurisprudenza (soprattutto costituzionale);
- uso di un linguaggio giuridico appropriato.
- un livello di capacità di apprendimento idoneo a ricostruire i profili storici ed evolutivi del Diritto parlamentare.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Lezioni: 45 ore
Docente: Leone Stefania
STUDENTI FREQUENTANTI
Programma
Il corso, che presuppone la conoscenza del Diritto costituzionale (corso base), ha per oggetto un approfondimento dei principi costituzionali che regolano l'organizzazione, il funzionamento e l'attività delle Camere. Una particolare attenzione sarà riservata al processo di revisione costituzionale in corso, che è finalizzato, tra l'altro, a trasformare il ruolo e le funzioni del Senato della Repubblica.
I temi che saranno oggetto di specifico studio riguardano:
- le fonti del diritto parlamentare
- la rappresentanza politica e il ruolo dei partiti
- la legge elettorale e la verifica delle elezioni
- l'organizzazione del Parlamento, con particolare attenzione al ruolo del Presidente di Assemblea e dei gruppi parlamentari
- la programmazione dei lavori
- il procedimento legislativo, con particolare attenzione al procedimento di conversione dei decreti-legge e alle proposte di introduzione del c.d. disegno di legge governativo a data certa
- lo status di parlamentare e la giurisprudenza costituzionale in tema di prerogative parlamentari.
Il programma dettagliato delle singole lezioni e i materiali (compresi i testi dei vigenti regolamenti parlamentari) sono reperibili sulla piattaforma Ariel del sito dell'Università.
Prerequisiti e modalità di esame
Per gli studenti frequentanti il corso ha carattere seminariale e l'esame sarà sostenuto ragionando sui casi e le pronunce della Corte costituzionale analizzate a lezione. Solo per gli studenti frequentanti l'esame potrà essere sostenuto anche in forma scritta. Eventuali informazioni aggiuntive sulle modalità di svolgimento dell'esame saranno illustrate durante il corso.
Metodi didattici
Il corso prevede, accanto alle lezioni di carattere più teorico, approfondimenti di tipo seminariale, in cui le principali questioni poste dal Diritto parlamentare verranno affrontate attraverso l'analisi di casi e pronunce della Corte costituzionale e della prassi parlamentare.
Agli studenti frequentanti sarà pertanto richiesta una partecipazione attiva alle lezioni attraverso lo studio e l'eventuale partecipazione a seminari competitivi vertenti su questioni controverse e di attualità.
In prossimità della fine del corso (presumibilmente nel mese di novembre) verrà organizzata una visita al Parlamento.
Materiale didattico e bibliografia
N. Lupo - L. Gianniti, Corso di diritto parlamentare, Bologna, Il Mulino, ult. ed.
Al fine di prendere conoscenza delle principali innovazioni apportate dalla riforma costituzionale approvata dal Parlamento e sottoposta a referendum, M. D'Amico - G. Arconzo - S. Leone, Come cambia la Costituzione? Guida alla lettura della riforma costituzionale, Giappichelli editore, in corso di pubblicazione.
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Prerequisiti e modalità di esame
Per gli studenti non frequentanti l'esame consiste in una prova orale.
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Martedì, ore 14.30
Dipartimento di Diritto pubblico italiano e sovranazionale - sezione Diritto costituzionale