Poetica e retorica

A.A. 2016/2017
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-FIL/04
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di fornire agli studenti le nozioni di base della retorica - affrontandola nelle sue diverse espressioni linguistiche, visive e performative - come arte dell'espressione e della rappresentazione di stati patici e di processi cognitivi, attraverso una bibliografia che permetta allo studente di confrontarsi con diversi tipi di testi (fonti primarie, riferimenti classici della disciplina, saggi di critica, prospettive di ricerca attuali).

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-FIL/04 - ESTETICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-FIL/04 - ESTETICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-FIL/04 - ESTETICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: L'attore, il personaggio e il paradosso dell'immedesimazione: storia di un equivoco

Il corso prenderà in considerazione la nozione di "immedesimazione" che è al centro della storia occidentale del teatro, per individuarne i limiti e i paradossi, mostrando al contempo che proprio il teatro è quell'arte che permette di comprendere il soggetto come plurale. Particolare attenzione verrà rivolta alla differenza che intercorre tra teatro e performance e al contributo che i gender studies hanno dato a tale discussione.

PROGRAMMA FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A
Chi parla quando si parla?
O. Reboul, La retorica, Il Castoro, Milano 2004
M. Foucault, Discorso e verità nella Grecia antica, Donzelli, Roma 2005
J. Butler, Parole che provocano. Per una politica del performativo, Cortina, Milano 2010

UNITÀ DIDATTICA B
L'attore in maschera: i molti modi di esser me
H. Plessner, L'antropologia dell'attore, in Id., Studi di estesiologia. L'uomo, i sensi, il suono, Clueb, Bologna 2007, pp. 77-90
H. Plessner, L'atto imitatorio, in Id., Al di qua dell'utopia, Marietti, Torino 1974, pp. 125-135
G. Simmel, Filosofia dell'attore, ETS, Pisa 1998
K. Stanislavski, Il lavoro dell'attore su se stesso, Laterza, Roma-Bari, 1999

UNITÀ DIDATTICA C
Retorica dell'identità e gender studies
R. Braidotti, In Metamorfosi. Verso una teoria materialista del divenire, Feltrinelli, Milano 2003

PROGRAMMA NON FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A
P. Feyerabend, Sul miglioramento delle scienze e delle arti e su una possibile identità delle due, in Id., Contro l'autonomia. Il cammino comune delle scienze e delle arti, Mimesis, Milano 2012, pp. 17-65

UNITÀ DIDATTICA B
E. Souriau, I grandi problemi dell'estetica teatrale, Mimesis, Milano 2014

UNITÀ DIDATTICA C
G. Mormino, Per una teoria dell'imitazione, Cortina, Milano 2016

13/02/2017
Prerequisiti e modalità di esame
Orale: La prova orale consiste di un colloquio volto ad accertare lo studio e la comprensione dei testi in bibliografia e - per gli studenti frequentanti - l'apprendimento e la comprensione delle lezioni.
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Si veda la pagina personale della docente
Studio, terzo piano - sottotetto - del Dipartimento di Filosofia, via Festa del Perdono 7