Filologia italiana

A.A. 2016/2017
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-FIL-LET/13
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Conoscenze: Il corso intende avviare gli studenti alla pratica dell'edizione critica dei testi italiani, sia quelli tramandati (quasi) esclusivamente da copie manoscritte, sia quelli tramandati prevalentemente da copie a stampa. Scopo del corso è quindi l'acquisizione della conoscenza delle forme, dei modi e dei canali di trasmissione dei testi italiani dal Medioevo ai giorni nostri e delle tecniche per preparare le edizioni critiche dei testi.
Capacità: 1) capacità di comprendere i testi, mediante lo studio dei contenuti e della lingua; 2) capacità di inquadrare tanto i testi quanto le edizioni nei loro contesti storici e storico-letterarî; 3) capacità di comprendere a fondo il metodo filologico che porta alla loro esegesi storicamente fondata; 4) capacità di muoversi con padronanza nella ricerca bibliografica necessaria per lo studio della materia.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-FIL-LET/13 - FILOLOGIA DELLA LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: D'agostino Alfonso

Unita' didattica B
L-FIL-LET/13 - FILOLOGIA DELLA LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: D'agostino Alfonso

Unita' didattica C
L-FIL-LET/13 - FILOLOGIA DELLA LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Problemi filologici e linguistici della Commedia. Il canto di Ulisse. Storia testuale dei Promessi sposi (40/60 ore; 6/9 cfu)

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): Per la storia della Commedia e del canto di Ulisse [A. D'Agostino]
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): Sulla veste linguistica della Commedia [A. D'Agostino]
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): Storia testuale dei Promessi sposi [L. Danzi]

Il corso è rivolto agli studenti del corso di laurea magistrale in "Lettere moderne" e conferisce 6 o 9 cfu; lo studente che intende sostenerlo per 6 cfu preparerà 2 moduli: obbligatoriamente l'unità di-dattica A e poi, a scelta, l'unità didattica B oppure l'unità didattica C; lo studente che intende soste-nerlo per 9 cfu preparerà tutte e tre le unità didattiche. Il corso è altresì rivolto agli studenti dei corsi di Storia e critica dell'arte (Classe LM-89) e Lingue e letterature europee ed extraeuropee (Classe LM-37).

Presentazione del corso
L'unità didattica A (prof. D'Agostino) esamina i principali problemi filologici del testo della Com-media e presenta in particolare il canto XXVI dell'Inferno, quello di Ulisse.
L'unità didattica B (prof. D'Agostino) esamina il problema della lingua di Dante e in particolare della Commedia, anche e soprattutto dal punto di vista dell'edizione critica del testo.
L'unità didattica C (prof. Danzi) ripercorrerà la genesi del testo dei Promessi sposi, dalla Prima mi-nuta alle stampe del 1827 e del 1840, soffermandosi sul passaggio dal manoscritto alla prima edi-zione.

Risultati di apprendimento
Conoscenze: Il corso intende avviare gli studenti alla pratica dell'edizione critica dei testi italiani, sia quelli tramandati (quasi) esclusivamente da copie manoscritte, sia quelli tramandati prevalente-mente da copie a stampa. Scopo del corso è quindi l'acquisizione della conoscenza delle forme, dei modi e dei canali di trasmissione dei testi italiani dal Medioevo ai giorni nostri e delle tecniche per preparare le edizioni critiche dei testi.
Capacità: Alla fine del corso lo studente avrà acquisito le seguenti competenze: 1) capacità di comprendere i testi, mediante lo studio dei contenuti e della lingua; 2) capacità di inquadrare tanto i testi quanto le edizioni nei loro contesti storici e storico-letterarî; 3) capacità di comprendere a fondo il metodo filologico che porta alla loro esegesi storicamente fondata; 4) capacità di muoversi con pa-dronanza nella ricerca bibliografica necessaria per lo studio della materia.

Indicazioni bibliografiche
Unità didattica A
A.1. Bibliografia generale:
S. BELLOMO, Filologia e critica dantesca, Brescia, La Scuola, 2012, il cap. XIII (Commedia): 213-315.
A.2. Bibliografia specifica:
A. D'AGOSTINO, Il canto di Ulisse, Milano, LED, 2016 [in corso di stampa].
A. D'AGOSTINO, Appunti sul testo della «Commedia» dantesca, Milano, Ledizioni, 2016 [di-spensa in preparazione]
R. VIEL, Sulla tradizione manoscritta della «Commedia»: metodo e prassi in centocinquant'anni di ricerca, «Critica del testo» 14/1 (2011): 459-518.
Altra bibliografia potrà essere indicata in seguito.
Programma per studenti non frequentanti
Si consiglia vivamente di seguire le lezioni, perché si tratta di un momento didattico nel quale, di là della lezione ex cathedra, lo studente può interloquire e interagire con il docente con benefiche rica-dute sulla preparazione della classe. Comunque chi non può seguire il corso per provate ragioni di lavoro, per insanabili sovrapposizioni con altri corsi o per altre gravi ragioni, preparerà le seguenti letture:
A.1. Bibliografia generale:
S. BELLOMO, Filologia e critica dantesca, Brescia, La Scuola, 2012, il cap. XIII (Commedia): 213-315.
A.2. Bibliografia specifica:
A. D'AGOSTINO, Il canto di Ulisse, Milano, LED, 2016 [in corso di stampa].
A. D'AGOSTINO, Appunti sul testo della «Commedia» dantesca, Milano, Ledizioni, 2016 [di-spensa in preparazione]
R. VIEL, Sulla tradizione manoscritta della «Commedia»: metodo e prassi in centocinquant'anni di ricerca, «Critica del testo» 14/1 (2011): 459-518 (si veda anche una lezione di Riccardo Viel, intitolata: «La sfida della Commedia: l'evoluzione del metodo filologico applicato ai testi ro-manzi», su youtube: https://www.youtube.com/watch?v=xeUFVq1_yGY).
Inoltre:
M. VEGLIA, Sul testo della «Commedia» (da Casella a Sanguineti), «Studi e problemi di critica testuale» 66 (2003), 65-119.
G. INGLESE, Filologia dantesca: note di lavoro, «Medioevo romanzo», 33/2 (2009), 402-14.
Altra bibliografia potrà essere indicata in seguito.
Nota: Per la Bibliografia definitiva delle unità didattiche A e B gli studenti non frequentanti devono contattare il docente.

Unità didattica B
Bibliografia specifica:
P. MANNI, La lingua di Dante, Bologna, il Mulino, 2013.
L. SERIANNI, Sul colorito linguistico della Commedia, «Letteratura italiana antica» 8 (2007), 141-50.
P. TROVATO, Primi appunti sulla veste linguistica della Commedia, «Medioevo Romanzo» 33/1 (2009), 29-48.
Altra bibliografia potrà essere indicata in seguito.
Programma per studenti non frequentanti
Si consiglia vivamente di seguire le lezioni, perché si tratta di un momento didattico nel quale, di là della lezione ex cathedra, lo studente può interloquire e interagire con il docente con benefiche rica-dute sulla preparazione della classe. Comunque chi non può seguire il corso per provate ragioni di lavoro, per insanabili sovrapposizioni con altri corsi o per altre gravi ragioni, preparerà le seguenti letture:
Bibliografia specifica:
P. MANNI, La lingua di Dante, Bologna, il Mulino, 2013.
L. SERIANNI, Sul colorito linguistico della Commedia, «Letteratura italiana antica» 8 (2007), 141-50.
P. TROVATO, Primi appunti sulla veste linguistica della Commedia, «Medioevo Romanzo» 33/1 (2009), 29-48.
Inoltre:
S. BELLOMO, Filologia e critica dantesca, Brescia, La Scuola, 2012, Parte seconda (Antologia), 367-409.
Altra bibliografia potrà essere indicata in seguito.
Nota: Per la Bibliografia definitiva delle unità didattiche A e B gli studenti non frequentanti devono contattare il docente.

Unità didattica C
Bibliografia:
M. BARBI, Piano per un'edizione nazionale delle Opere di A. M, in «Annali manzoniani» I (1939), pp. 23-153
F. GHISALBERTI, Note, in Fermo e Lucia, a cura di F. Ghisalberti, Milano Mondadori, pp. 753-80.
F. GHISALBERTI, Note, in I promessi sposi, testo critico della prima edizione, a cura di F. Ghisal-berti, Milano Mondadori, pp. 679-711.
F. GHISALBERTI, Note, in I promessi sposi, testo critico dell'edizione definitiva, a cura di F. Ghi-salberti, Milano Mondadori, pp. 789-835.
D. ISELLA, Premessa, in A. Manzoni, I promessi sposi, edizione critica diretta da Dante Isella. Prima minuta (1821-1823), Fermo e Lucia, a cura di B. Colli, P. Italia, G. Raboni, vol. I, Testo, Milano, Casa del Manzoni, 2006, pp. IX-XLIX.
G. RABONI, Introduzione, in A. Manzoni, I promessi sposi, edizione critica diretta da Dante Isel-la. Gli sposi promessi. Seconda minuta (1823-1827), a cura di B. Colli e G. Raboni, t. 1, Milano, Casa del Manzoni, 2012, pp. IX-XCIV.
Altra bibliografia verrà fornita sul sito Ariel d'Ateneo, prima dell'inizio del corso.
Programma per studenti non frequentanti
La Bibliografia è quella indicata sopra per gli studenti frequentanti.

02/08/2016
Prerequisiti e modalità di esame
Orale: La prova è un colloquio sugli argomenti del programma, volto ad accertare le conoscenze e le abilità specificate nella Presentazione del corso. In particolare, saranno verificate la formazione e la preparazione degli studenti, la loro attitudine critica, la capacità di mettere a frutto le conoscenze specifiche acquisite in sinergia con la propria "enciclopedia" e quindi anche la capacità di ragionare in modo autonomo. Il prof. D'Agostino suole proporre, mediamente, due temi per ogni modulo: uno a scelta del candidato e un altro a scelta sua.
Per il modulo C, l'esame, considerato un momento costitutivo del processo didattico, accerterà le conoscenze metodologiche relative ai problemi di edizione dei testi e agli aspetti particolari del testo indagato durante il corso.
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Prossimo ricevimento GIOVEDi' 26 settembre, dalle 11 alle 14.
via Festa del Perdono 7, Sezione Filologia moderna (2° piano)