Storia dell'arte moderna (Laurea magistrale)

A.A. 2016/2017
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-ART/02
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso prevede l'acquisizione di conoscenze di base sul mondo caravaggesco, con uno specifico affondo su uno dei suoi protagonisti: Giovanni Serodine. Lo sviluppo delle lezioni si configura anche come un modello di metodo per lo studio di altri episodi della storia dell'arte moderna.
Si sconsiglia vivamente di sostenere l'esame di storia dell'arte moderna come ultimo della propria carriera universitaria
Il corso prevede una ricognizione su due monumenti molto celebri di Milano: la Ca' Granda e San Maurizio. Le lezioni, anche attraverso visite guidate, verteranno su una spiegazione organizzata in ordine cronologico relativamente alla storia dei due edifici.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-ART/02 - STORIA DELL'ARTE MODERNA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-ART/02 - STORIA DELL'ARTE MODERNA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-ART/02 - STORIA DELL'ARTE MODERNA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: El nost Milan. San Maurizio al Monastero Maggiore e la Ca' Granda

Il corso si propone di introdurre alla conoscenza delle testimonianze artistiche milanesi tramite l'esame di due monumenti-simbolo: l'antico Ospedale Maggiore, la Ca' Granda appunto, oggi sede centrale dell'Università Statale, fondato nel 1456, e la chiesa di San Maurizio, dove si segue lo sviluppo della pittura a Milano a partire dagli esordi del XVI secolo.

PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA FREQUENTANTI (9 CFU)

PARTE ISTITUZIONALE
La conoscenza degli argomenti del corso dovrà essere accompagnata dallo studio dello sviluppo della storia dell'arte (architettura, scultura, pittura) dal principio del Quattrocento alla fine del Settecento, cioè dal Tardogotico al Neoclassicismo (compresi). Per questo si potrà ricorrere a qualunque buon manuale. Ma soprattutto si richiede la conoscenza visiva del maggior numero possibile di opere d'arte. Per questo è essenziale visitare le chiese e i musei, a cominciare da quelli di Milano, con l'ausilio di guide, tra le quali sono consigliate quelle "rosse" del Touring Club Italiano. È inoltre consigliato studiare - per il periodo in questione - le immagini dei volumi della serie "I classici dell'arte", pubblicati dalla casa editrice Rizzoli, e quelle dei fascicoli, editi dalla casa editrice Fabbri, delle collane "I maestri del colore" e "I maestri della scultura".
Parte dell'esame sarà costituita da una prova di riconoscimento di alcune immagini.

PARTE MONOGRAFICA
UNITA' DIDATTICA A
Introduzione allo studio della storia dell'arte milanese
UNITA' DIDATTICA B
San Maurizio al Monastero Maggiore
UNITA' DIDATTICA C
La Ca' Granda

Bibliografia:
1) G. Agosti, C. Battezzati, J. Stoppa, San Maurizio al Monastero Maggiore. Guida, Milano, Officina Libraria, 2016.
2) G. Agosti, J. Stoppa, La Ca' Granda. Da Ospedale a Università, Milano, Officina Libraria, 2016 (in corso di stampa).
3) E una qualsiasi edizione de I promessi sposi di Alessandro Manzoni, che comprenda anche la Storia della colonna infame.

PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA NON FREQUENTANTI (9 CFU)

PARTE ISTITUZIONALE
La conoscenza degli argomenti del corso dovrà essere accompagnata dallo studio dello sviluppo della storia dell'arte (architettura, scultura, pittura) dal principio del Quattrocento alla fine del Settecento, cioè dal Tardogotico al Neoclassicismo (compresi). Per questo si potrà ricorrere a qualunque buon manuale. Ma soprattutto si richiede la conoscenza visiva del maggior numero possibile di opere d'arte. Per questo è essenziale visitare le chiese e i musei, a cominciare da quelli di Milano, con l'ausilio di guide, tra le quali sono consigliate quelle "rosse" del Touring Club Italiano. È inoltre consigliato studiare - per il periodo in questione - le immagini dei volumi della serie "I classici dell'arte", pubblicati dalla casa editrice Rizzoli, e quelle dei fascicoli, editi dalla casa editrice Fabbri, delle collane "I maestri del colore" e "I maestri della scultura".
Parte dell'esame sarà costituita da una prova di riconoscimento di alcune immagini.

PARTE MONOGRAFICA
Bibliografia:
1) G. Agosti, C. Battezzati, J. Stoppa, San Maurizio al Monastero Maggiore. Guida, Milano, Officina Libraria, 2016.
2) G. Agosti, J. Stoppa, La Ca' Granda. Da Ospedale a Università, Milano, Officina Libraria, 2016 (in corso di stampa).
3) G. Testori, Il gran teatro montano. Saggi su Gaudenzio Ferrari, a cura di G. Agosti, Milano, Feltrinelli, 2015 oppure Bernardino Luini e i suoi figli. Itinerari, a cura di G. Agosti, R. Sacchi, J. Stoppa, Milano, Officina Libraria, 2014.
4) E una qualsiasi edizione de I promessi sposi di Alessandro Manzoni, che comprenda anche la Storia della colonna infame.

PER FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI: chi deve sostenere l'esame da 6 CFU porta solo la parte istituzionale.

01/08/2016
Prerequisiti e modalità di esame
Orale. La conoscenza degli argomenti del corso dovrà essere accompagnata dallo studio dello sviluppo della storia dell'arte (architettura, scultura, pittura) dal principio del Quattrocento alla fine del Settecento, cioè dal Tardogotico al Neoclassicismo (compresi). Per questo si potrà ricorrere a qualunque buon manuale. Ma soprattutto si richiede la conoscenza visiva del maggior numero possibile di opere d'arte. Per questo è essenziale visitare le chiese e i musei, a cominciare da quelli di Milano, con l'ausilio di guide, tra le quali sono consigliate quelle "rosse" del Touring Club Italiano. È inoltre consigliato studiare - per il periodo in questione - le immagini dei volumi della serie "I classici dell'arte", pubblicati dalla casa editrice Rizzoli, e quelle dei fascicoli, editi dalla casa editrice Fabbri, delle collane "I maestri del colore" e "I maestri della scultura".
Parte dell'esame sarà costituita da una prova di riconoscimento di alcune immagini.
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
martedì dalle 16,30
Via Noto