Storia e documentazione della moda

A.A. 2016/2017
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-STO/04
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
"La storia del costume e della moda offre una tale avvincente vastità di indagini, che la si può considerare come il tessuto connettivo della storia sociale, politica ed economica, in cui affonda le radici" (Rosita Levi Pisetzky). Nelle tre unità didattiche verranno illustrate le implicazioni che l'abbigliamento ha avuto con i mutamenti sociali, politici, economici dal Seicento ad oggi e insieme si cercherà di restituire la creatività e l'originalità di stoffe, tessuti, stili, ornamenti, che sono la esemplificazione storica del carattere essenziale della moda: quello di essere un mezzo collettivo di espressione e un'occasione per affermare e ricercare la propria individualità.
Verrà riletta la storia dell'abbigliamento non solo dal punto di vista dei modelli, dei materiali e delle forme, ma anche attraverso il valore simbolico, sociale, economico e d'uso che esso ebbe nelle diverse fasi storiche. Nel corso dei secoli, infatti, sono mutati i canoni estetici, le dinamiche sociali, le situazioni economiche e di mercato, il modo di percepire il corpo, la sessualità, la tradizione, il costume.
Un'attenzione particolare verrà dedicata al Novecento, il secolo nel quale la moda ha interessato un numero sempre maggiore di persone fino a diventare un fenomeno di massa. Nel corso del XX secolo la moda si è data inoltre un'organizzazione professionale, produttiva e commerciale, anch'essa cresciuta e modificatasi nel corso del tempo: dalle marchandes de modes all'haute couture, fino alla confezione industriale.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Storia del costume e della moda in Europa

UNITÀ DIDATTICA A: Storia del costume dalle origini all'Ottocento
UNITÀ DIDATTICA B: Storia della moda nel Novecento
UNITÀ DIDATTICA C: Temi e figure del sistema moda italiano dal 1960 ad oggi

PROGRAMMA FREQUENTANTI

Indicazioni bibliografiche per gli studenti frequentanti (9 CFU)
L'esame comporta la frequenza a tre moduli e la sicura conoscenza dei temi trattati nel corso, che va integrata con lo studio dei seguenti due testi:
1) Giorgio Riello, La moda. Una storia dal medioevo a oggi, Editori Laterza, Roma-Bari 2012
2) Sofia Gnoli, Moda. Dalla nascita della Haute Couture a oggi, Carocci, Roma 2012

E' possibile sostituire una delle due letture obbligatorie con i seguenti due testi che vanno portati insieme:
Sport e stile. 150 anni d'immagine al femminile, Skira, Milano 2011 + Eleganza tecnica. Performance e stile nelle linee Italo Sport, Skira, Milano 2016

Indicazioni bibliografiche per gli studenti frequentanti (6 CFU)
L'esame comporta la frequenza a due moduli e la sicura conoscenza dei temi trattati nel corso, che va integrata con lo studio del testo seguente:
Sofia Gnoli, Moda. Dalla nascita della Haute Couture a oggi, Carocci, Roma 2012

Indicazioni bibliografiche per gli studenti stranieri frequentanti (9 CFU)
L'esame comporta la frequenza a tre moduli e la sicura conoscenza dei temi trattati nel corso, che va integrata con lo studio dei seguenti due testi:
1) Christopher Breward, Fashion, Oxford University Press, 2003
2) James Laver, Costume and fashion. A concise history, Thames & Hudson, 2010

PROGRAMMA NON FREQUENTANTI

Indicazioni bibliografiche per gli studenti non frequentanti (9 CFU)
L'esame per i non frequentanti comporta lo studio di tre testi
1) Giorgio Riello, La moda. Una storia dal medioevo a oggi, Editori Laterza, Roma-Bari 2012
2) Sofia Gnoli, Moda. Dalla nascita della Haute Couture a oggi, Carocci, Roma 2012

3) uno a scelta dei testi seguenti:
- Enrica Morini, Storia della moda XVIII-XXI secolo, Skira, Milano 2011
- Maria Giuseppina Muzzarelli, Breve storia della moda in Italia, Il Mulino, Bologna 2011
- Sport e stile. 150 anni d'immagine al femminile, Skira, Milano 2011 + Eleganza tecnica. Performance e stile nelle linee Italo Sport, Skira, Milano 2016 (questi due testi vanno portati insieme e valgono come una sola lettura)

Indicazioni bibliografiche per gli studenti non frequentanti (6 CFU)
L'esame per i non frequentanti comporta lo studio di due testi
1) Sofia Gnoli, Moda. Dalla nascita della Haute Couture a oggi, Carocci, Roma 2012
2) uno a scelta dei testi seguenti:
- Giorgio Riello, La moda. Una storia dal medioevo a oggi, Editori Laterza, Roma-Bari 2012
- Enrica Morini, Storia della moda XVIII-XXI secolo, Skira, Milano 2011

Indicazioni bibliografiche per gli studenti stranieri non frequentanti (9 CFU)
L'esame per gli studenti stranieri non frequentanti comporta lo studio di tre testi:
1) Christopher Breward, Fashion, Oxford University Press, 2003
2) James Laver, Costume and fashion. A concise history, Thames & Hudson, 2010
3) Valerie Steele, Fashion. Italian Style, Yale University Press, 2003

21/09/2016
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi