Linguistica dei media

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-FIL-LET/12 - LINGUISTICA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-FIL-LET/12 - LINGUISTICA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-FIL-LET/12 - LINGUISTICA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Informazione e politica attraverso i media: tendenze linguistiche

Il corso mira nel suo complesso a delineare i caratteri linguistici dell'informazione, con particolare riferimento a giornali, web, televisione.
Nell'unità didattica A, dopo una introduzione alla disciplina, si descriverà sinteticamente la lingua dei giornali dal '700 ad oggi; nell'unità didattica B si farà una panoramica dell'informazione nella rete; nell'unità didattica C ci si concentrerà sulla televisione.

PROGRAMMA FREQUENTANTI
Per 6 cfu: modulo A, modulo B o C

UNITÀ DIDATTICA A: Introduzione alla disciplina. Lingua dei giornali

1. I.Bonomi, S.Morgana (a c. di) La lingua italiana e i mass media, Roma, Carocci, n.ed. 2016 (non è possibile presentare l'edizione del 2003); la preparazione del volume deve essere integrata con i testi e gli approfondimenti relativi al volume reperibili sul sito www.carocci.it)

da sostituire, per gli studenti chi non hanno mai sostenuto esami nel settore disciplinare L-FIL-LET/12 con

I.Bonomi-A.Masini-S.Morgana-M.Piotti, Elementi di linguistica italiana, Roma, Carocci, nuova edizione 2010

2. Una a scelta tra le seguenti opzioni:
a) E. Atzori, La parola alla radio, Firenze, Cesati, 2002
b) A. De Benedetti, L'informazione liofilizzata, Firenze, Cesati, 2004
c) M. Loporcaro, Cattive notizie, Milano, Feltrinelli, 2006
d) R. Gualdo, L'italiano dei giornali, Roma, Carocci, 2007 e F. Rossi, Lingua italiana e cinema, Roma, Carocci, 2007

UNITÀ DIDATTICA B Informazione nel web
S. Spina, Openpolitica. Il discorso dei politici italiani nell'era di Twitter, Milano, FrancoAngeli, 2012
oppure
M. Tavosanis, L'italiano del web, Roma, Carocci, 2011

UNITÀ DIDATTICA C Informazione e politica alla radio e alla televisione
G. Alfieri-I. Bonomi, Lingua italiana e televisione, Roma, Carocci, 2012 e E.Mauroni, Vengo dopo il tg, Catania, Bonanno, 2010
oppure
G. Alfieri-I. Bonomi, Gli italiani del piccolo schermo, Firenze, Cesati, 2008 (Introduzione e tre capitoli a scelta)

PROGRAMMA NON FREQUENTANTI
Per 6 cfu: modulo A, modulo B o C

UNITÀ DIDATTICA A: Introduzione alla disciplina. Lingua dei giornali
1. I.Bonomi, S.Morgana (a c. di) La lingua italiana e i mass media, Roma, Carocci, n.ed. 2016 (non è possibile presentare l'edizione del 2003); la preparazione del volume deve essere integrata con i testi e gli approfondimenti reperibili sul sito www.carocci.it)

da sostituire, per gli studenti chi non hanno mai sostenuto esami nel settore disciplinare L-FIL-LET/12 con

I.Bonomi-A.Masini-S.Morgana-M.Piotti, Elementi di linguistica italiana, Roma, Carocci, nuova edizione 2010

2. Una a scelta tra le seguenti opzioni:
a) E. Atzori, La parola alla radio, Firenze, Cesati, 2002
b) A. De Benedetti, L'informazione liofilizzata, Firenze, Cesati, 2004
c) M. Loporcaro, Cattive notizie, Milano, Feltrinelli, 2006
d) R. Gualdo, L'italiano dei giornali, Roma, Carocci, 2007 e F. Rossi, Lingua italiana e cinema, Roma, Carocci, 2007

3. I. Bonomi, L'italiano giornalistico dall'inizio del '900 ai quotidiani on line, Firenze, Cesati, 2002
oppure
L. Coveri, Una lingua per crescere, Firenze, Cesati, 2014

UNITÀ DIDATTICA B Informazione nel web
S. Spina, Openpolitica. Il discorso dei politici italiani nell'era di Twitter, Milano, FrancoAngeli, 2012
oppure
M. Tavosanis, L'italiano del web, Roma, Carocci, 2011

UNITÀ DIDATTICA C Informazione e politica alla radio e alla televisione
G. Alfieri-I. Bonomi, Lingua italiana e televisione, Roma, Carocci, 2012 e E.Mauroni, Vengo dopo il tg, Catania, Bonanno, 2010
oppure
G. Alfieri-I. Bonomi, Gli italiani del piccolo schermo, Firenze, Cesati, 2008 (Introduzione e tre capitoli a scelta)

03/08/2016
Prerequisiti e modalità di esame
La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti dei diversi moduli: per gli studenti frequentanti, gli argomenti svolti a lezione e i testi indicati nella bibliografia, per gli studenti non frequentanti, i testi indicati nella bibliografia.
N.B. Se si prevede una frequenza irregolare, che copra meno della metà delle lezioni, si consiglia di portare il programma per non frequentanti.
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici