Conservazione e valorizzazione di strumentazione scientifica

A.A. 2016/2017
Insegnamento per
6
Crediti massimi
48
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di fornire un quadro organico del ruolo della strumentazione scientifica nella storia della scienza e degli elementi che definiscono la loro conservazione e valorizzazione.
Per le principali tipologie di strumento scientifico: individuazione delle categorie; caratterizzazione del suo funzionamento e del suo utilizzo; rilevanza storica; conoscenza dei principali problemi di conservazione; conoscenza di possibili attività di valorizzazione.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Programma
Il Corso verterà dapprima su un'introduzione alla storia e allo sviluppo della strumentazione scientifica nel corso dei secoli, con particolare riferimento al ruolo della strumentazione nello sviluppo del pensiero scientifico e con alcuni spunti sul ruolo della strumentazione scientifica nel più generale percorso della storia dell'uomo, dall'antichità ad oggi. Il corso si occuperà quindi di fornire un quadro generale delle tipologie di strumentazione scientifica, della loro azione (ampliamento dei sensi, misura, rappresentazione, registrazione, modello, replica) e della localizzazione (enti di ricerca e università, musei, scuole, collezioni private, ). Svilupperà quindi gli elementi di salvaguardia e conservazione: individuazione, recupero, inventariazione, catalogazione, acquisizione, deposito, restauro conservativo e funzionale, con attenzione alle peculiarità, alle criticità e alle metodologie attualmente in uso a livello nazionale e internazionale. Una sezione del Corso sarà dedicata alle diverse azioni di valorizzazione della strumentazione scientifica, che includono metodologie tradizionali e non convenzionali, e al loro inquadramento scientifico e culturale, con attenzione ai contenuti e alle metodologie: pubblicazioni scientifiche e divulgative di varia tipologia, esposizione museale, mostre, itinerari, workshop scientifici e per il largo pubblico, festival, web, spettacoli teatrali, video e cinema. Durante il corso saranno trattati alcuni case-study, con opportuno inquadramento storico-scientifico, di strumenti molto ben noti e strumenti meno noti. Un focus verterà infine sulle professioni connesse alla conservazione, salvaguardia e valorizzazione della strumentazione scientifica. Sono parte integrante del Corso visite a musei, collezioni e raccolte nonché a laboratori del settore e possibilità d'incontro con varie professionalità del settore.
Prerequisiti e modalità di esame
Si consiglia come prerequisito un corso di storia della scienza e/o della tecnica. L'esame è orale. Ulteriori informazioni sull'esame sono disponibili su Ariel.
Metodi didattici
Modalità di esame: Orale
Modalità di frequenza: Fortemente consigliata
Modalità di erogazione: Tradizionale
Materiale didattico e bibliografia
Disponibile su Ariel.
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Su appuntamento e-mail/tel.
Via Celoria 16, Edificio Lita, secondo piano