Statistica, epidemiologia e storia della sanità

A.A. 2016/2017
Insegnamento per
7
Crediti massimi
56
Ore totali
SSD
MED/01 MED/02 MED/42
Lingua
Italiano

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Igiene generale e applicate
MED/42 - IGIENE GENERALE E APPLICATA - CFU: 2
Lezioni: 16 ore

Statistica medica
MED/01 - STATISTICA MEDICA - CFU: 3
Lezioni: 24 ore

Storia della medicina
MED/02 - STORIA DELLA MEDICINA - CFU: 2
Lezioni: 16 ore

Statistica medica
Programma
Programma del modulo:
Valutazione dell'attendibilità dei metodi di raccolta e di misura di dati di interesse biomedico
1. Illustrare il concetto di attendibilità di una misura, campione, popolazione, stima e parametro
2. Fornire esempi di cause di errori sistematici ed errori casuali
Variabilità
3. Fornire esempi di variabilità dei caratteri quantitativi entro individuo e tra individui
Metodi descrittivi
4. Interpretare le rappresentazioni grafiche di una distribuzione
5. Illustrare i concetti di valore medio, dispersione e forma di una distribuzione
6. Calcolare i principali indici di posizione e dispersione di una distribuzione
7. Spiegare il significato degli indici di accuratezza e di precisione delle misure
8. Spiegare il significato di quantile (quartili, centili) - Limiti di riferimento
9. Correlazione e statistica Kappa
Modello Gaussiano
10 Interpretazione di dati di popolazione mediante il modello Gaussiano
11 Descrivere le caratteristiche del modello Gaussiano di distribuzione degli errori di misura
Test di screening
12 Definire i concetti di unione ed intersezione di eventi
13 Definire il concetto di probabilità
14 Calcolare la probabilità di un evento
15 Calcolare la probabilità dell'intersezione di eventi indipendenti, e di eventi condizionati
16 Illustrare il fondamento logico del test di screening
17 Spiegare le definizioni di esito falsamente positivo e di esito falsamente negativo rispetto ad un valore soglia del marker diagnostico
18 Definire i concetti di sensibilità e di specificità di un test diagnostico o di un sintomo
19 Calcolare e discutere il concetto di valore predittivo positivo e negativo
20 Definire il rapporto di verosimiglianza per un esito positivo (o per un esito negativo) al test diagnostico
21 Definire il concetto di probabilità e odds pre-test e post-test
22 Spiegare il significato del teorema di Bayes
Stima campionaria dei parametri della popolazione a partire dai dati espressi con varie modalità
23 Illustrare il concetto di variabilità campionaria. Distinguere i concetti di campione e popolazione
24 Distinguere i concetti di stima campionaria di un parametro e di parametro di una popolazione
Distribuzione di campionamento
25 Illustrare il significato di distribuzione delle stime campionarie
26 Illustrare il significato di errore standard di una stima campionaria
Intervallo di confidenza e suo significato
27 Illustrare il concetto di intervallo di confidenza e spiegarne il significato
Test di ipotesi
28 Spiegare il significato di errore di I e di II tipo e di potenza di un test
29 Spiegare il fondamento logico del calcolo della dimensione del campione
30 Discutere la differenza tra significatività statistica e rilevanza clinica
31 Saper costruire un test statistico relativo ad ipotesi sulla media della popolazione (varianza nota)
32 Test di indipendenza tra variabili: il chi-quadrato
Modello deterministico e modello probabilistico
33 Distinguere tra modello deterministico e modello probabilistico
34 Illustrare le caratteristiche del modello di regressione lineare semplice e il significato dei parametri della regressione lineare semplice
35 Fare un test di ipotesi sui parametri del modello di regressione lineare semplice
36 Spiegare come correggere (aggiustare) per una variabile di confondimento l'associazione tra due serie di dati.
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni.
Modalità di svolgimento dell'esame di profitto:
Esame scritto.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
M. Pagano e K. Gauvreau Biostatistica (2ª edizione)
Editore: Idelson-Gnocchi 2003 [€ 30-38]
M. Bland Statistica medica (Idee & strumenti)http://www.deastore.com/autore/Martin Bland.html
Editore: Apogeo 2009 [€ 23-30]
JF. Jekel, DL. Katz, JG. Elmore, DMG. Wild Epidemiologia Biostatistica e Medicina Preventiva (3ª edizione)
Editore: Masson 2009 [€ 24-50].
Storia della medicina
Programma
Programma del modulo:
- La medicina ha una storia: origini e significato della Medicina e della Storia della Medicina;
- I concetti di salute e di malattia attraverso i tempi;
- Evoluzione storica dei luoghi della salute e della malattia;
- Le fonti per la storia delle professioni sanitarie: documenti, libri, strumenti, modelli didattici, filmati.
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni.
Modalità di svolgimento dell'esame di profitto:
Esame scritto (quiz a risposta multipla).
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
Porro A., Falconi B., Franchini A.F., Lezioni di Storia della Medicina 1, Rudiano, GAM, 2009 ISBN 9788889044506
A. Porro, A. F. Franchini, C. Cristini, P.M. Galimberti, L. Lorusso, B. Falconi, Lezioni di Storia della Medicina 3. Gli Strumenti, Rudiano, GAM, 2013 ISBN 9788898288113
Osvaldo Polimanti e le origini della cinematografia scientifica, a cura di L. Lorusso, V. Tosi, G. Almadori, Roma, Carocci Editore 2011 ISBN 9788843053124
Disabilità, cura e riabilitazione. Un percorso storico, a cura di Alessandro Porro, Contributi di Valentina Gazzaniga, Alessandro Porro, Antonia Francesca Franchini, Lorenzo Lorusso, Bruno Falconi, Paolo Maria Galimberti, Francesca Vannozzi, Roma, Aracne, 2014. ISBN 9788854879508.
Igiene generale e applicate
Programma
Programma del modulo:
1. Significato e utilizzo del metodo epidemiologico: dall'analisi dei dati alla programmazione e valutazione nell'ambito del sistema sanitario.
2. Utilizzo dei dati sanitari correnti in epidemiologia
- Caratteristiche delle fonti di dati correnti
- Principali fonti di dati sanitari
- Gli indicatori: significato e utilizzo
- Aspetti metodologici relativi all'utilizzo dei dati amministrativi per la programmazione e la ricerca
- Analisi guidata di dati sanitari correnti
3. Le misure di frequenza:
- Rapporti, proporzioni, tassi;
- Concetto di prevalenza, incidenza, densità di incidenza, incidenza cumulativa
4. Cenni su disegni di studio e la loro applicazione per la valutazione del bisogno, l'analisi dei problemi assistenziali, la valutazione della qualità dell'assistenza.
- Studi ecologici (o di correlazione) e loro applicazione: la ricerca delle differenze. Caso di studio.
- Studi di prevalenza
- Studi di incidenza
- Studi caso controllo
- Studi sperimentali
5. Misure di associazione e di impatto: rischio relativo, odds ratio, rischio attribuibile come misura assoluta e come misura relativa
6. Errore casuale e sistematico in Epidemiologia. Il confondimento.
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni.
Modalità di svolgimento dell'esame di profitto:
Le prove sono scritte e consistono di MCQ, e DRAB e prevedono una domanda filtro.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
C Signorelli Elementi di metodologia epidemiologica. SEU - Roma.
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Ricevimento:
Si riceve su appuntamento da prendersi tramite email.
Campus Cascina Rosa, via A. Vanzetti, 5, 20133 Milano - stanza 3
Ricevimento:
previo accordo via e-mail
Padiglione Centro Ipertensione 1° piano Policlinico. V. F. Sforza 35