Riproduzione dei piccoli animali

A.A. 2016/2017
Insegnamento per
8
Crediti massimi
128
Ore totali
SSD
VET/10
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'obiettivo è fornire agli studenti una formazione a carattere pratico-applicativo circa i vari aspetti della riproduzione nei carnivori domestici. Il percorso formativo, attraverso l'attività ambulatoriale e chirurgica del reparto di Clinica Ostetrica Veterinaria, offrirà agli studenti la possibilità di seguire attivamente tutto il decorso del paziente. Gli studenti, interpretando i risultati dall'esame fisico diretto e delle più comuni indagini collaterali utilizzate in riproduzione come la citologia, il dosaggio ormonale e l'ecografia, potranno giungere a una diagnosi, impostare la terapia e avanzare una prognosi. Inoltre saranno istruiti sui trattamenti medici e chirurgici delle patologie mammarie, sulle più comuni tecniche di riproduzione assistita e sui principi di neonatologia.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Modulo: Clinica andrologica
VET/10 - CLINICA OSTETRICA E GINECOLOGIA VETERINARIA - CFU: 1
Esercitazioni: 16 ore

Modulo: Clinica ostetrica e ginecologica veterinaria
VET/10 - CLINICA OSTETRICA E GINECOLOGIA VETERINARIA - CFU: 3
Esercitazioni: 48 ore

Modulo: Diagnostica per immagini in riproduzione
VET/10 - CLINICA OSTETRICA E GINECOLOGIA VETERINARIA - CFU: 1
Esercitazioni: 16 ore

Modulo: Fisiopatologia della riproduzione
VET/10 - CLINICA OSTETRICA E GINECOLOGIA VETERINARIA - CFU: 1
Esercitazioni: 16 ore

Modulo: Neonatologia
VET/10 - CLINICA OSTETRICA E GINECOLOGIA VETERINARIA - CFU: 1
Esercitazioni: 16 ore

Modulo: Riproduzione assistita
VET/10 - CLINICA OSTETRICA E GINECOLOGIA VETERINARIA - CFU: 1
Esercitazioni: 16 ore

Propedeuticità
Corso integrato di Ostetricia e Patologia della Riproduzione Animale
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consiste nella discussione di un caso clinico. Lo studente deve dimostrare di essere in grado di impostare il protocollo clinico di un soggetto con problemi riproduttivi, patologie dell'apparato genitale o per il quale sia necessario gestire il momento migliore per l'accoppiamento o l'inseminazione artificiale. In particolare deve descrivere la visita clinica, la scelta degli esami collaterali da eseguire e le diagnosi differenziali da tenere in considerazione. Infine deve proporre eventuali terapie adeguate. Il candidato sarà anche tenuto a rispondere della gestione del proprietario dell'animale e delle modalità di approccio chirurgico.
Modulo: Fisiopatologia della riproduzione
Programma
Il corso è volto ad approfondire aspetti fisiologici e patologici riproduttivi nei piccoli animali. L'apprendimento è supportato da esercitazioni in ambito ambulatoriale, in sala ecografica, in laboratorio e sala operatoria.
Materiale didattico e bibliografia
Gli studenti sono chiamati a svolgere attività pratica in ambito ambulatoriale, in sala ecografica, in laboratorio ed in sala operatoria.
Verranno inoltre forniti articoli per l'approfondimento delle tematiche svolte.
Modulo: Clinica ostetrica e ginecologica veterinaria
Programma
Gli studenti saranno coinvolti nella gestione di casi clinici di pertinenza ginecologica e ostetrica, sia da un punto di vista medico che chirurgico. Apprenderanno le modalità di esecuzione di un percorso clinico completo; eseguiranno, sotto la guida del docente, la raccolta dei dati segnaletici e anamnestici ed effettueranno la visita clinica, discutendo poi collegialmente i riscontri e l'eventuale necessità d'indagini supplementari per poter formulare la diagnosi, valutare la prognosi e impostare la più corretta terapia. Infine gli studenti parteciperanno, con l'incarico di assistente anestesista, strumentalista (ferrista) e aiuto chirurgo, all'esecuzione degli interventi chirurgici a carico dell'apparato genitale (ovariectomia, ovarioisterectomia, isterotomia, exeresi di neoplasie dell'apparato genitale femminile) e dell'apparato mammario (mastectomia) negli animali d'affezione.
Materiale didattico e bibliografia
E. C. FELDMAN, R.W. NELSON
ENDOCRINOLOGIA E RIPRODUZIONE DEL CANE E DEL GATTO
Ed. Italiana a cura di G. ARIA
UTET, 1998

S.D. JOHNSTON, M. V. ROOT KUSTRITZ, P. SCHULTZ OLSON
CANINE AND FELINE THERIOGENOLOGY
W.B. Saunders, 2001
Modulo: Neonatologia
Programma
In questo percorso gli studenti saranno coinvolti nella gestione di neonati di cane e di gatto sia normali, nati da parto cesareo o assistito, sia di neonati orfani, sia di neonati patologici. Sotto la guida del docente apprenderanno le modalità di valutazione e rianimazione neonatale subito dopo la nascita, le modalità di gestione dei neonati orfani e, per la gestione del neonato patologico, per l'esecuzione della visita neonatale. Saranno coinvolti attivamente nella raccolta dei dati segnaletici e anamnestici parentali, della cucciolata e del singolo neonato ed eseguiranno la visita clinica, discutendo anche le possibiliindagini supplementari per poter formulare la diagnosi e per una corretta gestione terapeutica del paziente neonato. Infine gli studenti saranno coinvolti nell'esecuzione dell'esame postmortem del neonato ed alla raccolta dei campioni biologici da destinare alle indagini collaterali all'esame autoptico.
Materiale didattico e bibliografia
Veronesi MC, Castagnetti C, Taverne MAM
Neonatologia Veterinaria
EdiSES s.r.l., Napoli,2013.
Modulo: Riproduzione assistita
Programma
Studio dell'applicazione delle tecniche di riproduzione assistita nei carnivori domestici con lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche sui seguenti argomenti:
- Identificazione del momento ottimale per l'inseminazione artificiale
- Prelievo dei gameti
- Trattamento dei gameti per le tecniche di riproduzione assistita
- Crioconservazione dei gameti
Materiale didattico e bibliografia
Canine and Feline Theriogenology
By Johnston SD, Root Kustritz MV, Olson PNS (eds) WB Saunders, Philadelphia 2001. ISBN: 0721656072

Articoli scientifici
Modulo: Diagnostica per immagini in riproduzione
Programma
Semeiotica e diagnostica ecografica applicate alle fisiopatologia della riproduzione con lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche sui seguenti argomenti:
- Ecografia dell'apparato genitale femminile normale e patologico
- Ecografia per la diagnosi e per il controllo della gravidanza
- Biometria fetale ecografica
- Ecografia dell'apparato genitale maschile normale e patologico
Materiale didattico e bibliografia
Canine and Feline Theriogenology
By Johnston SD, Root Kustritz MV, Olson PNS (eds) WB Saunders, Philadelphia 2001. ISBN: 0721656072

Articoli scientifici
Modulo: Clinica andrologica
Programma
In questo percorso gli studenti saranno coinvolti nella gestione di casi clinici di pertinenza andrologica. Sotto la guida del docente apprenderanno le modalità di esecuzione della visita andrologica finalizzata alla valutazione e/o gestione dei riproduttori o alla gestione di pazienti affetti da patologie andrologiche. Saranno coinvolti attivamente nella raccolta dei dati segnaletici e anamnestici ed eseguiranno la visita clinica, discutendo poi collegialmente i riscontri e l'eventuale necessità di indagini supplementari per poter formulare la diagnosi, e impostare la più corretta terapia nei casi di pazienti andrologici, mentre per la valutazione dei riproduttori parteciperanno alla raccolta alla valutazione ed alla eventuale conservazione del materiale seminale. Infine gli studenti parteciperanno, in qualità di assistente anestesista, strumentalista (ferrista) e aiuto chirurgo, all'esecuzione degli interventi chirurgici a carico dell'apparato genitale maschile (orchiectomia, criptorchidectomia, orchi-oschiectomia, amputazione del pene) negli animali d'affezione.
Materiale didattico e bibliografia
Canine and Feline Theriogenology
By Johnston SD, Root Kustritz MV, Olson PNS (eds) WB Saunders, Philadelphia 2001
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
lunedi h. 14,30-15,30
Ospedale Didattico Grandi animali LAb Riproduzione LODI
Ricevimento:
tutti i giorni su appuntamento via mail
Clinica Ostetrica e Ginecologica Veterinaria
Ricevimento:
mercoledi h. 14,30-15,30