Diritto tributario

A.A. 2016/2017
Insegnamento per
6
Crediti massimi
45
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento mira a far conseguire agli studenti:
- conoscenza e capacità di comprensione: lo studente deve dimostrare di avere acquisito una conoscenza di base dell'ordinamento tributario, con particolare riguardo all'imposizione sui redditi, e dei procedimenti e degli atti applicativi delle imposte, e una capacità di comprensione dei principi generali sottesi agli istituti;
- capacità applicative: lo studente deve dimostrare di essere in grado di rielaborare i principi e le norme oggetto di studio e di applicare tali conoscenze alle fattispecie concrete;
- autonomia di giudizio: lo studente deve dimostrare capacità di interpretazione e di lettura sistematica delle norme giuridiche e autonoma capacità di individuazione della ratio sottesa a ciascuna norma;
- abilità nella comunicazione: lo studente deve dimostrare di saper esprimere le nozioni acquisite con coerenza argomentativa, rigore sistematico e proprietà di linguaggio;
- capacità di apprendere: lo studente deve dimostrare di sapere ricostruire i principali istituti del diritto tributario, sostanziale e procedimentale, applicando il quadro normativo di riferimento.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Programma
Parte generale: 1.- Concetto e classificazione dei tributi. 2.- Le fonti. 3.- I principi (costituzionali e comunitari). 4.- La struttura del tributo: obbligazione e soggetti passivi. 5.- Dinamica del tributo: la dichiarazione, l'attività amministrativa istruttoria, l'avviso di accertamento, la riscossione.
Parte speciale: Le imposte dirette: 1.- L'imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef). 2.- L'imposta sul reddito delle società (Ires).
Prerequisiti e modalità di esame
Per l'ammissione all'esame orale è preliminarmente necessario superare una prova scritta costituita da quesiti a risposta multipla.
La prova orale consiste in un colloquio volto ad accertare la conoscenza, da parte degli studenti, degli argomenti a programma, la loro comprensione, l'acquisizione di linguaggio adeguato, la capacità di sintesi e di rielaborazione.
Metodi didattici
Le attività didattiche consistono in 45 ore di lezioni frontali tenute dal Docente.
Materiale didattico e bibliografia
G. Gaffuri, Diritto tributario, 8ª ed., Padova, Cedam, 2016 (per la parte generale: capp. I, II, III, IV, VI (limitatamente ai parr. 1 e 2), VI. Per la parte speciale: cap. I (limitatamente ai parr. da 3 a 7, 8 [lettere da A a Q], 9, 10, 11 [lettere A, B, B1, B2, D]);
oppure, F. Tesauro, Istituzioni di diritto tributario. Parte generale, vol. I, 12ª ed., Torino, Utet, 2016, capp. I, II, IV (per intero), V, VI, VII, VIII, IX, X (per intero), XI, XII. Per la parte speciale: F. Tesauro, Istituzioni di diritto tributario. Parte speciale, vol. II, 12ª ed., Torino, Utet, 2016: (capp. I, II e III, tutti per intero).
Lo studente deve inoltre conoscere direttamente la disciplina normativa, munendosi, a tal fine, di un Codice tributario aggiornato.
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
martedì 14.30-16.30
Sezione di Scienze economiche e Diritto tributario