Economia politica (of2)

A.A. 2016/2017
Insegnamento per
9
Crediti massimi
63
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'Economia politica studia le leggi sociali riguardanti l'uso di risorse scarse per il soddisfacimento dei bisogni umani, individuali e collettivi, in diversi contesti storici e istituzionali. Il corso si propone di fornire allo studente una dimensione culturale e una serie di strumenti tecnici indispensabili sia per una concreta e attuale comprensione della problematica giuridica sia, e più in generale, per una conoscenza realistica degli aspetti economico-sociali del mondo contemporaneo. L'insegnamento intende quindi offrire un sistema concettuale introduttivo alle questioni fondamentali riguardanti l'organizzazione e il funzionamento dei sistemi economici moderni. L'accento é posto sulla necessità di un indirizzo critico nell'esame dei vari problemi e sull'esigenza metodologica di disporre di alcuni semplici, ma rigorosi, strumenti di analisi della realtà.

Struttura insegnamento e programma

Cognomi A-D
Edizione attiva
Responsabile
Lezioni: 63 ore
Programma
1.Oggetto e metodo dell'Economia politica. Cenni di storia del pensiero economico. I problemi fondamentali dell'economia politica. Domanda e offerta: analisi del mercato. Domanda ed utilità. Produzione, efficienza e costi. Le forme di mercato. Le esternalità e i costi sociali. La teoria dell'informazione.
2. Domanda ed offerta: un approccio macroeconomico. Il circuito del reddito. Cenni di contabilità nazionale. La moneta, i tassi d'interesse e la Banca Centrale. Il mercato monetario e il mercato reale. L'inflazione, le aspettative e la credibilità. I tassi di cambio e il commercio internazionale.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consiste in una prova scritta, con domande aperte, seguita da una orale a richiesta degli studenti che desiderano migliorare il risultato dello scritto (se pari o superiore a 18/30) e obbligatoria per gli studenti che abbiano riportato nello scritto un voto insufficiente ma non inferiore a 14/30. Compatibilmente con la disponibilità delle aule, si prevede la possibilità di una prova intermedia (non obbligatoria né vincolante) al termine della spiegazione di microeconomia.
Materiale didattico e bibliografia
L'esame può essere preparato attraverso lo studio di uno qualsiasi tra i seguenti manuali:
- Corso di Economia politica, per il corso di laurea in Giurisprudenza e Scienze dei Servizi Giuridici dell'Università degli Studi di Milano, Custom Publishing, McGraw-Hill, 2014-2015 (copertina verde). Da studiare integralmente.
- Corso di Economia politica, per il corso di laurea in Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano, cattedra O-Z, Custom Publishing, McGraw-Hill, 2016-2017 (copertina bianca). Da studiare integralmente; qualora lo studente scegliesse questo manuale dovrà provvedere all'integrazione dei seguenti argomenti: concorrenza monopolistica, esternalità e asimmetria informativa.
- Principi di economia, N. Gregory Mankiw, Mark P. Taylor, sesta edizione italiana, Zanichelli, relativamente ai capitoli: 2 (con appendice), 3, 4, 5, 6, 7, 11, 12, 14, 15, 20, 26, 27,28, 31, 32, 33, 34.
- Economics, N. Gregory Mankiw and Mark P. Taylor, 3e, Cengage Learning (South-Western), 2014: 2, 3, 4, 5, 6, 7, 11, 12, 14, 15, 20, 26, 27,28, 31, 32, 33, 34.
Periodo
Primo semestre
Cognomi E-N
Edizione attiva
Responsabile
Lezioni: 63 ore
Programma
1.Oggetto e metodo dell'Economia politica. Cenni di storia del pensiero economico. I problemi fondamentali dell'economia politica. Domanda e offerta: analisi del mercato. Domanda ed utilità. Produzione, efficienza e costi. Le forme di mercato. Le esternalità e i costi sociali. La teoria dell'informazione.
2. Domanda ed offerta: un approccio macroeconomico. Il circuito del reddito. Cenni di contabilità nazionale. La moneta, i tassi d'interesse e la Banca Centrale. Il mercato monetario e il mercato reale. L'inflazione, le aspettative e la credibilità. I tassi di cambio e il commercio internazionale.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consiste in una prova scritta, con domande aperte, seguita da una orale a richiesta degli studenti che desiderano migliorare il risultato dello scritto (se pari o superiore a 18/30) e obbligatoria per gli studenti che abbiano riportato nello scritto un voto insufficiente ma non inferiore a 14/30. Compatibilmente con la disponibilità delle aule, si prevede la possibilità di una prova intermedia (non obbligatoria né vincolante) al termine della spiegazione di microeconomia.
Materiale didattico e bibliografia
L'esame può essere preparato attraverso lo studio di uno qualsiasi tra i seguenti manuali:
- Corso di Economia politica, per il corso di laurea in Giurisprudenza e Scienze dei Servizi Giuridici dell'Università degli Studi di Milano, Custom Publishing, McGraw-Hill, 2014-2015 (copertina verde). Da studiare integralmente.
- Corso di Economia politica, per il corso di laurea in Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano, cattedra O-Z, Custom Publishing, McGraw-Hill, 2016-2017. Da studiare integralmente; qualora lo studente scegliesse questo manuale dovrà provvedere all'integrazione dei seguenti argomenti: concorrenza monopolistica, esternalità e asimmetria informativa.
- Principi di economia, N. Gregory Mankiw, Mark P. Taylor, sesta edizione italiana, Zanichelli, relativamente ai capitoli: 2 (con appendice), 3, 4, 5, 6, 7, 11, 12, 14, 15, 20, 26, 27,28, 31, 32, 33, 34.
- Economics, N. Gregory Mankiw and Mark P. Taylor, 3e, Cengage Learning (South-Western), 2014: 2, 3, 4, 5, 6, 7, 11, 12, 14, 15, 20, 26, 27,28, 31, 32, 33, 34.
Periodo
Primo semestre
Cognomi O-Z
Edizione attiva
Responsabile
Lezioni: 63 ore
Docente: Micheletto Luca
Programma
1. Oggetto e metodo dell'economia politica. I problemi fondamentali dell'economia politica. Domanda e offerta: analisi del mercato. Domanda ed utilità. Tecnologia e produzione. Massimizzazione dei profitti. Equilibrio ed efficienza in mercati perfettamente concorrenziali. Mercati non concorrenziali: il caso del monopolio.
2. Il circuito del reddito. Cenni di contabilità nazionale. La politica fiscale e il commercio estero. La moneta e la politica monetaria. Il mercato monetario e il mercato reale. L'inflazione, le aspettative e la credibilità. I tassi di cambio e la bilancia dei pagamenti.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consiste in una prova scritta, seguita da una prova orale a richiesta degli studenti che desiderano migliorare il risultato dello scritto (se pari o superiore a 18/30) e obbligatoria per gli studenti che abbiano riportato nello scritto un voto insufficiente ma non inferiore a 14/30. Compatibilmente con la disponibilità delle aule, si prevede la possibilità di una prova intermedia (non obbligatoria né vincolante) al termine dello svolgimento della parte di microeconomia.
Materiale didattico e bibliografia
Corso di Economia politica, per il corso di laurea in Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano, cattedra O-Z, Custom Publishing, McGraw-Hill, 2016-2017. Da studiare integralmente.
Periodo
Primo semestre
Docente/i
Ricevimento:
mercoledì dalle 14.30 alle 16.30
sezione di Scienze Economiche e Diritto Tributario
Ricevimento:
giovedì 14.30-16.00
Ricevimento:
mercoledì dalle ore 14.30 alle ore 15.30
via Festa del Perdono 7 Milano, Sezione di Scienze Economiche e Diritto Tributario del Dipartimento C.Beccaria, ultimo piano ingresso Sala Crociera Alta di Giurisprudenza