Diritto penale (of2)

A.A. 2016/2017
Insegnamento per
15
Crediti massimi
105
Ore totali
SSD
IUS/17
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Obiettivi dell'insegnamento e risultati di apprendimento attesi

L'insegnamento mira a far conseguire agli studenti:
- la conoscenza dei principi fondamentali e degli istituti di parte generale del diritto penale italiano;
- la capacità di rielaborazione delle nozioni oggetto di studio e di applicazione di tali conoscenze alle fattispecie concrete;
- la capacità di analisi interpretativa e di inquadramento sistematico delle norme penali.
L'insegnamento mira a far conseguire agli studenti:
- la conoscenza dei principi fondamentali e degli istituti di parte generale del diritto penale italiano;
- la capacità di rielaborazione delle nozioni oggetto di studio e di applicazione di tali conoscenze alle fattispecie concrete;
- la capacità di analisi interpretativa e di inquadramento sistematico delle norme penali.

Struttura insegnamento e programma

Cognomi A-C
Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Diritto penale: parte prima
IUS/17 - DIRITTO PENALE - CFU: 7
Lezioni: 63 ore

Diritto penale: parte seconda
IUS/17 - DIRITTO PENALE - CFU: 8
Lezioni: 42 ore

Informazioni sul programma
Cambio cattedra
Il corso è riservato agli studenti i cui cognomi siano ricompresi nella classe alfabetica A-C. Il cambio di cattedra non è consentito salvo che per motivi di lavoro o altri seri motivi adeguatamente documentati.
Non verranno accolte richieste di cambio cattedra motivate con la coincidenza di orario rispetto ad insegnamenti non obbligatori.

Altre informazioni utili
Per la richiesta di tesi, si prega di consultare le informazioni pubblicate sul sito Ariel del docente.

Orario di ricevimento
Mercoledì alle ore 15.30 presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche "C. Beccaria". Si consiglia di scrivere previamente una mail a fabio.basile@unimi.it
Prerequisiti e modalità di esame
Gli esami di Diritto costituzionale, di Istituzioni di diritto privato I e di Istituzioni di diritto privato II sono propedeutici rispetto all'esame di Diritto penale.

L'esame finale consisterà in un colloquio orale volto ad accertare la conoscenza degli argomenti oggetto dell'intero programma del corso, nonché l'acquisizione del lessico penalistico e la capacità di rielaborazione delle nozioni apprese.
Gli studenti frequentanti potranno sostenere, dopo la conclusione del primo semestre, una prova orale avente per oggetto il programma del semestre. L'esito positivo di tale prova consentirà di sostenere l'esame finale esclusivamente sulla parte di programma oggetto dell'insegnamento nel secondo semestre.
Sia la prima prova parziale (al termine del primo semestre), sia la seconda prova parziale (al termine del secondo semestre) - riservate ai frequentanti - potranno essere sostenute una sola volta.

L'esito negativo di una prova d'esame non consente di accedere all'appello immediatamente successivo (c.d. "salto d'appello"), salvo che fra un appello e l'altro intercorra uno spazio di tempo superiore a un mese.
Metodi didattici
Il corso prevede 105 ore di lezioni frontali (di cui 63 nel primo semestre e 42 nel secondo semestre).
Per una parte degli studenti frequentanti, selezionati con modalità che saranno comunicate nel corso delle lezioni, sarà attivato un modulo integrativo ("Diritto penale dal vivo") che prevede visite al Palazzo di Giustizia di Milano e in alcuni istituti penitenziari. Le modalità e il calendario del modulo integrativo verranno comunicati dal docente all'inizio del corso.
Diritto penale: parte prima
Programma
La prima parte, che sarà oggetto di trattazione nel primo semestre (prof. Emilio Dolcini), riguarderà i temi illustrati nei capitoli I-VII e XIII-XIV del Manuale, e in particolare:
- la legittimazione e i compiti del diritto penale;
- le funzioni della pena e il sistema sanzionatorio (pene e misure di sicurezza);
- le fonti e i limiti all'applicabilità della legge penale;
- la nozione e la sistematica del reato;
- il fatto di reato;
- l'antigiuridicità e le cause di giustificazione.
Materiale didattico e bibliografia
G. Marinucci, E. Dolcini, Manuale di diritto penale. Parte generale, 5a ed. (aggiornata da E. Dolcini e G.L. Gatta), Milano, Giuffrè, 2015;
F. Basile (a cura di), Codice penale e leggi complementari, XIII ed., Maggioli editore, disponibile da ottobre 2016 (costo 15 euro circa)

Agli studenti potranno essere indicate, nel corso delle lezioni, letture di approfondimento su tematiche specifiche; il materiale didattico integrativo o sostitutivo sarà reso disponibile sul sito didattico dell'insegnamento (attivato sul portale Ariel).
Diritto penale: parte seconda
Programma
La seconda parte, che sarà oggetto di trattazione nel secondo semestre, riguarderà i temi illustrati nei capitoli VIII-XII e XV del Manuale, e in particolare:
- la colpevolezza
- la punibilità;
- il tentativo;
- il concorso di persone nel reato;
- il concorso di reati e il concorso apparente di norme;
- il reato circostanziato;
- la responsabilità da reato degli enti.
Materiale didattico e bibliografia
G. Marinucci, E. Dolcini, Manuale di diritto penale. Parte generale, 5a ed. (aggiornata da E. Dolcini e G.L. Gatta), Milano, Giuffrè, 2015;
F. Basile (a cura di), Codice penale e leggi complementari, XIII ed., Maggioli editore, disponibile da ottobre 2016 (costo 15 euro circa)

Agli studenti potranno essere indicate, nel corso delle lezioni, letture di approfondimento su tematiche specifiche; il materiale didattico integrativo o sostitutivo sarà reso disponibile sul sito didattico dell'insegnamento (attivato sul portale Ariel).
Periodo
annuale
Cognomi D-L
Edizione attiva
Moduli o unità didattiche
Diritto penale: parte prima
IUS/17 - DIRITTO PENALE - CFU: 7
Lezioni: 63 ore
Docente: Dolcini Emilio

Diritto penale: parte seconda
IUS/17 - DIRITTO PENALE - CFU: 8
Lezioni: 42 ore

Informazioni sul programma
Il corso è riservato agli studenti i cui cognomi siano ricompresi nella classe alfabetica D-L. Il cambio di cattedra non è consentito salvo che per motivi di lavoro o altri seri motivi adeguatamente documentati.
Non verranno accolte richieste di cambio cattedra motivate con la coincidenza di orario rispetto ad insegnamenti non obbligatori.

Orario di ricevimento
Prof. Emilio Dolcini: lunedì ore 14.30
Prof.ssa Angela Della Bella: giovedì ore 14.00
Prerequisiti e modalità di esame
Gli esami di Diritto costituzionale, di Istituzioni di diritto privato I e di Istituzioni di diritto privato II sono propedeutici rispetto all'esame di Diritto penale.

L'esame finale consisterà in un colloquio orale volto ad accertare la conoscenza degli argomenti oggetto dell'intero programma del corso, nonché l'acquisizione del lessico penalistico e la capacità di rielaborazione delle nozioni apprese.
Gli studenti frequentanti potranno sostenere, dopo la conclusione del primo semestre, una prova orale avente per oggetto il programma del semestre. L'esito positivo di tale prova consentirà di sostenere l'esame finale esclusivamente sulla parte di programma oggetto dell'insegnamento nel secondo semestre.
Sia la prima, sia la seconda prova parziale - riservate ai frequentanti - potranno essere sostenute una sola volta.

L'esito negativo di una prova d'esame non consente di accedere all'appello immediatamente successivo (salvo che fra un appello e l'altro intercorra uno spazio di tempo superiore a un mese).
Metodi didattici
L'insegnamento ha per oggetto la Parte generale del Diritto penale e sarà articolato in due parti.

Il corso prevede 105 ore di lezioni frontali (di cui 63 nel primo semestre e 42 nel secondo semestre).

Per una parte degli studenti frequentanti, sarà attivato un modulo integrativo ("Diritto penale dal vivo") che prevede visite al Palazzo di Giustizia di Milano e in alcuni istituti penitenziari. Le modalità e il calendario del modulo integrativo verranno comunicati dal docente all'inizio del corso.
Diritto penale: parte prima
Programma
La prima parte, che sarà oggetto di trattazione nel primo semestre (prof. Emilio Dolcini), riguarderà i temi illustrati nei capitoli I-VII e XIII-XIV del Manuale, e in particolare:
- la legittimazione e i compiti del diritto penale;
- le funzioni della pena e il sistema sanzionatorio (pene e misure di sicurezza);
- le fonti e i limiti all'applicabilità della legge penale;
- la nozione e la sistematica del reato;
- il fatto di reato;
- l'antigiuridicità e le cause di giustificazione.
Materiale didattico e bibliografia
G. Marinucci, E. Dolcini, Manuale di diritto penale. Parte generale, 5a ed. (aggiornata da E. Dolcini e G.L. Gatta), Milano, Giuffrè, 2015;
E. Dolcini, G.L. Gatta, Codice penale e norme complementari, II ed., Milano, Giuffrè, 2016 (disponibile da ottobre).

Agli studenti potranno essere indicate, nel corso delle lezioni, letture di approfondimento su tematiche specifiche; il materiale didattico integrativo o sostitutivo sarà reso disponibile sul sito didattico dell'insegnamento (attivato sul portale Ariel).
Diritto penale: parte seconda
Programma
La seconda parte, che sarà oggetto di trattazione nel secondo semestre (prof.ssa Angela Della Bella), riguarderà i temi illustrati nei capitoli VIII-XII e XV del Manuale, e in particolare:
- la colpevolezza
- la punibilità;
- il tentativo;
- il concorso di persone nel reato;
- il concorso di reati e il concorso apparente di norme;
- il reato circostanziato;
- la responsabilità da reato degli enti.
Periodo
annuale
Cognomi M-Q
Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Diritto penale: parte prima
IUS/17 - DIRITTO PENALE - CFU: 7
Lezioni: 63 ore

Diritto penale: parte seconda
IUS/17 - DIRITTO PENALE - CFU: 8
Lezioni: 42 ore

Informazioni sul programma
Cambio cattedra
Il corso è riservato agli studenti i cui cognomi siano ricompresi nella classe alfabetica M-Q. Il cambio di cattedra non è consentito salvo che per motivi di lavoro o altri seri motivi adeguatamente documentati.
Non verranno accolte richieste di cambio cattedra motivate con la coincidenza di orario rispetto ad insegnamenti non obbligatori.

Altre informazioni utili
L'esito negativo di una prova d'esame non consente di accedere all'appello immediatamente successivo (salvo che fra un appello e l'altro intercorra uno spazio di tempo superiore a un mese).

Per la richiesta della tesi di laurea, consultare le informazioni pubblicate sul sito Ariel del docente (ariel.unimi.it)

Orario di ricevimento
Lunedì alle 14.30 (Dipartimento di Scienze giuridiche "C. Beccaria", Sez. di Scienze penalistiche).
Prerequisiti e modalità di esame
Gli esami di Diritto costituzionale, di Istituzioni di diritto privato I e di Istituzioni di diritto privato II sono propedeutici rispetto all'esame di Diritto penale.

L'esame finale consisterà in un colloquio orale volto ad accertare la conoscenza degli argomenti oggetto dell'intero programma del corso, nonché l'acquisizione del lessico penalistico e la capacità di rielaborazione delle nozioni apprese.

Gli studenti frequentanti potranno sostenere, dopo la conclusione del primo semestre, una prova orale avente per oggetto il programma del semestre. L'esito positivo della prova consentirà di sostenere l'esame finale esclusivamente sulla parte di programma oggetto dell'insegnamento nel secondo semestre.
Sia la prima, sia la seconda prova parziale - riservate ai frequentanti - potranno essere sostenute una sola volta.
Metodi didattici
Il corso prevede 105 ore di lezioni frontali (di cui 63 nel primo semestre e 42 nel secondo semestre).

Per una parte degli studenti frequentanti, sarà attivato un modulo integrativo ("Diritto penale dal vivo") che prevede visite al Palazzo di Giustizia di Milano e in alcuni istituti penitenziari. Le modalità e il calendario del modulo integrativo verranno comunicati dal docente all'inizio del corso.
Diritto penale: parte prima
Programma
L'insegnamento ha per oggetto la Parte generale del Diritto penale e sarà articolato in due parti.

La prima parte, che sarà oggetto di trattazione nel primo semestre, riguarderà i temi illustrati nei capitoli I-VII e XIII-XIV del Manuale, e in particolare:
- la legittimazione e i compiti del diritto penale;
- le funzioni della pena e il sistema sanzionatorio (pene e misure di sicurezza);
- le fonti e i limiti all'applicabilità della legge penale;
- la nozione e la sistematica del reato;
- il fatto di reato;
- l'antigiuridicità e le cause di giustificazione.
Materiale didattico e bibliografia
G. Marinucci, E. Dolcini, Manuale di diritto penale. Parte generale, 5a ed. (aggiornata da E. Dolcini e G.L. Gatta), Milano, Giuffrè, 2015;
E. Dolcini, G.L. Gatta, Codice penale e norme complementari, II ed., Milano, Giuffrè, 2016 (disponibile da ottobre).

Agli studenti potranno essere indicate, nel corso delle lezioni, letture di approfondimento su tematiche specifiche; il materiale didattico integrativo sarà reso disponibile sul sito didattico dell'insegnamento (attivato sul portale Ariel: ariel.unimi.it).
Diritto penale: parte seconda
Programma
La seconda parte, che sarà oggetto di trattazione nel secondo semestre, riguarderà i temi illustrati nei capitoli VIII-XII e XV del Manuale, e in particolare:
- la colpevolezza;
- la punibilità;
- il tentativo;
- il concorso di persone nel reato;
- il concorso di reati e il concorso apparente di norme;
- il reato circostanziato;
- la responsabilità da reato degli enti.
Periodo
annuale
Cognomi R-Z
Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Diritto penale: parte prima
IUS/17 - DIRITTO PENALE - CFU: 7
Lezioni: 63 ore

Diritto penale: parte seconda
IUS/17 - DIRITTO PENALE - CFU: 8
Lezioni: 42 ore

Informazioni sul programma
Il corso è riservato agli studenti i cui cognomi siano ricompresi nella classe alfabetica R-Z. Il cambio di cattedra non è consentito salvo che per motivi di lavoro o altri seri motivi adeguatamente documentati.
Non verranno accolte richieste di cambio cattedra motivate con la coincidenza di orario rispetto ad insegnamenti non obbligatori.

Orario di ricevimento
Venerdì ore 10.30-12.30 o previo appuntamento via email: marco.scoletta@unimi.it
Prerequisiti e modalità di esame
Gli esami di Diritto costituzionale, di Istituzioni di diritto privato I e di Istituzioni di diritto privato II sono propedeutici rispetto all'esame di Diritto penale.

L'esame finale consisterà in un colloquio orale volto ad accertare la conoscenza degli argomenti oggetto dell'intero programma del corso, nonché l'acquisizione del lessico penalistico e la capacità di rielaborazione delle nozioni apprese.
Gli studenti frequentanti potranno sostenere, dopo la conclusione del primo semestre, una prova orale avente per oggetto il programma del semestre. L'esito positivo di tale prova consentirà di sostenere l'esame finale esclusivamente sulla parte di programma oggetto dell'insegnamento nel secondo semestre.
Sia la prima, sia la seconda prova parziale - riservate ai frequentanti - potranno essere sostenute una sola volta.

L'esito negativo di una prova d'esame non consente di accedere all'appello immediatamente successivo (salvo che fra un appello e l'altro intercorra uno spazio di tempo superiore a un mese).
Metodi didattici
L'insegnamento ha per oggetto la Parte generale del Diritto penale e sarà articolato in due parti.

Il corso prevede 105 ore di lezioni frontali (di cui 63 nel primo semestre e 42 nel secondo semestre).
Per una parte degli studenti frequentanti, sarà attivato un modulo integrativo ("Diritto penale dal vivo") che prevede visite al Palazzo di Giustizia di Milano e in alcuni istituti penitenziari. Le modalità e il calendario del modulo integrativo verranno comunicati dal docente all'inizio del corso.
Diritto penale: parte prima
Programma
La prima parte, che sarà oggetto di trattazione nel primo semestre, riguarderà i temi illustrati nei capitoli I-VII e XIII-XIV del Manuale, e in particolare:
- la legittimazione e i compiti del diritto penale;
- le funzioni della pena e il sistema sanzionatorio (pene e misure di sicurezza);
- le fonti e i limiti all'applicabilità della legge penale;
- la nozione e la sistematica del reato;
- il fatto di reato;
- l'antigiuridicità e le cause di giustificazione.
Materiale didattico e bibliografia
G. Marinucci, E. Dolcini, Manuale di diritto penale. Parte generale, 5a ed. (aggiornata da E. Dolcini e G.L. Gatta), Milano, Giuffrè, 2015;
C.E. Paliero, Codice penale e normativa complementare, Milano, Cortina Editore, 2016 (disponibile da ottobre).

Agli studenti frequentanti potranno essere indicate, nel corso delle lezioni, letture di approfondimento su tematiche specifiche; il materiale didattico integrativo o sostitutivo sarà reso disponibile sul sito didattico dell'insegnamento (attivato sul portale Ariel).
Diritto penale: parte seconda
Programma
La seconda parte, che sarà oggetto di trattazione nel secondo semestre, riguarderà i temi illustrati nei capitoli VIII-XII e XV del Manuale, e in particolare:
- la colpevolezza
- la punibilità;
- il tentativo;
- il concorso di persone nel reato;
- il concorso di reati e il concorso apparente di norme;
- il reato circostanziato;
- la responsabilità da reato degli enti.
Periodo
annuale
Periodo
annuale
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Mercoledì ore 15.15. Si consiglia di inviare una mail a fabio.basile@unimi.it per verificare orario e disponibilità
Ricevimento:
mercoledì ore 12
Sezione di scienze penalistiche
Ricevimento:
Lunedì alle ore 14.30
Dipartimento "C. Beccaria". Sezione di scienze penalistiche
Ricevimento:
Al termine delle lezioni e su appuntamento da concordare via email (marco.scoletta@unimi.it)
Dipartimento CESARE BECCARIA, Sezione di Scienze Penalistiche (via Festa del Perdono n. 3, secondo piano) e presso le Aule didattiche al termine delle lezioni