Storia contemporanea

A.A. 2016/2017
Insegnamento per
9
Crediti
60
Ore totali
SSD
M-STO/04
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso intende sviluppare la conoscenza dei temi e dei problemi generali della storia contemporanea nel periodo 1815-1991. Particolare attenzione sarà prestata alla definizione e alla discussione dei concetti chiave per la comprensione della politica e della società nel XIX e XX secolo, con l'intenzione di mettere in luce le continuità e le discontinuità del periodo, prendendo particolarmente in considerazione le relazioni internazionali. La terza unità didattica utilizza un approccio di storia culturale intorno ad alcuni temi della contemporaneità (in una prospettiva temporalmente dilatata), in particolare i nazionalismi, il confronto tra mondo occidentale e mondo coloniale, il razzismo, le migrazioni, i consumi e gli stili di vita.
(A-G)
Edizione attiva
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Il mondo contemporaneo e la storia

Il corso è rivolto agli studenti delle lauree triennali di Beni Culturali i cui cognomi cominciano con le lettere comprese tra A e G. Gli studenti delle lauree magistrali devono concordare una integrazione del programma personalmente con il docente

Programma d'esame
SINGOLE UNITÀ DIDATTICHE

Modulo 1
Programma
Il primo modulo punta a formare la consapevolezza delle caratteristiche peculiari della contemporaneità: le dimensioni spaziale e temporale, gli assetti demografici, l'evoluzione delle economie e delle società, l'accelerazione dei processi tecnologici, le modificazioni ambientali, l'evoluzione degli orientamenti religiosi, ideologici, culturali e politici, i cambiamenti delle forme istituzionali e governative.

Modulo 2
Programma
Il secondo modulo punta ad individuare i principali passaggi e tornanti che segnano le svolte cruciali della storia mondiale tra la fine dell'Ottocento e i giorni nostri: guerre, rivoluzioni, atti di stati nazionali, processi federativi, evoluzione delle organizzazioni di massa e degli orizzonti culturali etc.

Modulo 3
Programma
Il terzo modulo approfondisce alcune delle principali tendenze del mondo attuale sui temi dello sviluppo economico, dei movimenti di popolazione, degli orientamenti ideologici, delle trasformazioni ambientali, dei progetti e delle realizzazioni dei movimenti politici, degli effetti delle attività umane sull'ambiente.

PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA FREQUENTANTI

Esame da 9 cfu

UNITÀ DIDATTICA A
I caratteri del mondo contemporaneo. Cronologie e scenari.
Le grandi tendenze e gli scenari spazio-temporali della contemporaneità, individuati tramite la documentazione cartografica e cronologica sulle più influenti aree geografiche mondiali
E' richiesta la consultazione di un Atlante storico cartaceo e/o dei principali strumenti digitali quali Geacron, Atlante storico Silab, ChronoAtlas, Atlante storico e storia digitale Zanichelli ecc., integrata dal saggio di G. M. Longoni, Un approccio alla Storia contemporanea, caricato sul sito Ariel del docente, e dai materiali che verranno messi a disposizione degli studenti durante il corso.

UNITÀ DIDATTICA B
Eventi, periodi, processi
E' richiesta la conoscenza delle linee generali della storia contemporanea, dalla metà dell'Ottocento ai giorni nostri, tramite un manuale dell'ultimo anno di scuola superiore, approvato dal docente; (ad es. G.Sabbatucci, V.Vidotto, Il mondo contemporaneo dal 1848 ad oggi, Laterza, 2010; A. M. Banti, L'età contemporanea, Laterza 2013; T. Detti, G. Gozzini, Storia contemporanea, vol. 1 e vol. 2, Bruno Mondadori, 2011, S.Rogari, L'età della globalizzazione, Utet, 2016).

UNITÀ DIDATTICA C
Approfondimenti su alcuni temi della contemporaneità.

E' richiesta la lettura di uno tra i seguenti testi o gruppi di testi:

-Massimo Livi Bacci, Storia minima della popolazione del mondo Il Mulino 2011, pp. 350
-Giovanni Gozzini Le Migrazioni di ieri e di oggi. Una storia comparata, Bruno Mondadori, 2008, pp.195 e Michele Colucci, Matteo Sanfilippo Le migrazioni un'introduzione storica, Carocci 2015, p.156
-Gabriella Corona, Breve storia dell'ambiente in Italia, Il Mulino, 2014, pp. 160 e Federico Paolini, Breve storia dell'ambiente nel Novecento, Carocci 2009, pp.175.
-Francesco Petrini, Imperi del profitto. Multinazionali petrolifere e governi nel XX secolo, Franco Angeli, 2015, pp. 320.
-Vera Zamagni, Perché l'Europa ha cambiato il mondo. Una storia economica, Il Mulino 2015, p.344.
-M. Gilbert, Storia politica dell'integrazione europea, Roma-Bari, Laterza, 2013, p.266.
Gunther Mai, La repubblica di Weimar, Il Mulino 2011, p.176 e Gustavo Corni, Breve storia del nazismo, Il Mulino 2015, pp.201.
-Emilio Gentile, Fascismo. Storia e interpretazione, Laterza 2008, pp.XIV-324.
-Goetz Aly, Lo stato sociale di Hitler. Rapina, guerra razziale e nazionalsocialismo, Einaudi 2007, pp.406.
-Guido Samarani, La Cina del 900, Einaudi 2008, pp. 434.
-Loris Zanatta, Storia dell'America latina contemporanea, Laterza, 2015, pp. 266 e Raymond Betts, La decolonizzazione, Il Mulino 2007, pp.192
-Dietmar Rothermund, Storia dell'India, Il Mulino, 2007, pp. 144 e Raymond Betts, La decolonizzazione, Il Mulino 2007, pp.192.
-Giovanni Carbone, L'Africa. Gli stati, la politica, i conflitti, Il Mulino, pp. 272, e Raymond Betts, La decolonizzazione, Il Mulino 2007, pp.192.
-Roberto Gualtieri L'Italia dal 1943 al 1992 DC e PCI nella storia della Repubblica, Carocci, 2007, pp. 304 e Giuliana Laschi L'Unione europea. Storia, istituzioni, politiche, Carocci, 2008, pp. 152
-Andreas Hillgruber, Storia della seconda guerra mondiale, Laterza 2004, pp. 264 e Giuliana Laschi L'Unione europea. Storia, istituzioni, politiche, Carocci, 2008, pp. 152
-Oliviero Bergamini Storia degli Stati Uniti, Laterza 2010, pp.294 e Giuliana Laschi L'Unione europea. Storia, istituzioni, politiche, Carocci, 2008, pp. 152.
-F. Romero, Storia della guerra fredda. L'ultimo conflitto per l'Europa, Torino, Einaudi, 2009, p 356.
-B. Droz, Storia della decolonizzazione nel XX secolo, Milano, Bruno Mondadori, 2010, p.304.

PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA NON FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A
Le grandi tendenze e gli scenari spazio-temporali della contemporaneità individuati dalla documentazione cartografica e cronologica sulle più influenti aree geografiche mondiali
E' richiesta la consultazione di un Atlante storico cartaceo e/o sui principali strumenti digitali quali Geacron, Atlante storico Silab, ChronoAtlas, Atlante storico e storia digitale Zanichelli ecc.,

UNITÀ DIDATTICA B
E' richiesta la conoscenza delle linee generali della storia contemporanea, dalla metà dell'Ottocento ai giorni nostri, tramite la lettura di un manuale di scuola superiore quale, ad esempio:
-G.Sabbatucci, V.Vidotto, Il mondo contemporaneo dal 1848 ad oggi, Laterza, 2010
-A.M.Banti, L'età contemporanea, Laterza 2013
-T. Detti, G. Gozzini, Storia contemporanea, vol. 1 e vol. 2, Bruno Mondadori, 2011

UNITÀ DIDATTICA C
E' richiesta la lettura di uno tra i testi o gruppi di testi:del punto C-frequentanti

Programma da 6 CFU (frequentanti e non frequentanti)
A) E' richiesta la conoscenza delle linee generali della storia contemporanea, dalla metà dell'Ottocento ai giorni nostri, tramite la lettura di G. Montroni, Scenari del mondo contemporaneo dal 1815 a oggi, Laterza, 2014, pp.306 e del saggio di G. M. Longoni, Un approccio alla Storia contemporanea, caricato sul sito Ariel del docente.
B) E' richiesta la lettura di una opera o gruppo di opere indicate nel punto C-frequentanti, del programma da 9 CFU, da concordarsi col docente.

19/12/2016
Prerequisiti e modalità di esame
Orale. La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti del programma, volto ad accertare l'avvenuta assimilazione dei contenuti indicati e la capacità di svolgere un'argomentazione storica coerente ed articolata
Periodo
Primo semestre
(H-Z)
Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: L'età contemporanea: dal Congresso di Vienna al crollo del'URSS. Politica, società, cultura

Il corso è rivolto agli studenti delle lauree triennali di Beni Culturali, i cui cognomi cominciano con le lettere comprese tra H e Z. Gli studenti delle lauree magistrali devono concordare una integrazione del programma personalmente con il docente (in un colloquio, non per posta)

PROGRAMMA FREQUENTANTI:
1) A tutti gli studenti è richiesta la conoscenza approfondita delle linee di sviluppo della storia mondiale dal 1815 al 1991 (dissoluzione dell'URSS). A tal fine si ricorrerà - a scelta - ai seguenti manuali universitari: F. Della Peruta, L'Ottocento. Dalla restaurazione alla Belle Époque, Le Monnier Università, unitamente a F. della Peruta, Il Novecento. Dalla Grande Guerra ai giorni nostri, Le Monnier Università; oppure: T. Detti, G. Gozzini, Storia contemporanea, vol. 1, L'Ottocento, Bruno Mondadori, unitamente a T. Detti, G. Gozzini, Storia contemporanea, vol. 2, Il Novecento, Bruno Mondadori.
2) Conoscenza degli argomenti trattati nel corso
3) Approfondimento degli argomenti monografici trattati nel corso sulla base di 2 volumi (per 9 CFU) o di 1 volume (per 6 CFU) a scelta tra quelli dell'elenco seguente

Betts R.F., L'alba illusoria. L'imperialismo europeo nell'Ottocento, Il Mulino 2008
Droz B., Storia della decolonizzazione nel XX secolo, Bruno Mondadori, 2010
Forgacs D., Gundle S., Cultura di massa e società italiana 1936-1954, Il Mulino, 2007
Gentile E., La grande Italia. Il mito della nazione nel XX secolo, Laterza 2011
Hobsbawm E.J., Ranger T., cur., L'invenzione della tradizione, Torino, Einaudi, 2002
Hobsbawm, E. J., La fine della cultura. Saggio su un secolo in crisi di identità, Rizzoli, 2013
Kern S., Il tempo e lo spazio. La percezione del mondo tra Otto e Novecento, Il Mulino, 2007
Mosse G. L., Il razzismo in Europa. Dalle origini all'olocausto, Roma-Bari, Laterza, 2010
Said E. W., Orientalismo. L'immagine europea dell'Oriente, Milano, Feltrinelli, 2006
Soresina M., L'età della restaurazione 1815-1860. Gli Stati italiani dal Congresso di Vienna al crollo, Mimesis, 2015
Winter J., Il lutto e la memoria. La grande guerra nella storia culturale europea, Il Mulino, 2014

UNITÀ DIDATTICA A
La prima età contemporanea. 1815-1914.
Le lezioni costituiscono un percorso di analisi elaborato dal docente; dunque le indicazioni bibliografiche o archivistiche utilizzate verranno esposte nel corso della lezione. Agli studenti è richiesto di prendere appunti sui temi e le questioni trattate, per confrontarli poi con le lettura manualistiche e monografiche scelte tra quelle indicate.

UNITÀ DIDATTICA B
Relazioni internazionali e conflitti nel '900 (dalla Grande Guerra alla fine del bipolarismo).
Le lezioni costituiscono un percorso di analisi elaborato dal docente; dunque le indicazioni bibliografiche o archivistiche utilizzate verranno esposte nel corso della lezione. Agli studenti è richiesto di prendere appunti sui temi e le questioni trattate, per confrontarli poi con le lettura manualistiche e monografiche scelte tra quelle indicate.

UNITÀ DIDATTICA C
Elementi di storia culturale dell'età contemporanea: incontri tra culture; migrazioni; consumi.
Le lezioni costituiscono un percorso di analisi elaborato dal docente; dunque le indicazioni bibliografiche o archivistiche utilizzate verranno esposte nel corso della lezione. Agli studenti è richiesto di prendere appunti sui temi e le questioni trattate, per confrontarli poi con le lettura manualistiche e monografiche scelte tra quelle indicate.

PROGRAMMA NON FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A
Parte manualistica: 1815-1991
A tutti gli studenti è richiesta la conoscenza approfondita delle linee di sviluppo della storia mondiale dal Congresso di Vienna alla dissoluzione dell'URSS. A tal fine si ricorrerà - a scelta - ai seguenti manuali universitari: F. Della Peruta, L'Ottocento. Dalla restaurazione alla Belle Époque, Le Monnier Università, unitamente a F. della Peruta, Il Novecento. Dalla Grande Guerra ai giorni nostri, Le Monnier Università; oppure: T. Detti, G. Gozzini, Storia contemporanea, vol. 1, L'Ottocento, Bruno Mondadori, unitamente a T. Detti, G. Gozzini, Storia contemporanea, vol. 2, Il Novecento, Bruno Mondadori.

UNITÀ DIDATTICA B
Approfondimento interpretativo su una fase dell'età contemporanea.
Un volume a scelta tra:
Bayly C. A. , La nascita del mondo moderno. 1780-1914, Einaudi 2011; Ginsborg P., Storia d'Italia dal dopoguerra a oggi, Einaudi 2006; Hobsbawm E.J., Il secolo breve 1914-1991, Rizzoli 2014.

UNITÀ DIDATTICA C
Percorsi monografici.
Solo per chi intende conseguire 9 CFU, oltre a quanto indicato nelle unità didattiche A-B, si aggiungerà uno a scelta tra i seguenti volumi:
Betts R.F., L'alba illusoria. L'imperialismo europeo nell'Ottocento, Il Mulino 2008
Dogliani P., Il fascismo degli italiani. Una storia sociale, Utet, 2014
Droz B., Storia della decolonizzazione nel XX secolo, Bruno Mondadori, 2010
Emiliani M., Medio Oriente. Una storia dal 1918 al 1991, Laterza, 2012
Le Breton, J-M., Una storia infausta. L'Europa centrale e orientale dal 1917 al 1990, Il Mulino 1999
Soresina M., L'età della restaurazione 1815-1860. Gli Stati italiani dal Congresso di Vienna al crollo, Mimesis, 2015
Zamagni V., Perché l'Europa ha cambiato il mondo : una storia economica, Il mulino, 2015

01/08/2016
Prerequisiti e modalità di esame
Orale: L'esame si terrà in forma orale e verterà innanzitutto sulla verifica della conoscenza della storia generale del periodo 1815-1991, come prerequisito indispensabile per la discussione degli argomenti monografici del corso e/o dei libri a scelta. Per studiare efficacemente la storia generale non è possibile prescindere dalla conoscenza della geografia mondiale; è dunque indispensabile accompagnare lo studio con la consultazione di carte geografiche.
Il programma per i non frequentanti è valido dal dicembre 2015 al dicembre 2016 (compreso); dopo un anno dalla conclusione del corso anche i frequentanti devono farsi rilasciare dal docente una attestazione per poter sostenere l'esame con il vecchio programma.
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
venerdì, h. 9-12. Ultimo ricevimento 19 luglio; successivo ricevimento 13 settembre. Dal 26 settembre ricevimento I semestre, giovedì, ore 8,45-11,45. Non serve appuntamento.
Via Festa del Perdono: Dipartimento di Studi storici, settore A, terzo piano (sottotetto), stanza 12.