Clinica chirurgica veterinaria

A.A. 2017/2018
Insegnamento per
8
Crediti massimi
96
Ore totali
SSD
VET/09
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si prefigge di fornire allo studente conoscenze di base ed approfondite circa le metodologie cliniche di approccio al paziente e di trattamento delle malattie chirurgiche nelle specie domestiche. Le metodologie didattiche saranno improntate alla costruzione di un percorso clinico ragionato orientate al problema con riferimento anche alle tecniche di comunicazione con ilproprietario. Le conoscenze generali saranno integrate da pratiche esercitative svolte direttamente in ospedale.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Modulo: Clinica chirurgica dei piccoli animali
VET/09 - CLINICA CHIRURGICA VETERINARIA - CFU: 3
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 16 ore
Turni:
PRATICA ESERCITATIVA RIPETUTE A GRUPPI DI STUDENTI
Docente: Stefanello Damiano

Modulo: Clinica chirurgica veterinaria
VET/09 - CLINICA CHIRURGICA VETERINARIA - CFU: 3
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 16 ore
Turni:
PRATICA ESERCITATIVA RIPETUTE A GRUPPI DI STUDENTI
Docente: Gualtieri Massimo

Modulo: Ortopedia e clinica traumatologica veterinaria
VET/09 - CLINICA CHIRURGICA VETERINARIA - CFU: 2
Lezioni: 16 ore
Lezioni Integrative: 16 ore

STUDENTI FREQUENTANTI
Informazioni sul programma
Lo studente per seguire con profitto il corso in oggetto, deve avere solide basi di anatomia normale e patologica, fisiologia, patologia generale, patologia chirurgica, medicina operatoria, radiologia. Queste materie sono ritenute propedeutiche, quindi chi non ha superato questi esami non può sostenere l'esame di Clinica Chirurgica Veterinaria. La conoscenza delle discipline indicate, unite alla semeiotica chirurgica, permettono allo studente di organizzare un pensiero diagnostico, di argomentare differenziando patologie analoghe, seguire con profitto i percorsi eziopatogenetici, diagnostici, prognostici e terapeutici illustrati durante il corso.
Il corso comprende lezioni teoriche e esercitazioni pratiche su casi di patologia spontanea che si presentano negli ambulatori di Clinica Chirurgica di Milano e del Polo di Lodi.
Prerequisiti e modalità di esame
Le prove d'esame si svolgeranno a partire dalla fine del corso e seguiranno il calendario didattico approvato dal Consiglio didattico interdipartimentale:

I SESSIONE 2017/2018
· Gennaio 2018
· Febbraio 2018
· Aprile 2018: solo pomeriggio
· Giugno 2018
· Luglio 2018

II SESSIONE 2017/2018
· Settembre 2018
· Ottobre 2018 solo pomeriggio
· Novembre/Dicembre 2018 solo pomeriggio
· Gennaio 2018
Appelli straordinari saranno previsti in casi particolari e comunicati attraverso il SIFA.

La procedura di esame è costituita da un colloquio orale articolato come segue:
· Dissertazione su tematiche di clinica chirurgica dei grandi e dei piccoli animali (Clinica Chirurgica)
· Discussione di casi clinici pratici con simulazione dell'approccio clinico (Chirurgia dei piccoli animali, Ortopedia e Traumatologia Veterinaria)
-Per sostenere l'esame è indispensabile l'iscrizione all'appello mediante il servizio online SIFA dell'Ateneo (N.B.: le iscrizioni si chiudono 4 giorni prima della data dell'esame) e devono essere stati superati gli esami propedeutici obbligatori.
-La prova d'esame per i moduli in cui è articolato il corso consiste in una o più domande formulate dalla commissione su argomenti presenti nel programma del corso. La prova orale è svolta congiuntamente dai docenti del corso salvo situazioni contingenti e non prevedibili. L'esame riguarderà sia i piccoli che i grossi animali e non è previsto un numero minimo di domande.
-Il voto finale viene stabilito dalla commissione riunita congiuntamente. I docenti della commissione giudicano il candidato relativamente alle risposte date e al corretto uso delle terminologie adottate e alla sua capacità di avvalersi di competenze interdisciplinari.
Metodi didattici
Il modulo si articola attraverso lezioni frontali e attività pratica svolta sotto la supervisione del docente in cui gli studenti saranno direttamente coinvolti nell'esame clinico e nella comunicazione con il proprietario. Durante la parte esercitativa pratica gli studenti saranno ammessi alla sala operatoria e alcuni direttamente coinvolti nella esecuzione delle procedure operative.
Modulo: Clinica chirurgica dei piccoli animali
Programma
LEZIONI FRONTALI


Introduzione

Introduzione al corso
Materiale di studio e il suo corretto impiego
Approccio all'esecitazione in clinica chirurgica

Valutazione preoperatoria del paziente chirurgico

Anamnesi orientata al problema
Esame clinico e dati di laboratorio
Diagnosi e classificazione della prognosi chirurgica
Comunicazione con il proprietario


Introduzione alla chirurgia oncologica

Definizione di malattia oncologica locale, loco-regionale e malattia a distanza
Esempi di stadiazione oncologica nella pratica clinica
Classificazione delle tecniche di chirurgia oncologica
Tecniche di biopsia chirurgica per sede e apparati


Chirurgia della cute

Gestione clinica delle ferite cutanee
Complicanze della guarigione delle ferite cutanee
Ricostruzione dei difetti cutanei: tecniche di rilascio delle tensioni; flap locali, flap assiali miocutanei, lembi liberi
Chirurgia oncologica cutanea: mastocitoma e sarcomi dei tessuti molli


Chirurgia dell'orecchio

Terapia chirurgica delle otiti esterne-medie e interne
Terapia chirurgica delle neoplasie del orecchio esterno- interno
Terapia chirurgica del padiglione auricolare


Chirurgia della cavità orale e dell'orofaringe

Fistole congenite e acquisite
Sialoceli salivari
Tumori del cavo orale


Chirurgia delle prime vie respiratorie

Sindrome del cane brachicefalico
Collasso laringeo
Paralisi laringea
Collasso tracheale
Tumori nasali
Riniti odontopatiche e da corpo estraneo


Chirurgia delle basse vie respiratorie

Polmone
Parete toracica
Pleure
Diaframma (ernia diaframmatica)


Chirurgia del perineo

Ernia perineale
Neoplasie perianali e perineali
Fistole circumanali
Malattie chirurgiche dei sacchi anali


Chirurgia addominale

Ernie ombelicali e addominali
Ernie inguinali, scrotali e femorali
Emoperitoneo
Peritoniti

Chirurgia della vescica uretra e uretere

Ectopia ureteri
Gestione chirurgica delle litiasi vescicali e uretrali
Prolasso uretrale
Rottura vescicale
Neoplasie vescicali e uretrali
Malattie delle basse vie urinarie del gatto



LEZIONI ESERCITATIVE

Ambulatori- sala Day Hospital - Sale Chirurgiche Gestione clinica diretta di pazienti chirurgici. L'attività esercitativa si avvarrà dell'afferenza spontanea di pazienti chirurgici. (anamnesi orientata al problema, scelta e discussione delle procedure diagnostiche, valutazione dell'indicazione chirurgica preparazione pre-chirurgica esecuzione dell'intervento chirurgico gestione post-operatoria, discussione del caso/casi clinici

Discussione guidata casi chirurgici in aula:· Casi clinici interattivi con discussione mediata dal docente con l'obiettivo di creare un ragionamento clinico chirurgico facendo uso delle nozioni recuperate durante le lezioni in aula, in clinica durante le esercitazioni.
Metodi didattici
ARTICOLAZIONE DEL MODULO
Il Modulo, articolato in 3 CFU, comprende:
- Didattica frontale (2 CFU - 16 ore) dedicata alla clinica delle principali malattie chirurgiche dei piccoli animali escluse quelle ortopediche e neurologiche. Obiettivo pricipale della didattica frontale è di offrire per ogni malattia chirurgica l'inquadramento epidemiologico, fisiopatologico, clinico diagnostico, terapeutico e prognostico.
- Esercitazioni (1 CFU - 16 ore)
Otto ore delle 16 disponibili saranno svolte in gruppi di 5 persone direttamente presso l'edificio della Clinica Chirurgica Veterinaria. L'attività esercitativa si svolgerà sotto la supervisione del docente e con l'eventuale collaborazione del personale medico strutturato e non strutturato della clinica chirurgica. Gli studenti saranno direttamente coinvolti nell'esame clinico e nella comunicazione con il proprietario. Durante la parte esercitativa pratica gli studenti saranno ammessi alla sala operatoria e alcuni direttamente coinvolti nell'esecuzione delle procedure operative.
Otto ore distribuite su più giorni in Aula, saranno dedicate alla discussione di casi clinici interattivi con discussione mediata dal docente con l'obiettivo di creare un ragionamento clinico chirurgico facendo uso delle nozioni recuperate durante le lezioni in aula e in clinica durante le esercitazioni


L'esame consisterà in una prova scritta seguita da una prova pratica
Materiale didattico e bibliografia
TESTI CONSIGLIATI
1. Veterinary Surgery: Small Animal Karen Tobias & Spencer Johnston Ed.2012 Saunders ISBN 978-1-4377-0746-5 Part Vol 1: 9996073696; Part Vol 2: 9996073637 (Lingua Inglese)


Lo studente a sua discrezione può consultare per ulteriori approfondimenti relativamente alla patofisiologia e alle terapie chirurgiche delle malattie dei piccoli animali i seguenti testi:

- Mechanisms of Disease in Small Animal Surgery di M. Joseph Bojrab (Autore), Eric Monnet
(Autore) Editore: Teton NewMedia; 3 edizione (1 gennaio 2010) Lingua: Inglese ISBN-13: 978-
1591610380

- Current Techniques In Small Animal Surgery BOJRAB-WALDRON-TOOMBS 5° Ed., 1162
Pagg., 1000 Ill., TETON NEWMEDIA, Dicembre 2014 Lingua inglese ISBN 9781591610359

ALTRO MATERIALE DIDATTICO
-Ariel: SI http://dstefanelloccpa.ariel.ctu.unimi.it/ (pdf delle slides utilizzate per le lezioni frontali)
-Altro: NO
Modulo: Ortopedia e clinica traumatologica veterinaria
Programma
Il corso comprende lezioni teoriche (1 CFU = 8 ore) e lezioni pratiche e seminari (1 CFU = 16 ore) su casi clinici ortopedici.
Durante le lezioni frontali, lo studente impara come avvicinarsi a un caso clinico affetto da condizioni ortopediche di tipo traumatico e non. Viene affrontato anche l'approccio sistematico al paziente affetto da trauma acuto.
Attività esercitativa: il caso clinico viene discusso con lo studente che deve affrontare anche il processo decisionale nella scelta delle indagini diagnostiche, nell'interpretazione delle immagini, nella formulazione della diagnosi e della terapia.

Programma: approccio al paziente ortopedico (acuto e cronico) e alle principali patologie ortopediche, congenite, acquisiste e di sviluppo; richiami di anatomia e sviluppo dell'osso; fratture e loro classificazione; trattamento delle fratture mediante tecniche di fissazione interna ed esterna; processo di guarigione dell'osso e complicanze. Patologie articolari e trattamenti chirurgici: lussazioni, rottura del legamento crociato craniale. Patologie del rachide.

La valutazione dell'apprendimento si svolgerà mediante test scritto a risposta multipla.
Metodi didattici
Il corso comprende lezioni teoriche (1 CFU = 8 ore) e lezioni pratiche e seminari (1 CFU = 16 ore) su casi clinici ortopedici.
Materiale didattico e bibliografia
Testi consigliati:
- Fossum T: Small Animal Surgery. 3rd Ed., 2007. Elsevier.
- Brinker, Piermatteri, Flo: Handbook of Small Animal Orthopedics and Fracture Treatment. 4th Ed., 2006. WB Saunders
- Mortellaro CM, Petazzoni M, Vezzoni A: Atlante BOA (Breed Oriented Orthopaedic Approach) - Approccio Ortopedico Orientato alla Razza. Ed. Innovet, 2008
- Ross M, Dyson S: Diagnosis and Management of Lameness in the Horse. 2nd Ed., 2010. Saunders

I capitoli e/o le parti da studiare dei testi sopra indicati verranno comunicati di volta in volta durante lo svolgimento del corso.
Il materiale bibliografico sarà integrato dalle slides presentate al corso.
Modulo: Clinica chirurgica veterinaria
Programma
Il corso comprende lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche su casi di patologia spontanea che si presentano nei nostri ambulatori di Milano e del Polo di Lodi. Gli studenti potranno seguire l'iter diagnostico e, dopo aver esaminato la sintomatologia, l'eziologia e la patogenesi, saranno indirizzati verso gli esami collaterali ritenuti idonei per formulare una corretta diagnosi. Saranno impartite indicazioni terapeutiche e prognostiche. Quando possibile gli studenti assisteranno agli interventi chirurgici in sala operatoria. In particolare le lezioni verteranno sui seguenti temi: Apparato digerente dei piccoli e dei grossi animali. Apparato locomotore dei grandi animali. Sistema nervoso centrale e periferico. Occhio e annessi. Apparato uditivo.

Programma del corso:

· Clinica dell'apparato locomotore dei grandi animali
· Clinica della colonna vertebrale e del sistema nervoso centrale
· Clinica dell'apparato visivo
· Clinica dell'apparato uditivo
· Clinica dell'apparato digerente dei monogastrici (relativamente all'interesse chirurgico)
· Clinica dell'apparato digerente dei poligastrici (relativamente all'interesse chirurgico)
· Clinica della cute e degli annessi cutanei (relativamente all'interesse chirurgico)


Nel corso delle lezioni in aula saranno trattati i seguenti argomenti in particolare:

· CHIRURGIA DELL'APPARATO DIGERENTE:
ESOFAGO: Interpretazione e valutazione dei segni clinici in corso di patologia esofagea
Acalasia cricofaringea, stenosi esofagee, anomalie dell'anello vascolare
Megaesofago primitivo e secondario nel cane e nel gatto
Patologie iatali: ernie iatali, incompetenza cardiale, stenosicardiali, intussuscezione gastroesofagea
STOMACO: Approccio alll'emesi e all'ematemesi nei piccoli animali
Ritardo di svuotamento gastrico
Neoplasie gastriche (epiteliali e mesenchimali).
Ostruzioni e stenosi piloriche
INTESTINO: Approccio all'ematochezia e alla melena: ostruzioni intestinali nei piccoli animali e nel cavallo
Addome acuto nelle differenti speci animali
Approccio alla sindrome colica del cavallo
Corpi estranei intestinali ottusi e lineari
Polipi intestinali, angiodisplasia rettale
Megacolon nel cane e nel gatto

· CHIRURGIA DELL'APPARATO RESPIRATORIO DEL CAVALLO:
Emiplegia laringea idiopatica sinistra, dislocazione del palato molle, cisti subepiglottidea

· CHIRURGIA DEL SISTEMA NERVOSO
Approccio clinico alle malattie del sistema nervoso
Idrocefalo, cisti aracnoidee craniche, sindrome da malformazione occipital caudale (COMS), trauma cranico, neoplasie craniche
Ernia del disco, trauma spinale acuto, CCSM - spondilomielopatia cervicale caudale, SLD stenosi lombosacrale degenerative

· CHIRURGIA APPARATO MUSCOLO-SCHELETRICO DEL CAVALLO
Cavallo: deformità flessorie, difetti di appiombo, sindrome del dolore palmare, ferite e infortuni
Metodi didattici
Il corso comprende lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche su casi di patologia spontanea che si presentano negli ambulatori di Milano e del Polo di Lodi. Gli studenti potranno seguire l'iter diagnostico e, dopo aver valutato la sintomatologia, l'eziologia e la patogenesi, saranno indirizzati verso gli esami collaterali ritenuti idonei per formulare una corretta diagnosi. Saranno impartite indicazioni terapeutiche e prognostiche. Quando possibile gli studenti assisteranno agli interventi chirurgici in sala operatoria.
Materiale didattico e bibliografia
1. FOSSUM T.W. Chirurgia dei Piccoli Animali - 4° ed. italiana. Edra, Masson, 2013
2. SLATTER D.: Trattato di chirurgia dei piccoli animali - 3° ed. italiana. A. Delfino Editore, 2005
3. AUER & STICK Equine surgery. 4° ed., Elsevier, 2011
4. BAXTER ADAMS & STASHAK'S: Lameness in horses. John Wiley & Sons, 6° ed., 2011
5. DIRKSEN, G., GRUNDER,H.D., STOBER, M.: Medicina interna e chirurgia del bovino. 4° edizione. Point Veterinaire Italie, 200
6. R.J. WASHABAU; M.J. DAY: Canine and Feline Gastroenterology. Elsevier, 2013
7. T.R. TAMS: Handbook of Small Animal Gastroenterology, 2nd Edition. Sounders, 2003
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Prerequisiti e modalità di esame
Non previsto
Modulo: Clinica chirurgica dei piccoli animali
Programma
non disponibile
Materiale didattico e bibliografia
Non disponibile
Modulo: Clinica chirurgica veterinaria
Programma
Non previsto
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Tutti i giorni su appuntamento
Via Celoria, 10 - Milano: ufficio di Radiologia; via dell'Università, 6 - Lodi - Ufficio di Radiologia
Ricevimento:
Da concordarsi con gli studenti previo appuntamento via posta elettronica
Lodi, reparto di chirurgia piccoli animali