Sociologia dello sviluppo economico locale

A.A. 2017/2018
Insegnamento per
6
Crediti
40
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso fornisce un quadro sistematico per la conoscenza e la comprensione dei fattori dello sviluppo locale. Una particolare attenzione sarà dedicata all'analisi del caso italiano e delle sue trasformazioni. Gli studenti impareranno ad applicare le conoscenze apprese per comprendere e analizzare i processi di sviluppo economico locale, con particolare riferimento al ruolo delle istituzioni sociali e politiche, e i percorsi di riconversione e innovazione dei sistemi locali di produzione.
Edizione unica
Edizione attiva
Responsabile
Lezioni: 40 ore
STUDENTI FREQUENTANTI
Programma
I fattori dello sviluppo economico locale. I beni collettivi locali per la produzione: Cosa sono, come si producono? Le teorie della agglomerazione delle attività produttive. I distretti industriali in Italia: La 'Terza Italia' e le trasformazioni del modello distrettuale. Innovazione e ricerca in Italia. Immigrazione e sistema produttivo in Italia. Città ed economia globale.
Prerequisiti e modalità di esame
Esame scritto. L'esame prevede la risposta a una serie di domande aperte su tutto il programma. Lo studente deve rispondere a quattro domande su cinque proposte.
Materiale didattico e bibliografia
Perulli, P., Pichierri, A. (a cura di), La crisi italiana nel mondo globale. Economia e società del Nord, Torino, Einaudi, capp. "La crisi italiana e il Nord", "I territori delle imprese nell'economia globale", "Innovazioni senza sistemi", Sviluppo senza ricerca", "Le radici sociali dell'immigrazione", "Il Nord: una città regione globale?".
Letture assegnate dal docente durante il corso.
Allen J. Scott, Città e regioni nel nuovo capitalismo. L'economia sociale delle metropoli, Bologna, Il Mulino, 2011.
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Programma
I fattori dello sviluppo economico locale. I beni collettivi locali per la produzione: Cosa sono, come si producono? Le teorie della agglomerazione delle attività produttive. I distretti industriali in Italia: La 'Terza Italia' e le trasformazioni del modello distrettuale. Innovazione e ricerca in Italia. La rappresentanza degli interessi in Italia. Immigrazione e sistema produttivo in Italia. Economia, ambiente, sostenibilità. Città ed economia globale.
Prerequisiti e modalità di esame
Esame scritto. L'esame prevede la risposta a una serie di domande aperte su tutto il programma. Lo studente deve rispondere a quattro domande su cinque proposte.
Materiale didattico e bibliografia
Perulli, P., Pichierri, A. (a cura di), La crisi italiana nel mondo globale. Economia e società del Nord, Torino, Einaudi.
Allen J. Scott, Città e regioni nel nuovo capitalismo. L'economia sociale delle metropoli, Bologna, Il Mulino, 2011.
Periodo
Secondo trimestre
Periodo
Secondo trimestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Dopo la pausa estiva, il ricevimento studenti riprende da mercoledì 11 settembre 2019, nell'orario 10-13
Dipartimento di Scienze sociali e politiche - stanza 311 - 3° piano - via Conservatorio 7