Economia industriale (corso avanzato)

A.A. 2017/2018
Insegnamento per
6
Crediti massimi
40
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'obiettivo del corso è di fornire agli studenti strumenti per analizzare le strutture industriali dei vari mercati in modo sia qualitativo che quantitativo.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
STUDENTI FREQUENTANTI
Programma
LISTA DEGLI ARGOMENTI
1. Fondamenti di microeconomia:
concorrenza perfetta, monopolio, oligopolio
Capitolo 2, Pepall, Richards, Norman.
2.Monopolio:
prezzo e scelta del prodotto
discriminazione di prezzo
Deregulation nei settori prima in monopolio
Interessi del Consumatore
Capitolo 5 Pepall, Richards, Norman
3.Tecnologia e costi di produzione:
I costi e la struttura di mercato. Economie di scala: cosa sono e come si misurano
Capitolo 4 Pepall, Richards, Norman
4. Tecnologia e Costi di produzione
Economie di scopo: cosa sono e come si misurano
Capitolo 4 Pepall, Richards, Norman
5. Struttura di mercato e potere di mercato
Individuazione del mercato rilevante
Le line di business
Come si individuano i mercati in base alle classificazioni standard nazionali ed internazionali:
ATECO, NAce REv, SIC.
Capitolo 3 Pepall, Richards, Norman
6. Struttura di mercato e potere di mercato
Indice di Gini
Rapporto di Concentrazione
Capitolo 3 Pepall, Richards, Norman
7. Struttura di mercato e potere di mercato
Indice di Herfindhal
Indice di Lerner
Capitolo 3 Pepall, Richards, Norman
8. Diversificazione delle imprese
Ragioni per diversificare e non diversificare
Calcolo indici di diversificazione
Capitolo 2 Economia dell'industria e strategia di impresa Besanko, Dranove, Shanley, Schaefer
Facoltativo: si farà riferimento x gli indici di diversificazione a: Industrial Organization in the European Union: Structure, Strategy and the Competitive Mechanism;
Davies, Stephen; Lyons, Bruce;Matraves, Catherine; Gual, Jordi; Rondi, Laura; Sembenelli, Alessandro; Sleuwaegen, Leo; Veugelers, Reinhilde
Editore: Oxford University Press, 1996
9:Oligopolio statico
Equilibrio di Cournot-Nash prodotti omogenei
Equilibrio di Bertrand -Nash prodotti omogenei
Esempi ed Applicazioni al mondo reale
Capitolo 8 Pepall, Richards, Norman
10: Oligopolio statico
Equilibrio di Cournot -Nash prodotti non differenziati
Equilibrio di Bertrand -Nash prodotti differenziati
Esempi dal mondo reale
Slides saranno fornite durante la lezione
Capitolo 8 Pepall, Richards, Norman
11: Oligopolio dinamico:
Stackelberg
Equilibrio dinamico nei prezzi
Collusione
Case study
12: Differenziazione verticale
Distinzione tra differenziazione orizzontale e differenziazione verticale
Modello di Shaked-Sutton "Oligopoli naturali"
Alcune parti Capitolo 7 Pepall, Richards, Norman + slides fornite a lezione
13: Struttura di mercato & R&D
Modello di Arrow
Capitolo 18 Pepall, Richards, Norman
14: Struttura di mercato & R&D
Schumpeter
Capitolo 18 Pepall, Richards, Norman
15: R&D e Market Structure
Il modello di Sutton (1998)
Capitolo 18 Pepall, Richards, Norman
Facoltativo: Ch 35 Market Structure: Theory and Evidence John Sutton; Handbook of Industrial Organization, Volume 3, Elsevier, edited by R. Schmalensee and R. Willig
16: Entrata ed uscita
Barriere all'entrata ed all'uscita: definizione
Capitolo 6 Economia dell'industria e strategia di impresa Besanko, Dranove, Shanley, Schaefer
17: Entrata ed uscita
Misura delle barriere all'entrata
Misura delle barriere all'uscita
Capitolo 6 Economia dell'industria e strategia di impresa Besanko, Dranove, Shanley, Schaefer
18: Primi studi empirici sulla struttura-condotta-perfomance
Capitolo 16 Advanced Industrial Economics
19: Superamento dei primi studi empirici interindustria,
NEIO (Nuova Economia Industriale) studi empirici case study
Recupero Analisi Intra-industria con il contributo Sutton
Slides
La nuova Applied Industrial Organization: forma ridotta verso approccio strutturale
20: La politica industriale oggi:
Cosa significa fare politiche industriali in Italia ed in Europa oggi? Casi reali
Informazioni sul programma
Durante le lezioni ci saranno speakers che parleranno di casi specifici inerenti agli argomenti trattati nelle lezioni: Avv. Enrica Maria Ghia (Studio Legale Ghia), Dott.ssa Valeria Negri (Responsabile Ufficio Studi Assolombarda), Avv. Livia Oglio (Studio Legale Sutti), Dott.ssa Barbara Veronese (CEG Europe, Competition Economist Group).
Al corso è collegato il Laboratorio Economia 0.0 (20 ore - orari su sito MII): Innovazione e creatività alla base di tutto il pensiero.
Docente: Oscar Di Montigny (Direttore Marketing, Comunicazione e Innovazione di Banca Mediolanum e fondatore di Mediolanum Corporate University)
Co-Docente Simone Rosati (Soft skills Consultant, Emotional Intelligence and Integral Coach)
Prerequisiti e modalità di esame
Prerequisiti
Microeconomia, Matematica, teoria dei Giochi

Valutazione
esame scritto finale : voto 75% esame scritto finale, 25% gruppi di lavoro su quanto fatto in classe
Metodi didattici
Lezioni frontali e testimonianze
Materiale didattico e bibliografia
MATERIALE E TESTI OBBLIGATORI:
Organizzazione industriale, autori: Pepall, Richards, Norman- Edizioni McGraw-Hill
MATERIALI E TESTI SUPPLEMENTARI:
Economia dell'Industria e strategie d'impresa, autori: Besanko, Dranove, Shanley, Schaefer edizioni ISEDI
Economia Industriale autore Luis Cabral Edizioni Carocci
Saranno fornite delle slides su alcuni argomenti
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Prerequisiti e modalità di esame
Prerequisiti
Microeconomia, Matematica, teoria dei Giochi

Valutazione
esame scritto finale
Periodo
Primo trimestre
Periodo
Primo trimestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
giovedì ore 11,30-13,30
aula 9- 2° piano via Conservatorio, 7