Medical humanities

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Filosofia della scienza
M-FIL/02 - LOGICA E FILOSOFIA DELLA SCIENZA - CFU: 3
Lezioni: 36 ore

Storia della medicina
MED/02 - STORIA DELLA MEDICINA - CFU: 1
Lezioni: 12 ore

Informazioni sul programma
Programma del corso:
Modulo B - "Un Metodo per il Clinico"
· La malattia e il mondo della cura visti in un contesto culturale più ampio
· Fragilità e vulnerabilità, relazionalità, empatia e cura come fattori che caratterizzano la condizione umana
· Il paziente e i suoi sintomi. Un approccio razionale per la loro caratterizzazione: l'inizio del percorso di conoscenza verso la comprensione del significato di un sintomo per il paziente, verso la scelta della cura, verso la definizione della prognosi
· Il valore discriminativo dei sintomi
· Exploring patient beliefs
· I sintomi e l'attribuzione di un rapporto di causa-effetto con i fattori ad essi associati:
- Causazione
- Gli errori di causazione inversa
- Antecedenti temporali del sintomo e fallacia post-hoc
- Logica della causazione: condizioni necessarie, condizioni sufficienti, complessi causali
- Esclusione e conferma di ipotesi diagnostiche
● Alcuni indicatori utili per chiarire il valore informativo di un sintomo o di un rilievo clinico: sensibilità, specificità, probabilità a priori, valori predittivi positivo e negativo, rapporti di verosimiglianza.
Prerequisiti e modalità di esame
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Modalità di svolgimento dell'esame di profitto:
Modulo A Progetto "First Approach to the Patient (FAP)"
Entro una settimana dal termine del periodo di frequenza nei reparti gli studenti dovranno presentare gli elaborati richiesti sulla piattaforma ARIEL nel sito del corso di Medical Humanities. Gli elaborati dovranno essere caricati nel portfolio personale di ogni studente.
Studenti provenienti da altri poli o con ritardo nell'attribuzione al polo
Agli studenti che non hanno avuto la possibilità di svolgere le attività di frequenza nei reparti non è richiesta la presentazione di un elaborato.
Modulo B "Un Metodo per il Clinico", Modulo di Filosofia morale e Clinica Medica
Durante le ultime lezioni del Modulo B agli studenti verrà richiesta una presentazione preparata in gruppi formati da un massimo di 5 persone, della durata di 15 minuti e dedicata all'indagine razionale di un sintomo o segno clinico. Nell'esame orale finale verranno discussi con il candidato gli aspetti emersi dalla discussione in aula del materiale presentato a lezione.
Studenti provenienti da altri poli o con ritardo nell'attribuzione al polo
Questi studenti sosterranno l'esame orale del Modulo B sul materiale presentato a lezione e archiviato nella piattaforma didattica ARIEL di UNIMI durante la discussione finale con la commissione.
Modulo C "Storia della Medicina
Agli studenti è richiesto un elaborato scritto secondo le istruzioni presentate nella piattaforma ARIEL nel sito dedicato a questo modulo didattico. Modalità e tempi di presentazione: gli elaborati dovranno essere inviati 10 giorni prima dell'appello d'esame caricandoli nell'apposito sito della piattaforma ARIEL
Studenti provenienti da altri poli o con ritardo nell'attribuzione al polo
Questi studenti dovranno presentare all'esame orale un testo a scelta fra i seguenti:
A. Porro A., Storia della medicina 1 (fino al XIX secolo), Rudiano, GAM, 2009
A. Porro, B. Falconi, A.F. Franchini, Lezioni di Storia della Medicina 1, Rudiano, GAM, 2009
A. Porro, C. Cristini, B. Falconi, A.F. Franchini, P. M. Galimberti, L. Lorusso, Lezioni di Storia della Medicina 2, Rudiano, GAM, 2011
Storia della medicina
Programma
Programma del modulo:
- La medicina ha una storia: origini e significato della Medicina e della Storia della Medicina; Le fonti per lo studio e la ricerca in ambito storico-medico
- La Medicina nell'antica Grecia e a Roma. La Medicina Medioevale; Conoscere il corpo: Rinascimento e Anatomia animata. Iatrofisica e Iatrochimica. Anatomia microscopica. La cellula: dalla prima descrizione alle tecnologie del DNA
- Illuminismo e salute pubblica: le malattie professionali, l'igiene e la medicina preventiva, la profilassi vaccinica, l'ortopedia, il trattamento umanitario dei malati di mente
- La nascita della Clinica e i suoi strumenti: semeiotica, diagnostica e terapia; I problemi della Chirurgia e la loro risoluzione: analgesia, anestesia, asepsi e antisepsi
- Il XX secolo: nuovi concetti, strumenti e terapie
- Evoluzione e trasformazione dei luoghi ospedalieri
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
- A. Porro A., Storia della medicina 1 (fino al XIX secolo), Rudiano, GAM, 2009
- A. Porro, B. Falconi, A.F. Franchini, Lezioni di Storia della Medicina 1, Rudiano, GAM, 2009
- A. Porro, C. Cristini, B. Falconi, A.F. Franchini, P. M. Galimberti, L. Lorusso, Lezioni di Storia della Medicina 2, Rudiano, GAM, 2011
- A. Porro, A. F. Franchini, C. Cristini, P.M. Galimberti, L. Lorusso, B. Falconi; Lezioni di Storia della Medicina 3. Gli strumenti, Rudiano, GAM, 2013
Filosofia della scienza
Programma
Programma del modulo:
- La malattia e il mondo della cura visti in un contesto culturale più ampio
- Fragilità e vulnerabilità, relazionalità, empatia e cura come elementi caratterizzanti la condizione umana
- Il paziente e i suoi sintomi. Un approccio razionale alla loro caratterizzazione: l'inizio di un percorso di conoscenza verso la comprensione del significato di un sintomo per il paziente, la scelta della cura, la definizione della prognosi. Lavoro in aula.
- Il valore discriminativo dei sintomi
- Exploring patient beliefs
- I sintomi e l'attribuzione di un rapporto di causa-effetto con i fattori ad essi associati:
. Causazione
. Gli errori di causazione inversa
. Antecedenti temporali del sintomo e fallacia post-hoc
. Logica della causazione: condizioni necessarie, condizioni sufficienti, complessi causali
. Esclusione e conferma di ipotesi diagnostiche
- Alcuni indicatori utili per chiarire il valore informativo di un sintomo o di un rilievo clinico: sensibilità, specificità, probabilità a priori, valori predittivi positivo e negativo, rapporti di verosimiglianza
Esperienza di tre settimane di introduzione precoce al mondo della persona malata.
Primo contatto la vita dell'ospedale e la professione di cura scelta mediante la frequenza dei reparti nelle prime ore del mattino al seguito degli infermieri.
Serie di incontri in piccoli gruppi e sessioni plenarie guidati dal docente, dedicati a discutere e condividere le emozioni e i sentimenti evocati.
Momenti di diretta integrazione con gli altri due moduli del corso per riflettere sui propri vissuti inquadrandoli in un contesto culturale più ampio.
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali, attività a piccoli gruppi e discussione in sessione plenaria.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
- Whitehead A, Woods A (ed). The Edinburgh companion to the critical Medical Humanities.
Edinburgh University Press. 2016
- Wulff HR, Pedersen SA, Rosenberg R. Philosophy of medicine. Oxford: Blackwell scientific publications. 1991
- Wulff HR. Rational diagnosis and treatment. Oxford: Blackwell scientific publications. 1981
- Martin AR. Exploring patient beliefs. Steps to enhancing Physician-patient interaction. Arch Intern Med 1983;143:1773-5
- Edwards DAW. Defining vs. discriminating features. Proc Roy Soc Med. 1971;64:676-7
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Padiglione Centro Ipertensione 1° piano Policlinico. V. F. Sforza 35