Diritto di famiglia

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
6
Crediti massimi
42
Ore totali
SSD
IUS/01
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso ha lo scopo di far conseguire agli studenti un'adeguata conoscenza del Diritto di famiglia e del Diritto delle successioni, con particolare riferimento ai temi sopra indicati, considerati sotto i profili che nell'attuale fase di evoluzione appaiono di maggior interesse.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Diritto di famiglia
IUS/01 - DIRITTO PRIVATO - CFU: 3
Lezioni: 21 ore

Diritto matrimoniale e della filiazione
IUS/01 - DIRITTO PRIVATO - CFU: 3
Lezioni: 21 ore

Informazioni sul programma
Programma
i) Diritto di Famiglia
Il corso propone uno studio progredito del Diritto di Famiglia, con particolare attenzione all'analisi delle riforme intervenute negli ultimi anni, approfondendo l'interpretazione della Novella (legge 20 maggio 2016, n.76) e della prassi che su questa legge si sta consolidando.
Verranno studiati gli istituti del matrimonio, delle unioni civili e delle convivenze; della filiazione e dell'adozione. Un'analisi attenta verrà dedicata al regime patrimoniale della famiglia, alla separazione e al divorzio. Verranno anche presi in considerazione gli accordi pre-matrimoniali, la famiglia di fatto, l'adempimento di obbligazioni naturali. Una breve analisi verrà dedicata alla protezione degli incapaci nell'ambito della famiglia (amministrazione di sostegno, accordi in base all'art. 2645 ter c.c).
ii) Diritto delle Successioni
Il corso si propone di analizzare i principi fondamentali sulla successione legittima e testamentaria; di indicare le regole più importanti sulla divisione dei beni ereditari e sul patto di famiglia (artt. 768 bis ss. c.c.). Sui problemi delle donazioni dirette e indirette verranno considerate le ultime sentenze della Cassazione a Sezioni Unite. Una breve analisi verrà anche dedicata agli accordi fiduciari in vista della successione.
Propedeuticità
Come da regolamento didattico del corso di laurea; in particolare sono propedeutici Istituzioni di diritto privato, Diritto costituzionale.
Prerequisiti e modalità di esame
La prova d'esame è orale. La votazione d'esame sarà espressa in trentesimi.
Diritto di famiglia
Programma
Diritto di famiglia
- Rapporti personali tra coniugi
- Rapporti patrimoniali tra coniugi
- La crisi coniugale e gli effetti della separazione e del divorzio rispetto ai coniugi e ai figli
- Le unioni civili
- Le convivenze e la famiglia di fatto
- L'adozione e l'affidamento


Diritto delle successioni
-Principi generali e breve analisi sulle differenze tra i sistemi di civil law e i sistemi di common law. Principi di diritto internazionale privato
-Patti successori e negozi a causa di morte
-Patto di famiglia
-Rappresentazione, sostituzione e accrescimento
-La successione necessaria: i principi fondamentali. L'azione di riduzione
-I legati
-La prelazione e la divisione dei beni ereditari
-Le donazioni dirette e indirette. Le donazioni di beni futuri. Le donazioni con riserva di disporre

Lezioni di tipo seminariale: attribuzione di 3 crediti formativi (in aggiunta ai 6 crediti del corso).
Matrimonio civile, matrimonio concordatario e matrimonio degli acattolici. I Contratti di convivenza. La violenza domestica. Illecito endo-familiare. La simulazione di separazione. La maternità surrogata. La comunione legale e la comunione de residuo.
E' facoltà dello studente la presentazione di una breve relazione scritta su un tema che lo abbia particolarmente interessato.
Materiale didattico e bibliografia
M. SESTA, Manuale di diritto di famiglia, Padova, 2016; C.M. BIANCA, Le Successioni, in Diritto Civile, II-2, Milano, 2015
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
mercoledì 13.00-14.00. Eventuali variazioni di orario verranno pubblicate sul sito del Dipartimento alla pagina http://www.dpsd.unimi.it/ecm/home/didattica/didattica-nelle-sezioni/diritto-civile.