Storia del diritto romano

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
6
Crediti massimi
42
Ore totali
SSD
IUS/18
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento si propone di illustrare gli istituti fondamentali del diritto pubblico romano, nel quadro della tradizionale periodizzazione storica, basata sul succedersi delle diverse forme costituzionali dell'antica Roma (monarchia, repubblica, principato, dominato).
- capacità di sintesi e di coordinamento dei temi studiati in una visione dinamica del fenomeno giuridico;
- capacità di compiere collegamenti recuperando le radici storiche di diversi istituti moderni;
- capacità di approfondire le conoscenze acquisite anche attraverso un confronto diretto con le principali fonti giuridiche e letterarie;
- apprendimento e uso dei concetti e del linguaggio tecnico giuridico.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
IUS/18 - DIRITTO ROMANO E DIRITTI DELL'ANTICHITA - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Programma
Introduzione storica - Lo stato gentilizio - Lo stato patrizio-plebeo - L'espansione di Roma - Il principato - La monarchia assoluta - La compilazione giustinianea.
Informazioni sul programma
Il corso si articola su un programma base di 6 crediti, corrispondente alle prime 42 ore di lezione, e su un programma aggiuntivo di ulteriori 3 crediti, corrispondente a ulteriori 21 ore di lezione. Gli studenti potranno scegliere fra il corso da 6 crediti e quello da 9 crediti.
Il corso base di 6 crediti sarà dedicato all'analisi delle fonti di produzione del diritto, delle strutture costituzionali, del funzionamento degli organi statali e delle norme della repressione criminale lungo lo svolgimento dell'esperienza giuridica romana, dall'epoca arcaica a quella bizantina, permettendo ai discenti l'acquisizione di conoscenze che si rivelano fondamentali anche per la comprensione delle principali dinamiche della vita politica e dello sviluppo del diritto pubblico nell'età contemporanea.
Durante il corso, sarà proposta in aula la lettura di passi di fonti antiche e di autori moderni, con l'obiettivo di illustrare le principali tappe dello sviluppo della costituzione romana.
Il corso relativo agli ulteriori 3 crediti sarà dedicato al tema della cittadinanza e dei rapporti con gli stranieri nell'antica Roma, con particolare riferimento ai primi tre secoli dell'impero.
Propedeuticità
Diritto privato; Diritto costituzionale
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame si svolgerà mediante una prova scritta consistente in quattro domande aperte per l'esame da 6 crediti e in sei domande aperte per l'esame da 9 crediti, con le quali saranno oggetto di verifica il grado di approfondimento della conoscenza e della comprensione del programma e la capacità dei candidati di esprimersi in una forma appropriata all'estrinsecazione di concetti tecnico-giuridici. Sarà concesso un tempo di 80 minuti per l'esame da 6 crediti e di 120 minuti per l'esame da 9 crediti.
Metodi didattici
Lezioni frontali.
Materiale didattico e bibliografia
Per l'esame da 6 crediti: G. Scherillo - A. Dell'Oro, Manuale di storia del diritto romano, Milano, Cisalpino, 2010.
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Mercoledì ore 13, preferibilmente previa mail. Per informazioni che non richiedano un incontro di persona, gli studenti possono anche contattare il docente ai telefoni indicati.
Dipartimento di Diritto Privato e Storia del Diritto - 1° piano