Informatica giuridica

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
6
Crediti massimi
42
Ore totali
SSD
IUS/20
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'informatica giuridica e l'uso responsabile e consapevole delle tecnologie da parte del giovane giurista. Resistenza elettronica, attivismo digitale, hacking, censura e ribellione tecnologica
Il corso di Informatica Giuridica dell'Ateneo milanese mira a far conseguire agli studenti frequentanti e non frequentanti:
- piena conoscenza delle principali problematiche giuridiche connesse alle nuove tecnologie e alla loro evoluzione;
- conoscenze tecniche utili, poi, a interpretare correttamente la questione giuridica coinvolgente l'informatica o le nuove tecnologie;
- dimestichezza con riferimento a termini tecnici o a istituti innovativi non comuni per un giovane studioso di diritto;
- capacità d'individuazione della norma corretta da applicare a qualsiasi questione tecnica si prospetti, e affinamento di autonomia di giudizio;
- capacità di ricercare informazioni giuridiche nelle più diffuse banche di dati, conoscenza degli aspetti deontologici della presenza in rete del professionista del diritto, apprendimento delle basi di sicurezza informatica utili per proteggere il dato trattato e nozioni di base circa la redazione di atti giuridici con strumenti elettronici;
- capacità di esporre le nozioni acquisite con proprietà di linguaggio e chiarezza.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
IUS/20 - FILOSOFIA DEL DIRITTO - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
giovedì dalle 10,30 alle 11,30 scrivendo per mail a giovanni.ziccardi@unimi.it
Dipartimento "Cesare Beccaria"