Diritto commerciale progredito

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
6
Crediti massimi
42
Ore totali
SSD
IUS/04
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
- conoscenza approfondita degli istituti esaminati nel corso, capacità di comprensione dei principi di sistema a cui questi istituti si ispirano;
- capacità di analisi critica e di rielaborazione delle nozioni acquisite, nonché di applicazione delle stesse alle fattispecie concrete;
- capacità di interpretare in chiave di sistema le norme giuridiche esaminate nel corso, di individuare la loro ratio e di assumere posizioni motivate sui temi oggetto del corso;
- uso di un linguaggio giuridico rigoroso sul piano tecnico;
- acquisizione di un livello di capacità di apprendimento che consenta di affrontare con un elevato grado di autonomia l'esame di saggi destinati non esclusivamente a studenti.
- Conoscenza approfondita degli istituti esaminati nel corso, capacità di comprensione dei principi di sistema a cui questi istituti si ispirano;
- capacità di analisi critica e di rielaborazione delle nozioni acquisite, nonché di applicazione delle stesse alle fattispecie concrete;
- capacità di interpretare in chiave di sistema le norme giuridiche esaminate nel corso, di individuare la loro ratio e di assumere posizioni motivate sui temi oggetto del corso;
- uso di un linguaggio giuridico rigoroso sul piano tecnico;
- acquisizione di un livello di capacità di apprendimento che consenta di affrontare con un elevato grado di autonomia l'esame di saggi destinati non a studenti, ma ad altri studiosi.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
IUS/04 - DIRITTO COMMERCIALE - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Docente: Sacchi Roberto
Programma
Apporti dei soci - categorie speciali di azioni - finanziamenti e patrimoni destinati - assistenza finanziaria - invalidità delle delibere assembleari di s.p.a. - gli amministratori di s.p.a.: poteri, doveri, responsabilità, ripartizione di competenze tra amministratori e assemblea - i poteri di exit del socio - la responsabilità dei soci di s.r.l. - i gruppi: in particolare, la responsabilità da direzione e coordinamento - i patti parasociali nelle società non quotate.
Informazioni sul programma
Il corso si propone di ricostruire i profili funzionali e gli obiettivi di sistema della riforma delle società di capitali del 2003, attraverso un approfondimento di carattere monografico di specifici istituti nell'ambito dei macrosettori attinenti alla corporate governance, alla dialettica fra gruppo di controllo e minoranze, alla tutela dei creditori sociali e ai mezzi di finanziamento della società. Le lezioni hanno carattere seminariale con coinvolgimento attivo degli studenti nell'esposizione dei saggi che fanno parte del programma.
Propedeuticità
Come da regolamento didattico del corso di laurea; in particolare sono propedeutici istituzioni di diritto privato, Diritto costituzionale e diritto commerciale.
Prerequisiti e modalità di esame
La prova finale relativa all'insegnamento si svolge in forma orale e la valutazione è espressa con un voto in trentesimi, con eventuale lode. In prossimità della conclusione del corso viene effettuata una verifica del profitto in forma scritta, alla quale sono ammessi a partecipare solo gli studenti i quali abbiano frequentato almeno l'80% delle lezioni. Essa è relativa ad argomenti trattati a lezione ed è articolata in domande aperte su casi pratici.
Materiale didattico e bibliografia
C. Angelici, La riforma delle società di capitali, Lezioni di diritto commerciale, Padova, Cedam, ultima edizione;
i seguenti saggi - raccolti in una dispensa reperibile presso la piattaforma Ariel dell'Università :
- in AA.VV., Il nuovo diritto delle società, Liber amicorum Gian Franco Campobasso, diretto da P. Abbadessa e G.B. Portale, Utet giuridica, 2007:
Volume 1:
U. Tombari, «Apporti spontanei» e «prestiti» dei soci nelle società di capitali, pp. 553-578;
M. Notari, Le categorie speciali di azioni, pp. 593-613;
L. Salamone, I «finanziamenti destinati», tra separazione patrimoniale e garanzia senza spossessamento, pp. 877-918;
Volume 2:
A. Stagno d'Alcontres, L'invalidità delle deliberazioni dell'assemblea di s.p.a. La nuova disciplina, pp. 170-216
P. Montalenti, Gli obblighi di vigilanza nel quadro dei principi generali sulla responsabilità degli amministratori di società per azioni, pp. 835-858;
Volume 3:
V. Di Cataldo, Il recesso del socio di società per azioni, pp. 219-255;
V. Meli, La responsabilità dei soci nella s.r.l., pp. 667-699;
G. Scognamiglio, Danno sociale e azione individuale nella disciplina della responsabilità da direzione e coordinamento, pp. 948-971;
Volume 4:
M. Libertini, I patti parasociali nelle società non quotate. Un commento agli articoli 2341 bis e 2341 ter del codice civile, pp. 463-495;
- in AA.VV., Società, banche e crisi di impresa, Liber amicorum Pietro Abbadessa, diretto da M. Campobasso e altri, Utet giuridica, 2014:
Volume 1:
M. Maugeri, Le deliberazioni assembleari «consultive» nelle società per azioni, pp. 819-845;
Volume 2:
G. Guizzi, Riflessioni intorno all'art. 2380 - bis c.c., pp. 1043-1061;
- in AA.VV., Studi in ricordo di Pier Giusto Jaeger, Giuffrè, 2011:
A. Vicari, La nuova disciplina dell'assistenza finanziaria, pp. 645-678.
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Giovedì alle ore 15:30. Eventuali variazioni di orario verranno pubblicate sul sito del Dipartimento alla pagina http://www.dpsd.unimi.it/ecm/home/didattica/didattica-nelle-sezioni/diritto-commerciale-e-industriale-e-analisi-di-politica-economica.
Dipartimento di Diritto privato e Storia del diritto.