Diritto dell'ambiente

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
6
Crediti massimi
42
Ore totali
SSD
IUS/10
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
- Conoscenza e capacità di comprensione. Lo studente deve dimostrare di avere acquisito una conoscenza di base del diritto ambientale nazionale.
- Capacità applicative. Lo studente deve dimostrare di sapere applicare le nozioni apprese a contesti concreti e casi specifici concernenti la tutela dell'ambiente.
- Autonomia di giudizio. Lo studente deve dimostrare di sapere assumere posizioni argomentate e giuridicamente sostenibili con riferimento alle tematiche oggetto del corso.
- Abilità nella comunicazione. Lo studente deve dimostrare di saper esprimere le nozioni acquisite con coerenza argomentativa, rigore sistematico e proprietà di linguaggio.
- Capacità di apprendere. Lo studente deve dimostrare di sapere ricostruire i profili storici ed evolutivi del diritto dell'ambiente, applicando, ove necessario, il quadro normativo di riferimento.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
IUS/10 - DIRITTO AMMINISTRATIVO - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Programma
I Principi: Costituzione e ambiente: nozione e valore dell'ambiente; L'ambiente e i suoi confini: governo del territorio, urbanistica, paesaggio, protezione della natura, tutela della salute, biotecnologie; Le fonti del diritto ambientale.
II I soggetti: La comunità internazionale; La Comunità europea; Le competenze statali; Il ruolo delle regioni; Il ruolo degli enti locali.
III Le materie: L'inquinamento atmosferico; L'inquinamento acustico; L'inquinamento elettromagnetico; La tutela delle acque; Regime delle acque e difesa del suolo (bonifiche dei siti inquinati e gestione dei rifiuti); La disciplina dei rischi di incidenti industriali;
Il settore dell'energia; La protezione della natura: parchi e riserve naturali; Beni paesaggistici; Associazioni ambientalistiche; Informazioni ambientali; Valutazione di impatto ambientale; Danno ambientale; Rifiuti.
Informazioni sul programma
Obiettivo del corso è fornire una conoscenza di base dei principi, delle fonti, degli strumenti, dei soggetti e dei procedimenti del diritto ambientale alla luce della riforma realizzata con il D. Lgs. 3 aprile 2006 n. 152, prevalentemente attraverso la distribuzione e il commento di materiali giurisprudenziali e dottrinali e con l'intervento attivo degli studenti. Una particolare attenzione verrà dedicata alla disciplina di attuazione del principio chi inquina paga, e, in questo contesto, alla normativa in tema di dei rifiuti.
Propedeuticità
Per poter sostenere l'esame relativo all'insegnamento è necessario il previo superamento degli esami di Diritto Privato e Diritto Costituzionale
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame di profitto relativo all'insegnamento si svolge all'esito del corso e consiste in una prova orale, con valutazione numerica espressa in trentesimi ed eventuale lode.
I criteri per la valutazione della prova tengono conto della correttezza dei contenuti, della chiarezza argomentativa e delle capacità di analisi critica e di rielaborazione. Si consiglia di non privilegiare un apprendimento nozionistico della materia, ma piuttosto di puntare sulla piena comprensione dei concetti fondamentali del sistema di tutela pubblicistica dell'ambiente, anche in relazione alla sua possibile evoluzione per effetto dell'integrazione a livello europeo e di accompagnare lo studio con la continua consultazione delle pertinenti norme di diritto positivo, ed in specie del Codice dell'ambiente.
Non sono previste prove intermedie.
Materiale didattico e bibliografia
F. Fracchia, Introduzione allo studio del diritto dell'ambiente. Principi, concetti e istituti, Napoli, Editoriale Scientifica, ultima edizione disponibile e, in aggiunta,
P. Dell'Anno, Diritto dell'ambiente, Padova, Cedam, ultima edizione disponibile.
Si richiede altresì la diretta conoscenza delle fonti normative rilevanti, e in particolare del D. Lgs. 3 aprile 2006 n. 152
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Mercoledì, ore 12.15. Per ragioni organizzative, si prega di inviare cortesemente una mail almeno il giorno prima
Ex Istituto di Diritto Pubblico, piano terra
Ricevimento:
martedì dalle ore 13 e 30 alle ore 15 (il ricevimento di martedì 19 aprile 2016 è sospeso)