Letteratura polacca 1

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-LIN/21
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Fornire una buona conoscenza dei dati fondamentali della storia polacca dal 966 fino ai nostri giorni, e indicazioni relative alle personalità più rilevanti e alle opere più importanti della storia della letteratura polacca dal suoi inizio fino al Romanticismo. Permettere una contestualizzazione degli autori di cui tratterà il corso nell'ambito storico e letterario preso in considerazione. Fornire gli strumenti per un'analisi delle caratteristiche culturali e linguistiche delle opere prese in esame e dei procedimenti letterari impiegati dagli autori trattati.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-LIN/21 - SLAVISTICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-LIN/21 - SLAVISTICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-LIN/21 - SLAVISTICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Introduzione alla storia e alla letteratura polacca (60 ore, 9 CFU)

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): Elementi di storia e di cultura polacca [Luca Bernardini]
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): Momenti di storia letteraria polacca [Luca Bernardini]
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): Da Jan Kochanowski ad Adam Mickiewicz: la letteratura polacca attraverso i suoi testi [Luca Bernardini]

Il corso è rivolto agli studenti di primo anno del Corso di Laurea in Lingue e Letterature straniere (9 CFU), agli studenti degli altri anni del medesimo corso di Laurea e agli studenti di tutti i Corsi di Laurea della Facoltà di Studi Umanistici (6/9 CFU). Gli studenti interessati ad acquisire 6 cfu si atterranno al programma delle unità didattiche A e B, gli studenti interessati ad acquisire 9 cfu si atterranno al programma completo. Il programma del corso è valido fino al luglio 2022.

Presentazione del corso
Il corso intende dare un quadro complessivo dei principali avvenimenti storici, fenomeni culturali e occorrenze letterarie polacchi, con particolare attenzione all'opera e alla figura di autori chiave, come il rinascimentale Jan Kochanowski, il manierista A. Sęp Szarzyński, il barocco Jan A. Morsztyn, il poeta romantico Adam Mickiewicz, con un excursus dedicato ai premi Nobel Czesław Miłosz e Wisława Szymborska. La prima unità sarà incentrata su una disamina della storia polacca e su alcune particolari caratteristiche culturali, la seconda sulla presentazione delle principali correnti e figure letterarie e la terza, nel corso del quale si terranno esercitazioni di lettura di testi in lingua (non sono richieste competenze linguistiche), sarà dedicata alle opere dei più importanti autori polacchi dal Medioevo al primo Romanticismo. l corso viene impartito in italiano.

Prerequisiti
Non esistono prerequistiti né sono previste propedeuticità.

Risultati di apprendimento
Conoscenze: Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare una buona conoscenza delle caratteristiche specifiche della storia e della cultura polacca dagli inizi fino ai nostri giorni, nonché delle principali correnti e dei più importanti autori della letteratura polacca dal Medioevo al primo Romanticismo, sulla base delle informazioni ricevute durante le lezioni e ottenute dalla consultazione dei testi indicati nella bibliografia.
Competenze: Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di effettuare l'opportuno inquadramento storico-critico delle opere e degli autori trattati, sulla base delle informazioni ricevute durante le lezioni e ricavate dalla consultazione dei testi indicati nella bibliografia.

Indicazioni bibliografiche

Programma d'esame per studenti frequentanti

Unità didattica A:
Jerzy Lukowski, Hubert Zawadzki, Polonia. Il paese che rinasce, Trieste, Beit, 2008
oppure:
Aleksander Gieysztor, Storia della Polonia, edizione italiana a cura di Ovidio Dallera, Milano, Bompiani, 1983;

Unità didattica B:
Storia della letteratura polacca, a cura di Luigi Marinelli, Torino 2004;
oppure:
Czesław Miłosz, Storia della Letteratura polacca, CSEO, Bologna, 1982;

Unità didattica C:
Jan Kochanowski, Treny, in: «Rivista di letterature slave», fasc. III, Anno V, 1930, pp. 191-221;
Jan Kochanowski, Frasche, a cura di Nullo Minissi, Milano, Rizzoli 1995;
Mikołaj Sęp Szarzyński, Sei sonetti nella traduzione di L. Marinelli, in Italia
Polonia Europa. Scritti in memoria di Andrzej Litwornia, a cura di A. Ceccherelli, E.
Jastrzębowska, L. Marinelli, M. Piacentini, A.M. Raffo, G. Ziffer, Roma 2007, pp. 222-227
Adam Mickiewicz, passi scelti da I sonetti di Crimea e altre poesie, a cura di E. Croce, Milano, Adelphi 1977
Czesław Miłosz, passi scelti da Poesie, a cura di P. Marchesani, Milano, Adelphi 1983.
Wisława Szymborska, passi scelti da Discorso all'ufficio oggetti smarriti: poesie 1945-2004, a cura di P. Marchesani, Milano, Adelphi 2004.

Programma d'esame per studenti non frequentanti

Unità didattica A:
Jerzy Lukowski, Hubert Zawadzki, Polonia. Il paese che rinasce, Trieste, Beit, 2008
oppure:
Aleksander Gieysztor, Storia della Polonia, edizione italiana a cura di Ovidio Dallera, Milano, Bompiani, 1983;

Unità didattica B:
Storia della letteratura polacca, a cura di Luigi Marinelli, Torino 2004;
oppure:
Czesław Miłosz, Storia della Letteratura polacca, CSEO, Bologna, 1982;

Unità didattica C
Jan Kochanowski, Treny, in: «Rivista di letterature slave», fasc. III, Anno V, 1930, pp. 191-221;
Jan Kochanowski, Frasche, a cura di Nullo Minissi, Milano, Rizzoli 1995;
Mikołaj Sęp Szarzyński, Sei sonetti nella traduzione di L. Marinelli, in Italia
Polonia Europa. Scritti in memoria di Andrzej Litwornia, a cura di A. Ceccherelli, E.
Jastrzębowska, L. Marinelli, M. Piacentini, A.M. Raffo, G. Ziffer, Roma 2007, pp. 222-227
Adam Mickiewicz, passi scelti da I sonetti di Crimea e altre poesie, a cura di E. Croce, Milano, Adelphi 1977
Czesław Miłosz, passi scelti da Poesie, a cura di P. Marchesani, Milano, Adelphi 1983.
Wisława Szymborska, passi scelti da Discorso all'ufficio oggetti smarriti: poesie 1945-2004, a cura di P. Marchesani, Milano, Adelphi 2004.
Tadeusz Ulewicz: Il problema del sarmatismo nella cultura e nella letteratura polacca, «Ricerche slavistiche», vol. VIII, 1960, pp. 126-198
Adam Mickiewicz, I libri della nazione e del pellegrino polacco, in: Adam Mickiewicz, Scritti politici di Adam Mickiewicz ; a cura di Marina Bersano Begey, Torino, UTET 1965;
Czesław Miłosz, La mia Europa Milano, Adelphi 2000

Avvertenza
La versione definitiva del programma sarà reperibile alla pagina web del corso, sul portale on line per la didattica Ariel (http://ariel.unimi.it). Tutti gli studenti sono tenuti a consultarla prima di presentarsi all'esame.
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso.
Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.

26/07/2018
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consiste in un colloquio durante il quale, rispondendo a specifiche domande, lo studente dovrà dar prova di aver acquisito le conoscenze e le competenze richieste, sulla base degli argomenti esposti durante il corso e contenuti nei testi presenti nella bibliografia
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
martedì 12-30-14.30; mercoledì 11-12.15
Slavistica, Piazza S. Alessandro