Letteratura tedesca 2

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-LIN/13
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso di Letteratura tedesca II si propone i seguenti obiettivi formativi:
- far acquisire conoscenze relative al sistema letterario dei paesi di lingua tedesca e dei relativi contesti storico-culturali, con particolare riguardo al periodo 1815-1918 e al teatro brechtiano nel contesto della cultura di Weimar.
- far acquisire competenze relative all'analisi formale e tematica di testi letterari in lingua tedesca
- far acquisire competenze relative agli studi germanistici, con particolare riguardo al recupero, studio e utilizzo di fonti e letteratura critica nonché di strumenti di supporto e approfondimento.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-LIN/13 - LETTERATURA TEDESCA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-LIN/13 - LETTERATURA TEDESCA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-LIN/13 - LETTERATURA TEDESCA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso (60 ore, 9 cfu): La letteratura di lingua tedesca dalla Restaurazione alla Prima guerra mondiale. Epoche, generi, intersezioni

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): La letteratura di lingua tedesca dalla Restaurazione alla Prima guerra mondiale - 1 [Marco Castellari]
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): La letteratura di lingua tedesca dalla Restaurazione alla Prima guerra mondiale - 2 [Marco Castellari]
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): La letteratura di lingua tedesca dalla Restaurazione alla Prima guerra mondiale - 3[Marco Castellari]

Il corso è rivolto agli studenti del secondo anno del Corso di laurea triennale in Lingue e Letterature Straniere. Il corso prevede l'acquisizione obbligatoria di 9 cfu; tutti gli studenti si atterranno dunque al programma completo.
Il programma del corso non ha scadenza fino a che il docente sarà titolare dell'insegnamento.

Presentazione del corso
Il corso affronta in tre unità didattiche la letteratura di lingua tedesca del periodo compreso fra il Congresso di Vienna e la Prima guerra mondiale (1815-1918), dando prosecuzione ai contenuti del corso di Letteratura tedesca I. Sul corpus di testi così trascelto si applicheranno, oltre a considerazioni storico-culturali, metodologie di analisi e interpretazione del testo letterario. Su singole opere, che saranno proposte come esempi canonici, ci si confronterà inoltre con questioni filologiche, posizioni della critica, aspetti della ricezione.

Prerequisiti
Per sostenere l'esame di Letteratura tedesca 2 è necessario aver già superato integralmente l'esame di Letteratura tedesca 1 e l'esame di Lingua tedesca 1. Si consiglia di sostenere l'esame avendo concluso tutti gli esami del primo anno.
La frequenza e la preparazione, nel corso delle quali ci si esercita analiticamente e criticamente su testi in lingua originale, costituisce una vera e propria palestra di competenze linguistico-letterarie relative agli studi germanistici. Per potere affrontare tale percorso, è necessario avere pieno e sicuro possesso delle strutture morfosintattiche della lingua tedesca e disporsi ad ampliare conoscenze lessicali, competenze analitiche e consapevolezza critica.
Si richiede inoltre, anche per i materiali in lingua italiana, specifica consuetudine e capacità di lettura e studio sia di testi letterari che di manualistica, saggistica e critica letteraria.
Si danno infine per scontate conoscenze e competenze di livello scolastico relative alla storia, alla letteratura, alla cultura e alle arti nonché l'ulteriore bagaglio acquisito negli esami del primo anno.

Risultati di apprendimento
Conoscenze:
Il corso di Letteratura tedesca 2 si propone come obiettivo formativo l'acquisizione e il consolidamento di conoscenze relative al sistema letterario dei paesi di lingua tedesca e dei relativi contesti storico-culturali, con particolare riguardo al periodo 1815-1918.
Competenze:
Il corso di Letteratura tedesca 2 si propone come obiettivo formativo l'acquisizione e il consolidamento di competenze relative a 1) l'analisi formale e tematica di testi letterari in lingua tedesca; 2) gli studi germanistici, con particolare riguardo al recupero, studio e utilizzo di fonti e letteratura critica nonché di strumenti di supporto e approfondimento.

Indicazioni bibliografiche
Il programma è composto di quattro sezioni, tutte obbligatorie

1) Manualistica storico-letteraria e metodologica
È previsto lo studio dettagliato di uno dei seguenti manuali, con riferimento ai contenuti trattati nel corso.
- W. Beutin et al.: "Deutsche Literaturgeschichte. Von den Anfängen bis zur Gegenwart". Stuttgart: Metzler 2008ff.
oppure
- A. Reininger: "Storia della letteratura tedesca. Fra l'illuminismo e il postmoderno 1700-2000". Torino: Rosenberg & Sellier 2005ss.
oppure
- C.M. Buglioni, M. Castellari, A. Goggio, M. Paleari: "Letteratura tedesca. Epoche, generi, intersezioni". Milano: Mondadori 2018.

2) Testi antologici
È prevista lo studio di un corpus di brani e testi lirici, drammatici, narrativi e saggistici in lingua tedesca. Tale antologia di testi 2017/18 verrà messa a disposizione su ARIEL all'inizio del corso. Essa sarà utilizzata in aula a partire dalla seconda lezione.

3) Letture integrali
Lo studente deve scegliere uno dei seguenti gruppi e procedere autonomamente, per la preparazione dell'esame, alla lettura di queste opere, cui si farà comunque accenno a lezione nella panoramica storico-letteraria.
Non sono ammesse scelte trasversali, poiché ciascun gruppo è costruito per raccogliere esempi di più epoche, generi e autori. Si raccomanda sempre la lettura di introduzioni e/o postfazioni delle singole edizioni o di singole interpretazioni. La scelta fra le diverse edizioni esistenti è libera purché si tratti di versioni integrali. La lettura può essere condotta in italiano o in tedesco; la comprovata lettura in tedesco costituisce titolo di merito.

GRUPPO A
- H. Heine, "Die Harzreise";
- A. Stifter, "Brigitta":
- H. v. Hofmannsthal, "Elektra";
- Th. Mann, "Königliche Hoheit"
- F. Kafka, "Das Schloß".

GRUPPO B
- A. v. Droste-Hülshoff, "Die Judenbuche";
- C.F. Meyer, "Das Amulett";
- F. Wedekind, "Lulu";
- Th. Mann, "Der Tod in Venedig";
- F. Kafka, "Der Prozeß".
GRUPPO C
- F. Grillparzer, "Medea";
- Th. Fontane, "Effi Briest";
- A. Schnitzler, "Leutnant Gustl";
- Th. Mann, "Tristan";
- F. Kafka, "Amerika".

GRUPPO D
- E. Mörike, "Mozart auf der Reise nach Prag";
- G. Hauptmann, "Bahnwärter Thiel";
- Th. Mann, "Die Buddenbrooks";
- F. Kafka, "Die Verwandlung";
- G. Kaiser, "Von morgens bis mitternachts".

GRUPPO E
- C.D. Grabbe, "Don Juan und Faust"
- G. Keller, "Romeo und Julia auf dem Dorfe";
- Th. Mann, "Tonio Kröger";
- R. Musil, "Die Verwirrungen des Zöglings Törleß"
- F. Kafka, "In der Strafkolonie".

4) Approfondimenti filologici, critici e interpretativi
Nel corso delle lezioni, accanto alle letture antologiche, ci si soffermerà su tre grandi esempi canonici della letteratura di lingua tedesca del periodo 1815-1918, anche al fine fornire agli studenti gli strumenti filologici e critici per affrontare lo studio di un'opera letteraria nella sua interezza sulla base di una matura consapevolezza dei tratti epocali e di genere nonché della sua successiva fortuna. Le tre opere e i materiali di studio a esse relativi saranno indicati alla pagina Ariel del corso.

Programma d'esame per studenti frequentanti
La frequenza del corso di Letteratura tedesca 2 è vivamente consigliata poiché è uno degli esami obbligatori per chi studia Lingua e letteratura tedesca a Lingue e Letterature Straniere.
Gli studenti frequentanti (vale a dire coloro che seguono almeno il 75% delle lezioni) si basano sul programma suindicato.

Programma d'esame per studenti non frequentanti
La frequenza del corso di Letteratura tedesca 2 è vivamente consigliata poiché è uno degli esami obbligatori per chi studia Lingua e letteratura tedesca a Lingue e Letterature Straniere.
Gli studenti non frequentanti (vale a dire coloro che non frequentano e coloro che seguono meno del 75% delle lezioni) si presenteranno a ricevimento dal docente, con congruo anticipo, per ricevere indicazioni sulla preparazione dell'esame. È previsto in ogni caso per loro l'ampliamento del numero di letture integrali individuali ad almeno sette (5 di un gruppo + almeno 2 a scelta dagli altri). Per il resto il programma coincide con quello degli studenti frequentanti.

Avvertenza
La versione definitiva del programma sarà reperibile alla pagina web del corso, sul portale on line per la didattica Ariel (http://ariel.unimi.it). Tutti gli studenti sono tenuti a consultarla prima di presentarsi all'esame.
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso.
Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.

27/07/2018
Prerequisiti e modalità di esame
La prova d'esame si svolge tutta in un unico appello. Essa è di regola in lingua italiana. Su esplicita richiesta del candidato, può essere svolta in tedesco (fatta salva la parte scritta, in italiano, e la prova di traduzione dal tedesco all'italiano).
La prova d'esame consiste in una parte scritta preliminare (1) che dà accesso a un ampio colloquio orale sui contenuti del corso e sulle letture in programma (2-4). Essa mira a verificare conoscenze e competenze acquisite nell'eventuale frequenza e nello studio individuale. Ci si presenta alla parte orale dell'esame con tutti i testi letterari in programma. Sono ammessi testi glossati al fine di ricordare singole parole o concetti, non sono ammessi testi in cui sia annotata la traduzione integrale di lunghi passaggi.
Quattro sono dunque, complessivamente, le parti della prova d'esame:
1) Parte scritta. Il candidato risponde in forma scritta a quesiti storico-letterari e critico-metodologici, senza portare con sé alcun ausilio di materiali o appunti (max. 15pt.). Tale parte scritta è valida solo per l'appello nel quale viene svolta. Chi si ripresenta a un appello successivo dovrà risottoporvisi.
Superata la parte scritta, si procede in forma di colloquio orale alla:
2) Lettura, traduzione, analisi, commento e contestualizzazione di un brano tratto dall'antologia (max. 15 pt.);
3) Presentazione di una o più delle letture integrali individuali (aspetti strutturali, stilistici, tematici, contestuali) (max. 15 pt.);
4) Discussione critico-filologica di aspetti delle opere integrali trattate a lezione (max 15 pt.).

Il punteggio complessivo viene diviso per due e produce il voto finale. Poiché ciascuna delle quattro parti deve essere sufficiente (min. 9 pt), l'esame si interrompe quando non si raggiunga tale livello minimo. Per ciascuna parte potrà essere assegnata una nota di merito in vista, nella valutazione complessiva, di una possibile lode.
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
mercoledì 18 settembre, h. 11:00 | mercoledì 2 ottobre h. 11:00
Sez. di germanistica - Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere - P.zza S. Alessandro 1