Lingue e letterature neolatine comparate

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-FIL-LET/09
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Conoscenze: scopo del corso, da considerarsi equivalente a una Filologia romanza di livello magistrale, è di far acquisire allo studente delle conoscenze approfondite delle questioni inerenti ai generi, i periodi, le poetiche, gli autori e le opere della letteratura romanza medievale, vista soprattutto in prospettiva comparata, nonché delle grammatiche storiche delle lingue romanze. Altre conoscenze: approfondimento delle questioni di filologia testuale, con esame di testi di varia natura ecdotica e messa in pratica delle conoscenze teoriche; conoscenza approfondita degli strumenti e delle metodologie critiche per analizzare e interpretare i testi; conoscenza dei lineamenti di storia della critica relativa al periodo studiato, con evidenziazione di temi e problemi fondamentali, anche alla luce delle tendenze più aggiornate degli studi scientifici; conoscenza dei metodi di ricerca bibliografica
Capacità: alla fine del corso lo studente avrà acquisito le seguenti competenze: 1) comprensione e analisi puntuale del testo letterario, ivi compresa la capacità di tradurre in modo pieno e sicuro (se in lingua diversa dall'italiano) o parafrasare (se in italiano antico) e commentare linguisticamente i testi oggetto di studio, senza l'ausilio di appunti, sullo sfondo del contesto storico-culturale, utilizzando la letteratura critica e sviluppando capacità di selezione, confronto e giudizio autonomi; 2) individuazione e discussione dei problemi interpretativi, con consapevolezza delle diverse prospettive metodologiche, nonché dei problemi filologico-testuali delle opere studiate; 3) allestimento di una bibliografia scientifica, impostazione di un lavoro di ricerca; 4) capacità di esprimersi con chiarezza e rigore, impiegando il linguaggio specifico della disciplina.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-FIL-LET/09 - FILOLOGIA E LINGUISTICA ROMANZA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Resconi Stefano

Unita' didattica B
L-FIL-LET/09 - FILOLOGIA E LINGUISTICA ROMANZA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-FIL-LET/09 - FILOLOGIA E LINGUISTICA ROMANZA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Le letterature romanze di fronte alla crociata: lirica ed epica (60 ore; 9 cfu)

Unità didattica A (20 ore; 3 cfu): La canzone di crociata: storia comparata di un genere lirico romanzo [Prof. Stefano Resconi]
Unità didattica B (20 ore; 3 cfu): La Canso de la crozada: coordinate e problemi interpretativi [Prof. Massimiliano Gaggero, mutuata dal corso di Letteratura Provenzale - u.d. A]
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): La tradizione delle testimonianze sulla crociata contro gli Albigesi [Prof. Massimiliano Gaggero, mutuata dal corso di Letteratura Provenzale - u.d. B]

Il corso è rivolto agli studenti del corso di laurea magistrale in Lettere moderne (Classe LM-14) e conferisce 9 cfu. Il corso è altresì rivolto agli studenti del corso di Lingue e Letterature europee ed extraeuropee (Classe LM-37) e del corso di Filologia, letterature e storia dell'antichità (Classe LM-15). Lo studente che volesse sostenere il corso per 6 cfu preparerà obbligatoriamente le unità didattiche A e B.

Presentazione del corso
Le crociate costituiscono un evento decisivo nella storia del Medioevo: entrate fortemente nell'immaginario degli uomini del tempo, non mancano di aver influenzato anche la produzione letteraria. Il corso intende esemplificare questo fenomeno concentrandosi su due diversi generi: la lirica e l'epica. L'unità didattica A esplorerà il primo dei due, studiando le diverse forme nelle quali si realizza la "canzone di crociata": attraverso la lettura di testi appartenenti alle quattro grandi tradizioni liriche neolatine medievali sarà possibile verificare in che modo le singole aree del dominio romanzo declinano questo genere in base alle rispettive esigenze storico-culturali. Le unità didattiche B e C si concentrano invece sulla Canso de la crozada, composta da Guilhem de Tudela e poi continuata da un autore anonimo; si tratta di un testo unico nel panorama romanzo del Medioevo, dal momento che associa al contenuto cronachistico la forma della chanson de geste. I due autori manifestano inoltre due punti di vista sulla crociata contro gli Albigesi: mentre Guilhem è favorevole alla spedizione francese, il secondo autore è ad essa fieramente avverso. L'unità didattica B sarà dedicata all'analisi della Canso: saranno approfonditi i problemi posti dalla presenza di due autori, e gli aspetti salienti (tematici, formali e metrici, testuali, linguistici) delle due parti. Nell'unità didattica C si allargherà il campo alle testimonianze in volgare occitanico sulla crociata contro gli Albigesi, che comprendono un ampio ventaglio di generi e temi, con particolare attenzione alla tradizione manoscritta.

Prerequisiti: Per seguire le lezioni e superare con profitto l'esame non sono necessarie specifiche competenze pregresse relative alle lingue in cui sono scritti i diversi testi oggetto del corso: saranno infatti forniti tutti gli strumenti utili per affrontarne la lettura anche dal punto di vista linguistico. Il corso presuppone tuttavia alcune competenze metodologiche di base, acquisite tramite gli esami della laurea triennale, per quanto riguarda la critica del testo, la grammatica storica delle lingue romanze, e la conoscenza delle grandi linee delle letterature romanze del Medioevo.

Risultati di apprendimento
Conoscenze: scopo del corso, da considerarsi equivalente a una Filologia romanza di livello magistrale, è di far acquisire allo studente delle conoscenze approfondite delle questioni inerenti ai generi, i periodi, le poetiche, gli autori e le opere della letteratura romanza medievale, vista soprattutto in prospettiva comparata, nonché delle grammatiche storiche delle lingue romanze. Altre conoscenze: approfondimento delle questioni di filologia testuale, con esame di testi di varia natura ecdotica e messa in pratica delle conoscenze teoriche; conoscenza approfondita degli strumenti e delle metodologie critiche per analizzare e interpretare i testi; conoscenza dei lineamenti di storia della critica relativa al periodo studiato, con evidenziazione di temi e problemi fondamentali, anche alla luce delle tendenze più aggiornate degli studi scientifici; conoscenza dei metodi di ricerca bibliografica.
Capacità: alla fine del corso lo studente avrà acquisito le seguenti competenze: 1) comprensione e analisi puntuale del testo letterario, ivi compresa la capacità di tradurre in modo pieno e sicuro (se in lingua diversa dall'italiano) o parafrasare (se in italiano antico) e commentare linguisticamente i testi oggetto di studio, senza l'ausilio di appunti, sullo sfondo del contesto storico-culturale, utilizzando la letteratura critica e sviluppando capacità di selezione, confronto e giudizio autonomi; 2) individuazione e discussione dei problemi interpretativi, con consapevolezza delle diverse prospettive metodologiche, nonché dei problemi filologico-testuali delle opere studiate; 3) allestimento di una bibliografia scientifica, impostazione di un lavoro di ricerca; 4) capacità di esprimersi con chiarezza e rigore, impiegando il linguaggio specifico della disciplina.

Indicazioni bibliografiche
Unità didattica A
In tempo utile per l'inizio del corso verrà attivata un'apposita pagina sul portale d'Ateneo Ariel (http://ariel.unimi.it/) che conterrà: a) i testi che verranno tradotti (o parafrasati) e commentati a lezione; b) materiali didattici di supporto. Gli studenti dovranno inoltre studiare i seguenti saggi:
- Luca Barbieri, Le canzoni di crociata e il canone lirico oitanico, in «Medioevi» I (2015), pp. 45-74.
- Stefano Resconi, La chanson de départie per la crociata a voce femminile: contributo all'interpretazione di una tipologia lirica romanza, in Atti del XXVIII Congresso internazionale di linguistica e filologia romanza (Roma, 18-23 luglio 2016), a cura di Roberto Antonelli, Martin Glessgen, Paul Videsott, Strasbourg, Société de Linguistique Romane / Éditions de linguistique et de philologie, 2018, vol. 1, pp. 234-246.
Due punti di vista su un medesimo problema critico:
- Giuseppe Tavani, Raimbaut de Vaqueiras (?) Altas undas que venez suz la mar (BdT 392.5a), in «Lecturae tropatorum» I (2008).
- Saverio Guida, Raimbaut de Vaqueiras [Oi] altas undas que venez suz la mar (BdT 392.5a), in «Lecturae tropatorum» VI (2013).
Programma per studenti non frequentanti
Questa unità didattica illustra un percorso monografico articolato, appositamente concepito per gli studenti avanzati della laurea magistrale: per questo motivo, la partecipazione alle lezioni è fortemente raccomandata. Gli eventuali studenti non frequentanti sono invitati a recarsi a ricevimento dal docente, che provvederà a fornire indicazioni puntuali sulle modalità con le quali integrare proficuamente i materiali di studio previsti per i frequentanti.

Unità didattica B
In tempo utile per l'inizio del corso verrà predisposta una dispensa che conterrà: a) i testi che verranno tradotti e commentati a lezione; b) ulteriori materiali didattici di supporto; c) la bibliografia critica relativa all'unità didattica.
Programma per studenti non frequentanti
Questa unità didattica illustra un percorso monografico articolato, appositamente concepito per gli studenti avanzati della laurea magistrale: per questo motivo, la partecipazione alle lezioni è fortemente raccomandata. Gli eventuali studenti non frequentanti sono invitati a recarsi a ricevimento dal docente, che provvederà a fornire indicazioni puntuali sulle modalità con le quali integrare proficuamente i materiali di studio che già si trovano nella dispensa, comuni con i frequentanti.

Unità didattica C
In tempo utile per l'inizio del corso verrà predisposta una dispensa che conterrà: a) i testi che verranno tradotti e commentati a lezione; b) ulteriori materiali didattici di supporto; c) la bibliografia critica relativa all'unità didattica.
Programma per studenti non frequentanti
Questa unità didattica illustra un percorso monografico articolato, appositamente concepito per gli studenti avanzati della laurea magistrale: per questo motivo, la partecipazione alle lezioni è fortemente raccomandata. Gli eventuali studenti non frequentanti sono invitati a recarsi a ricevimento dal docente, che provvederà a fornire indicazioni puntuali sulle modalità con le quali integrare proficuamente i materiali di studio che già si trovano nella dispensa, comuni con i frequentanti.

Avvertenza
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso. Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.

21/01/2019
Prerequisiti e modalità di esame
Orale: la prova orale consiste di un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare le competenze acquisite dal candidato; come sempre per gli esami afferenti all'ambito della Filologia romanza, è presupposto indispensabile per il superamento della prova la capacità di tradurre (o parafrasare) e commentare i testi che sono stati affrontati a lezione.
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Lun. 11-13, Ven. 12-13 fino al 29 luglio. Il ricevimento del 20/9 è spostato dalle ore 12.00-13.00 alle ore 10.30-11.30.
Dipartimento di Studi filologici, linguistici e letterari, Sezione di Modernistica, primo piano
Ricevimento:
Lunedì, dalle ore 11,00 alle ore 12,30; Martedì, dalle ore 16,30 alle ore 18,00
Studio del docente: sede di via Festa del Perdono, Dipartimento di Studi Letterari Filologici e Linguistici - sezione di Modernistica: cortile centrale, lato destro rispetto al portone d'ingresso, I piano